Persona 5 Strikers – Recensione

I Ladri Fantasma tornano in una nuova avventura che li porterà in viaggio per il Giappone grazie a Persona 5 Strikers per PS4, Switch e PC

Persona 5 Strikers - Recensione

Gioco del mese di febbraio 2021: Persona 5 StrikersMancano solo due settimane al lancio in Europa dell’attesissimo Persona 5 Strikers, seguito di uno dei più apprezzati capitoli del franchise ATLUS. Rilasciato in Giappone lo scorso anno, il titolo sarà disponibile in Occidente a partire dal prossimo 23 febbraio su PlayStation 4, Nintendo Switch e PC. Nonostante la trama principale andrà a proseguire proprio dove l’avevamo lasciata nel finale di Persona 5, questa nuova avventura dei Ladri Fantasma vanterà un sistema di gioco totalmente inedito rispetto al suo predecessore. Il titolo è stato infatti sviluppato in collaborazione con Omega Force, dando così un tocco action al tradizionale sistema di combattimento che ha saputo rubare i cuori di milioni di giocatori in tutto il mondo.

Ma riuscirà il titolo a soddisfare pienamente i fan di Persona 5 seppur con queste radicali modifiche al sistema di gioco? Scopritelo nella nostra recensione di Persona 5 Strikers!

I Ladri Fantasma partono per una nuova avventura

Sono passati cinque mesi da quando i Ladri Fantasma di Cuori hanno fermato l’espandersi del Metaverso e la sua conseguente minaccia. Joker e Morgana sono finalmente tornati a Tokyo per festeggiare le vacanze estive in compagnia dei propri amici, e il gruppo non poteva che ritrovarsi al Café Leblanc per organizzare il tutto. Accompagnati da Ryuji alla ricerca di attrezzatura per l’imminente vacanza, anche grazie all’aiuto dell’assistente virtuale EMMA, i tre finiranno di fronte ad un evento organizzato dall’idol debuttante Alice Hiiragi. La ragazza regalerà a Joker un codice per poter stringere amicizia su EMMA ma, una volta inserito, i protagonisti si ritroveranno all’interno di una nuova versione del Metaverso chiamata Prigione. Qui faranno la conoscenza di Sophia, un’IA senziente alla quale è stata rubata la memoria ma che si rivelerà capace di utilizzare una Persona. Ma quale sarà il mistero celato dietro le Prigioni? I Ladri Fantasma dovranno viaggiare per tutto il Giappone per scoprirlo, in una nuova avventura che li porterà ad affrontare una minaccia ancora più potente di quelle viste in passato.

Persona 5 Strikers - Recensione

  • Titolo: Persona 5 Strikers
  • Piattaforma: PlayStation 4, Nintendo Switch, PC
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (EU)
  • Genere: Action RPG, Hack and Slash
  • Giocatori: 1
  • Publisher: ATLUS
  • Sviluppatore: Omega Force, P-Studio
  • Lingua: Italiano (testi), inglese o giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 23 febbraio 2021
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • Note: pacchetto di brani provenienti da Persona 5 e Persona 5 Royal ottenibili in modi differenti a seconda della piattaforma. Su PS4 basterà avere il salvataggio di uno dei due titoli, su Switch dovremo aver acquistato il personaggio aggiuntivo Joker per Super Smash Bros. Ultimate, su PC li sbloccheremo solamente dopo aver completato il gioco

Abbiamo recensito Persona 5 Strikers con un codice PlayStation 4 fornitoci gratuitamente da ATLUS tramite Koch Media.

Dal punto di vista del gameplay Persona 5 Strikers abbandona completamente il sistema di combattimento a turni visto all’interno del capitolo principale per adottare uno stile di combattimento più dinamico. L’inconfondibile impronta di Omega Force si fa sentire, ma non è così invasiva come si potrebbe pensare. Il titolo infatti mantiene integra la natura della saga ATLUS, grazie a una serie di accorgimenti capaci di rendere il gameplay un vero e proprio ibrido fra Persona e un hack and slash.  La software house ha infatti creato un sistema di combattimento che, seppur dinamico, ci permetterà di avere attimi di riflessione per approcciare la battaglia da un punto di vista più strategico.

