La Repubblica riporta la notizia della morte di Miura, ma sbaglia foto

Hisashi Koinuma - La Repubblica riporta la notizia della morte di Miura, ma sbaglia foto

Questa mattina il mondo ha appreso della triste notizia della morte di Kentaro Miura, autore e disegnatore di uno dei seinen manga più importanti della storia, Berserk. Vi abbiamo già parlato anche noi della tragica e prematura scomparsa dell’autore. Nel corso della giornata anche le grandi testate giornalistiche italiane hanno riportato la notizia, fra questi rientra La Repubblica che, nonostante protegga i propri articoli tramite paywall e li riservi ai propri abbonati, denota un clamoroso errore di scelta nella foto di copertina.

Quello mostrato in cima all’articolo non è infatti il Maestro Kentaro Miura, bensì Hisashi Koinuma, CEO del publisher di videogiochi KOEI TECMO GAMES, azienda nella quale ricopre anche il ruolo di Presidente, Direttore operativo, Direttore dello sviluppo nella divisione Entertainment e Lead manager del team di sviluppo di Gust. Koinuma è raffigurato accanto al cartonato del videogioco “BERSERK and the Band of the Hawk” rilasciato in Europa nel 2017 (Berserk Musou in Giappone) per il quale ha ricoperto l’incarico di Producer.

Da quanto ne sappiamo Koinuma è vivo e vegeto e ci auguriamo che La Repubblica possa correggere questo errore di distrazione nel più breve tempo possibile, dato che altri siti hanno seguito il loro esempio pubblicando la medesima, errata immagine.

La Repubblica riporta la notizia della morte di Miura, ma sbaglia foto

La pagina del sito La Repubblica con la foto di Hisashi Koinuma al posto di quella di Kentaro Miura.

Fonte: La Repubblica

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

1 commento

  1. I media italioti non si smentiscono mai.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*