DRAGON BALL FighterZ: tutto ciò che c’è da sapere su Goku (GT)

È tempo di novità in casa DRAGON BALL FighterZ, che da oggi si arricchisce di un nuovo personaggio giocabile DLC: Goku (GT). Scopriamolo insieme!

dragon ball fighterz goku gt anteprima dlc screenshot 06

È tempo di novità in casa DRAGON BALL FighterZ, che da oggi si arricchisce di un nuovo personaggio giocabile: Goku (GT), ovvero il terzo della seconda ondata di DLC pianificata per il picchiaduro di BANDAI NAMCO Entertainment e ARC SYSTEM WORKS. Si tratta del primo combattente aggiuntivo a venir rilasciato da solo, in modo diverso dai classici set di due come i precedenti. Dopo di lui rimane ancora un combattente misterioso, prima di chiudere in bellezza con Gogeta SSGSS e Broly del nuovo film Dragon Ball Super: Broly.

Goku (GT)

Durante il suo intenso allenamento con il giovane Ub, Goku si troverà fra i maroni Pilaf e il suo minacciosissimo gruppo di sgherri in versione ultrasettantenne, appena entrati in possesso di misteriose sfere del drago rimaste nascoste fino ad allora e che, in un classico momento “ops ho sbagliato il desiderio da esprimere, ma quanto sono sbadatello…”, riporteranno il Saiyan protagonista della serie allo stato infantile.

Ma che divertimento ci sarebbe se, una volta esaudito il desiderio, le sfere dalla stella nera si sparpagliassero sulla Terra? Assolutissimamente Nessuno! Queste infatti vengono spedite per l’intero universo, richiedendo quindi a Goku di rimboccarsi ancora una volta le maniche e partire verso l’infinito e oltre in compagnia di un team forte e competente Pan e Trunks, dando così il via alla serie di eventi di Dragon Ball GT.

Se ve lo state chiedendo, no, Vegeta era attualmente impegnato a prendersi cura dei suoi baffi alla Ron Jeremy e non c’aveva sbatta di star dietro a ’ste minchiate.

dragon ball fighterz goku gt anteprima dlc screenshot 11

Goku (GT) si rivela essere la perfetta unione dei desideri dei fan, tra chi voleva appunto la versione GT, capace di trasformarsi in Super Saiyan 4, e chi voleva solamente poter vestire i panni del protagonista in versione “bambino” vista all’inizio di Dragon Ball. Si tratta di un combattente a tutto tondo, che non disdegna sia gli attacchi ravvicinati che quelli a distanza, sia energetici che fisici, grazie al fidato bastone Nyoi-bō… tipo mai usato in GT, se non nella scena finale della serie, quindi probabilmente è stato inserito come dettaglio extra in modo da sposarsi al meglio con uno dei suoi colori alternativi (arancione, purtroppo niente viola).

Alcuni degli attacchi speciali in suo possesso dispongono di alcune interessanti varianti, tra cui:

  • Il Ryuken (Esplosione del pugno del drago) – Se eseguito in condizioni normali ricorderà molto quello usato contro Super C-17, mentre se eseguito dopo che un nostro alleato è stato sconfitto diventerà quello visto contro Super Ishinlon con tanto di trasformazione in Super Saiyan 4.
  • La Super Kamehameha – In condizioni normali verrà eseguita in versione Super Saiyan, mentre se eseguita dopo che un nostro alleato è stato sconfitto verrà eseguita in versione Super Saiyan 3.
  • Super Ultra Sfera Genkidama – Nessuna variante indipendentemente da quando viene usata.

Per continuare la classica routine dei personaggi aggiuntivi precedentemente rilasciati per il picchiaduro, anche Goku (GT) è accompagnato da un set di adesivi-Z, 6 colori alternativi, e avatar per la lobby. Purtroppo, come accaduto con Videl e Jiren, anche stavolta pare non esserci alcuna Conclusione Spettacolare.

Kurama
Importatore seriale di titoli nipponici. I giapponesi lo temono… o forse, semplicemente, se ne sbattono alla grande. Per questo motivo, continua in tutta tranquillità a giocare a piede libero.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*