L'investigatore Zenkichi sulle tracce dei Ladri Fantasma

Ogni qualvolta decideremo di utilizzare l’abilità di una Persona il tempo si fermerà sul campo di battaglia, permettendoci così non solo di scegliere l’attacco più adatto all’occasione ma anche di orientarlo nel migliore dei modi o di annullarlo in caso ci troviamo troppo distanti dai nemici. In battaglia avremo a disposizione un party composto da quattro personaggi, ma ne controlleremo direttamente solamente uno. Nonostante ciò avremo la possibilità di passare da un personaggio all’altro in qualsiasi momento sfruttando la meccanica del Baton Pass, che ci permetterà inoltre di concatenare tipologie di attacchi differenti.

Le caratteristiche principali dei protagonisti e delle loro Personæ, come ad esempio l’arma utilizzata o le affinità elementali, rimarranno invariate rispetto all’originale ma ognuno di essi combatterà in un modo leggermente differente dando così un senso di unicità all’utilizzo di ogni personaggio. Per esempio Panther potrà avvolgere la sua frusta tra le fiamme garantendoci così un’affinità elementale al fuoco ad ogni attacco, mentre Morgana avrà la possibilità di sfrecciare tra i nemici sotto forma di gattobus e investirli sul campo di battaglia. Joker manterrà il suo ruolo di Trickster grazie al quale potrà utilizzare diverse Personæ in battaglia, e ciò si rivelerà una vera e propria ancora di salvezza per poter adattarci meglio ai nemici che affronteremo.

Furti ad alta velocità

Una delle più grandi novità di Persona 5 Strikers è senza dubbio la mobilità dei personaggi e lo sviluppo delle ambientazioni di gioco. Il passaggio da combattimenti a turni a un sistema più dinamico ha fatto sì che la software house potesse modificare leggermente anche le fasi esplorative del gioco, grazie a delle mappe più ampie ed esplorabili anche in verticale. Questo si rifletterà anche durante i combattimenti. Ogni volta che affronteremo un gruppo di nemici l’area di gioco verrà delimitata, ma potremo comunque muoverci liberamente e sfruttare delle interazioni ambientali che ci permetteranno di ribaltare con facilità l’esito delle battaglie.

Is that a JoJo reference??

Il sistema di crescita dei personaggi sarà del tutto simile a quello di Persona 5, ma solamente i membri attivi in battaglia guadagneranno esperienza. Girando per il Giappone avremo inoltre modo di acquistare oggetti ed equipaggiamento con il quale migliorare le statistiche dei protagonisti e garantire loro dei bonus aggiuntivi in battaglia. Non solo ogni città che visiteremo avrà dei negozi unici, in cui potremo trovare degli oggetti altrimenti inaccessibili, ma avremo a nostra disposizione anche un negozio permanente all’interno del nostro campo base. Inoltre potremo sfruttare le abilità culinarie di Joker e utilizzare gli ingredienti e le ricette raccolti durante il viaggio per preparare deliziosi manicaretti coi quali ripristinare le nostra salute in battaglia.

Nonostante non sia presente un sistema di Confidenti, questo è stato sostituito dall’inedito sistema di Legame. Man mano che progrediremo con l’avventura il nostro rapporto con gli altri membri dei Ladri Fantasma migliorerà, donandoci dei punti che potremo utilizzare per sbloccare delle abilità passive. Tra di esse troveremo un potenziamento alle statistiche base di tutti i personaggi, ma anche la possibilità di ottenere più oggetti in battaglia o di avere sconti nei negozi. Ovviamente non mancheranno le missioni secondarie: completando le richieste che ci verranno fornite dai cittadini in difficoltà potremo infatti ottenere oggetti unici, punti legame o persino un ricco bottino in yen.

Turisti per caso

Dal punto di vista tecnico Persona 5 Strikers mantiene lo stesso livello qualitativo già visto all’interno del capitolo principale della saga ATLUS. Nonostante il cambio di stile di gioco la direzione artistica è rimasta pressoché invariata, e la software house ha caratterizzato alla perfezione ognuna delle aree del Giappone che andremo a visitare nel corso dell’avventura. Avremo modo inoltre di scegliere se dare priorità alla frequenza dei fotogrammi o alla potenza grafica, ma sulla versione PlayStation 4 da noi testata questa scelta non andrà a influire particolarmente sul titolo. Anche optando per la potenza grafica infatti il titolo manterrà i 60fps, e le volte in cui il frame rate è leggermente calato durante la nostra avventura si contano sulle dita di una mano.

