Premio Drago D’Oro: Calzini, Buttsex e molto altro

premio drago doro

Due giorni fa si è tenuta a Milano la cerimonia di assegnazione del premio Drago D’Oro, dedicato a tutti i videogiochi che si sono distinti nel corso del 2012. Anche se alla primissima edizione, il premio si è fatto conoscere attraverso il web, e soprattutto i social network.

I giurati tenuti a votare i vincitori di ciascuna categoria erano suddivisi in tre sezioni:

  1. La Giuria della Critica ha votato i vincitori delle categorie artistiche ed era composta da celebri giornalisti appartenenti alle più importanti testate italiane, appassionati (nonché profondi conoscitori!) del mondo game.
  2. La Giuria Tecnica ha selezionato i vincitori delle categorie tecniche ed era composta da rappresentanti della stampa specializzata – sia trade che consumer – e del mondo retail.
  3. La Giuria Popolare, infine, ha determinato i vincitori delle categorie popolari – incluso il premio più ambito, Videogioco dell’Anno! – ed era formata dal pubblico, cioè da tutti coloro che hanno sostenuto il “Drago d’Oro” esprimendo il proprio voto sul sito ufficiale.

Le categorie di videogiochi premiate sono ben 25, più altre 3 assegnazioni speciali. Ma passiamo in rassegna quei premi che più mi hanno sconvolto, sia in positivo che in negativo.

 

Miglior Gioco per PS Vita: Uncharted – L’abisso d’oro (Giuria Popolare)

Su questo non riesco a dilungarmi troppo, su PS Vita non sono usciti tantissimi titoli, la maggior parte dei quali sono soprattutto porting; forse avrei assegnato il premio a Gravity Rush per l’originalità del titolo e non per il solito capitolo di un brand visto e rivisto già su PS3.

Miglior Gioco per Nintendo DS e 3DS: Il Professor Layton e la Maschera dei Miracoli (Giuria Popolare)

Qui se la giocavano titoloni del calibro di Pokémon Bianco 2 e Nero 2, New Super Mario Bros. 2, Metal Gear Solid Snake Eater 3D Kid Icarus: Uprising, eppure ha vinto Layton, che con i suoi intrighi e storie ben costruite è riuscito a catturare il pubblico. Comunque sia, tutti i titoli in lizza per il premio sono alquanto validi e ben concepiti. Possiamo riassumere con un “Faith in humanity restored“.

Miglior Gioco Mobile: The Walking Dead (Giuria Popolare)

Questo Titolo con la T maiuscola è riuscito a rompere quella monotonia di giochi legati alla tematica Horror/Zombie. Non abbiamo infatti un FPS qualsiasi, ma una cara avventura punta e clicca in vecchio stile, riuscitissima in qualsiasi delle versioni proposte (PS3/X360/PC/Mobile), tanto da riuscire a battere Angry Birds: Star Wars. Brava Telltale Games.

Miglior Gioco per PC: FarCry 3 (Giuria Popolare)

Vedendo i titoli in lista ho pensato: Ma secondo voi, non faranno vincere a tavolino un FPS? Quell’FPS che ha preso voti assurdi? Spec Ops: The Line? No! Tra demoni che soffrono di Errore 34 (di cui ne abbiamo sofferto tutti) Football Manager 2013, titolo di nicchia solo per appassionati, XCOM, che già rischia un seguito cancellato, e Guild Wars 2 forse come unico ostacolo… Non era tanto difficile indovinare chi avrebbe votato la gente.

Miglior Gioco per Wii U/Wii: ZombiU (Giuria Popolare)

Siamo a quota due medaglie per Ubisoft. Sebbene all’apparenza sembri un FPS, in realtà ZombiU è un survival horror di vecchio stampo, basato sull’innovazione e il saper sfruttare appieno le caratteristiche di una nuova console tutta da scoprire. Peccato per i numerosi bug, corretti solo di recente.

Miglior Gioco per PlayStation 3: Assassin’s Creed III (Giuria Popolare)

Tre titoli per Ubisoft. Dovrei sentirmi felice? No. Un titolo, secondo me, pessimo. Nemmeno un’esclusiva su PS3. Ah, già: i titoli in lizza in esclusiva per la console Sony erano solo due, Wonderbook e Journey. Ma diamo pure il premio all’ultimo capitolo di una saga dalle uova d’oro, che mette da parte il concetto di gioco sviluppato come si deve per riuscire a sfornare un titolo all’anno. Bravi.

Miglior Gioco per Xbox 360: Halo 4 (Giuria Popolare)

Stessa cosa del premio PS3, ma stavolta abbiamo un’esclusiva. Infatti, su sei titoli proposti solo quattro sono multipiattaforma. Personalmente mi sono fermato ad Halo 3, ma da quanto ho sentito in giro Halo 4 è il peggior capitolo della saga.

Premio Speciale Giuria della Critica: Journey (Giuria della Critica)

Giustamente, facciamo vincere Assassin’s Creed III su PS3 e a Journey diamogli solo il premio speciale della critica. Scusatemi.

Miglior Ambientazione: Journey (Giuria della Critica) 

Cominciamo a ragionare: tolti Dishonored e Max Payne 3, a giocarsela erano solo Jouney, Papo&Yo e The Unfinished Swan.