Attimi di panico per i Ladri Fantasma

Dal punto di vista del comparto sonoro Persona 5 Strikers non poteva che essere l’ennesimo capolavoro targato ATLUS. Non solo le nuove tracce create per la colonna sonora originale riescono ad adattarsi alla perfezione con la dinamicità del titolo, ma la possibilità di poterle mischiare con i brani provenienti da Persona 5 e Persona 5 Royal rende l’esperienza auditiva nuova e allo stesso tempo nostalgica. Inoltre il cast di doppiatori originali è tornato anche per questa nuova avventura, disponibile sia in lingua inglese che in giapponese.

Dal punto di vista narrativo Persona 5 Strikers mantiene vive le precedenti avventure dei Ladri Fantasma, ma purtroppo non terrà conto degli eventi avvenuti in Persona 5 Royal. Il gioco infatti andrà a proseguire dal finale del quinto capitolo in versione base, non sarà dunque fornita una presentazione per i protagonisti principali che già conosciamo. L’aggiunta di Sophia e Zenkichi getta inoltre le basi per ottimi spunti narrativi, ampliando il cast in un modo semplice ma sicuramente d’effetto. La longevità del titolo si aggira attorno alle quaranta ore per completare la trama principale ma grazie ad un alto numero di missioni secondarie, alcune delle quali sbloccabili solo dopo la fine del gioco, i completisti si troveranno almeno altre venti ore di gioco da affrontare.

Unisciti ai Ladri Fantasma e lotta contro la corruzione che sta invadendo le città del Giappone. Quando si sviluppa una realtà distorta, una vacanza estiva con gli amici prende una svolta imprevista.

Svela la verità e riscatta i cuori delle persone imprigionate nel centro della crisi! Entra nell’affascinante mondo di Persona con una storia inedita. Controlla la squadra in modo dinamico nei combattimenti esplosivi. Combatti per tutto il Giappone in un epico viaggio in auto.

Prenota Persona 5 Strikers per PlayStation 4 o Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo di 59,99 €. Uscita prevista per il 23 febbraio 2021. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

A chi consigliamo Persona 5 Strikers?

C’è poco da dire, se come noi avete amato alla follia Persona 5 non potete assolutamente lasciarvi scappare Persona 5 Strikers. Non solo si tratta di un seguito diretto che racconta una nuova avventura dei Ladri Fantasma, ma le modifiche al sistema di combattimento rendono l’esperienza di gioco fresca e inedita. Nonostante ciò anche chi è poco avvezzo agli hack and slash si divertirà sicuramente, il sistema creato dalla collaborazione tra ATLUS e Omega Force mantiene infatti vivi i punti cardini di Persona rendendo il titolo adatto a una fetta di pubblico più ampia.

Joker si gode un attimo di relax

  • Una straordinaria nuova avventura per i Ladri Fantasma
  • Le novità al sistema di gioco si integrano perfettamente con Persona
  • È un seguito diretto di Persona 5…

  • …Ma non tiene conto degli eventi di Persona 5 Royal
  • Alcune missioni secondarie sono ripetitive
  • Solo i personaggi attivi in battaglia guadagnano esperienza
Persona 5 Strikers
4.7

Una vincente svolta action per i Ladri Fantasma

Che Persona 5 sia uno dei nostri titoli preferiti dell’attuale generazione di console non è certo una novità, complice anche quel gioiellino rifinito di Persona 5 Royal a cui non abbiamo potuto che dare un perfect score nella nostra precedente recensione. Inizialmente ero un po’ dubbioso su Persona 5 Strikers. Perché modificare qualcosa di già perfetto? Devo ammettere che non appena messe le mani sul titolo sviluppato da ATLUS e Omega Force mi si è immediatamente dissipato questo pensiero. La collaborazione tra le due software house funziona infatti alla perfezione. Non un semplice spin-off, ma un vero e proprio seguito delle avventure dei Ladri Fantasma che ci mette di fronte a una trama avvincente accompagnata da un cambio radicale al sistema di gioco. E posso confermare che anche in versione hack and slash Persona riesce a dare il meglio di sé, il nuovo sistema di combattimento è una ventata d’aria fresca che fa capire come la saga possa funzionare anche in un contesto più dinamico. In definitiva Persona 5 Strikers è un capolavoro innovativo, e spero proprio che questa collaborazione possa ripetersi in futuro in modo da ampliare l’universo narrativo del franchise.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*