Miglior Grafica: FarCry 3 (Giuria della Critica)

È ancora necessario avere nel 2013 un premio del genere? Vedo giochi che sfruttano tutti, e sottolineo, tutti lo stesso motore grafico. CHE SENSO HA?!

Miglior Personaggio non Protagonista: Nick Carlyle – Lollypop Chainsaw (Giuria della Critica)

Su questo non mi pronuncio, ‘sto gioco l’ho evitato come la peste per via di un gameplay di vecchio stampo. Vecchio stampo fatto male.

Miglior Colonna Sonora: Max Payne 3 (Giuria della Critica)

Alcune volte penso che questi premi siano stati dati solo come contentino, tipo: “Non possiamo premiarlo come Miglior *****, però possiamo gettarlo in una categoria che forse nemmeno noi in fondo conosciamo”.

Miglior Picchiaduro: Tekken TAG Tournament 2 (Giuria Tecnica)

Dead Or Alive 5, la brutta copia di Super Smash Bros., un ignobile crossover tra Capcom e Namco, SoulCalibur V (di cui l’unica cosa che ricordo è di averlo rivenduto due giorni dopo), e infine il vincitore. Forse avrei scelto DoA5, preferisco i giochi con un comparto Storia, piuttosto che “Tieni hai la pappa pronta! Tutti i personaggi sbloccati!”.

Miglior Videogioco Casual: Skylanders Giant (Giuria Tecnica)

Questo titolo, a mio parere, ha meritato il premio, perché alla fine ha migliorato il già collaudato sistema del portale, aggiungendo nuovi personaggi e quindi nuove miniature, migliorando così anche la meccanica di gioco. Unica nota negativa, è stata quella di porre il titolo tra i Casual Game anche se in realtà è un Platform, ma non essendoci una categoria dedicata al genere lo hanno piazzato in questa.

Miglior Videogioco di Corse: F1 2012 (Giuria Tecnica)

Di questo sono felice, un simulatore degno di essere chiamato tale, perché qui parliamo di Simulazione di Corse. Non di incidenti rocamboleschi in cui nessuno si fa male.

Miglior Gameplay: Dishonored (Giuria Tecnica)

Il premio innovazione va a… una specie di Stealth FPS.

Journey è un viaggio da affrontare con uno sconosciuto, una visione mistica fatta a videogame.(cit. qualsiasi giocatore preso a caso da tutto il territorio mondiale)

Forse Dishonored è da considerare come il miglior FPS della stagione passata, ma non ha un gameplay così eccelso. In alcuni momenti mi sentivo impedito giocandoci su PC! Ma ve bene, andiamo avanti.

Miglior Multiplayer: Guild Wars 2 (Giuria Tecnica)

ArenaNet… io ti odio. Lo dico con affetto. Perché a GW sono molto affezionato, e vederlo vincere battendo Black Ops 2 mi fa scendere una lacrimuccia.

Miglior Protagonista: Comandante Shepard (Mass Effect 3) (Giuria della Critica)

Avete presente i calzini? Anche se li prendi poco poco più stretti, si adattano perfettamente al tuo piede.
Ecco Shepard, un protagonista che non compie scelte e che non ha carisma. Perché? Perché facciamo tutto noi! Siamo noi i protagonisti, non lui!

Miglior Sceneggiatura: Spec Ops: The Line (Giuria della Critica)

Per quanto sia un FPS, uno dei punti di forza del gioco è la storia, quindi per una volta dico: Evviva.

Miglior Videogioco Sportivo: FIFA 2013 (Giuria Tecnica)

Non ci credo, davvero?! Non me lo aspettavo!

Miglior Sparatutto: Borderlands 2 (Giuria Tecnica)

È quello che forse dà più possibilità al giocatore di affrontare una situazione in maniera personale, non il solito FPS “a galleria”, insomma.

Premio Speciale Sorpresa dell’Anno: Dishonored (Giuria Tecnica)

Sorpresa? Cosa? Che mi significa sorpresa? Surprise Buttsex.

Premio Speciale Giuria Tecnica: Mass Effect 3 (Giuria Tecnica)

Non capisco il senso di questo premio… forse è dovuto alle varie versioni del finale modificato con gli effetti di Windows Movie Maker?

Gioco dell’Anno: Assassin’s Creed III (Giuria Popolare)

Mi sono espresso in precedenza per il Miglior (da rivedere) Titolo PlayStation 3.
Questa assegnazione, forse la più sconvolgente, data la penosità del titolo in questione, fa capire quanto noi italiani di videogiochi non ne capiamo un cazzo.

Conclusioni

Forse era meglio tenere nascosta questa ignoranza in campo videoludico, così almeno avremmo potuto evitare di farci ancora domande del tipo:

  • Le case produttrici evitano l’Italia!
  • I giochi arrivano sempre in ritardo!
  • Perchè non è stato localizzato in italiano?

Siamo noi italiani la rovina stessa del mercato dei videogames?

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Francesco Bellomo
Autore dei meme più memorabili, responsabile di pubbliche relazioni e marketing, è noto per il suo irraggiungibile odio verso FINAL FANTASY XV e per la trademark phrase che accompagna ogni suo video sul nostro canale: “Ma non indugiamo oltre.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games