Miitopia per Nintendo Switch – Recensione

La nostra recensione della versione Nintendo Switch di Miitopia, lo spassoso JRPG che vede per protagonisti gli intramontabili Mii

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

Dopo la succulenta recensione dell’originale versione su Nintendo 3DS nel lontanuccio 2017 e l’ancora più appetitosa anteprima scritta solo qualche settimana addietro, è giunto finalmente il momento di parlare di Miitopia per Nintendo Switch, il divertentissimo e stravagante JRPG ambientato nel mondo dei Mii, che torna da noi il 21 maggio 2021 in una veste nuova e migliorata, più in linea con le potenzialità della console ibrida Nintendo, portandoci il gameplay a noi familiare ma con qualche piccola novità per catturare l’attenzione sia di chi l’ha giocato su 3DS che di chi non ha mai avuto modo di giocarlo! Ma procediamo con ordine.

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

  • Titolo: Miitopia
  • Piattaforma: Nintendo Switch
  • Versione analizzata: Nintendo Switch (EU)
  • Genere: JRPG
  • Giocatori: 1
  • Publisher: Nintendo
  • Sviluppatore: Nintendo EPD
  • Lingua: Italiano (testi)
  • Data di uscita: 21 maggio 2021
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: nessuno
  • Note: versione rimasterizzata dell’omonimo titolo uscito originariamente su Nintendo 3DS nel 2017

Abbiamo recensito Miitopia con un codice Nintendo Switch fornitoci gratuitamente da Nintendo.

Per chi non abbia giocato il titolo nella sua forma originale o non abbia letto la recensione di quest’ultimo, un paio di righe sull’ambientazione e sulla trama del gioco, che sono quanto di più classico vi aspettereste in un JRPG di stampo fantasy: abbiamo il mondo fantastico di Miitopia, diviso in diverse regioni, come la rigogliosa Verdalboria, la desertica Aridosso e la mistica Elfolonia, dove dimorano gli elfi (chi l’avrebbe detto!). Un bel giorno, la pace di questo mondo magico viene turbata dall’apparizione del Duca del Male, un vero e proprio Oscuro Signore che si diverte a rubare i volti agli abitanti di Miitopia per potenziare i suoi eserciti di mostri e portare caos e disperazione.

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

Starà quindi al giocatore, timido avventuriero appena giunto a Verdalboria, il compito di fermare i progetti del perfido Duca, con l’aiuto di una misteriosa divinità che lo aiuterà fornendogli i potenziamenti giusti per affrontare le orde di mostri pericolosi sparsi per Miitopia, oltre che consigli e ancor più preziosi compagni di viaggio, che con le loro classi e i loro caratteri, potranno dare diversi aiuti e servigi nelle proprie peripezie. Ma il viaggio è pieno di sfaccettature, e chissà in che modo si svilupperanno le amicizie fra i membri del gruppo prima che il mondo di Miitopia sia finalmente salvato?

Il Mii che sussurrava ai cavalli

Come potete vedere, la trama è molto semplicistica, non cade praticamente mai nel tragico, ed è piena di momenti comici e ricchi di allegria. Anche il gameplay è il massimo della semplicità, ed è rimasto pressoché invariato dalla versione 3DS: abbiamo un mappamondo suddiviso in aree da esplorare, ognuna segnata da un puntino rosa. Premendo il tasto A, inizieremo l’esplorazione dell’area, che avverrà perlopiù automaticamente, e al giocatore verrà dato unicamente l’input di scegliere da che parte andare alle diramazioni, oltre che poter tenere premuto il tasto B per poter muovere i personaggi più rapidamente. Lungo la strada potremmo incappare, oltre che negli immancabili scontri con i nemici, tipici di ogni buon gioco di ruolo, anche in forzieri, leve ed eventi completamente causali, come conversazioni fra i membri del party, tesori da dissotterrare se non addirittura dei veri e propri trabocchetti, oltre che nelle importantissime locande (l’ho già detto che sono OVUNQUE, anche nei dungeon più infernali? E no, non ho idea di chi ci vada a dormire…) dove far socializzare il gruppo, dar loro cibo per potenziare le statistiche, comprare armi e armature quando lo desiderano e usare i tagliandi per i minigiochi in cui vincere premi come soldi, cibo, esperienza, buoni incontro, equipaggiamenti e via dicendo.

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

Anche il sistema di battaglia è rimasto identico a come lo ricordavamo: un’interfaccia a turni in cui controllare unicamente il protagonista, con gli altri personaggi gestiti da una buona IA, forse anche settata meglio rispetto all’originale su Nintendo 3DS, con i personaggi che agiranno in base alla classe e al carattere assegnatigli alla creazione, oltre che a quanto siano amici con i propri compagni di squadra. Potrebbero persino arrivare a litigare fra loro con risultati altalenanti sull’esito della battaglia. E come nell’originale, potremo interrompere l’azione di gioco per poter esaminare i nemici, mettere i membri del party in preda ad un’alterazione di stato nella Salvaarea per farli guarire, o sfruttare le Pepiere magiche per dare una mano ai nostri piccoli Mii in difficoltà.

Come già spiegato quando parlai della demo, le vere e proprie novità per quanto riguarda il gameplay di questa remaster sono essenzialmente due: i buoni incontro e il cavallo. I primi ci verranno donati dai PNG incontrati nel corso dell’avventura, li vinceremo alla ruota della fortuna della locanda, o potremo trovarli all’interno dei forzieri, e potremo spenderli a qualunque locanda per far uscire insieme due Mii nella zona stabilita dal buono (ad esempio il cinema, un caffè, a fare shopping al mercato e così via), in modo da aumentare il livello di amicizia fra i due compagni. Il secondo è un compagno di squadra aggiuntivo (e personalizzabile come qualunque altro Mii) che otterremo nelle prime battute di gioco, e che seguirà il protagonista per tutta l’avventura. Nelle locande sarà possibile far dormire un personaggio nella sua stalla, e aumentare il livello di amicizia con lui, ottenendo dei preziosi aiuti, sia dentro che fuori la battaglia. Potremo ad esempio cavalcarlo per accelerare l’esplorazione di un’area (evento casuale, ma la cui probabilità aumenta accrescendo l’amicizia col cavallo), farci ridare PM durante gli scontri, o addirittura agire in tandem con lui per degli attacchi micidiali ai nemici. Inoltre, l’eroe ha una tecnica “a cavallo” esclusiva che impara quando il livello di amicizia con il suo destriero arriva a 15, e i cui effetti variano a seconda della classe del protagonista. Un protagonista guerriero potrà ad esempio eseguire un micidiale attacco in carica, facendo ingenti danni a un nemico, un cantante potrà fare un mirabolante spettacolo in sella per fomentare gli animi dei suoi compagni, un panzer potrà far apparire dei massicci lanciarazzi ai lati del cavallo per bombardare tutti i nemici, e via dicendo. Ci saranno addirittura dei buoni incontro anche per il cavallo, in modo da poter accrescere l’amicizia fra un membro del party e l’animale.

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

Questione di lifting

Sarebbe stato facile, per Nintendo, darci semplicemente una remaster con la grafica messa a lucido, texture più nitide e giochi di luce ed ombra decisamente più spettacolari… e non perché non l’abbiano fatto, badate bene! Graficamente abbiamo davanti un prodotto che ricalca lo stile del gioco su 3DS ma con molti più dettagli e una risoluzione perfetta, che non sfigura nemmeno in portatile. I vestiti, i mostri, gli ambienti, tutto trasuda colore, dettaglio e vivacità, ed è gradevolissimo da guardare.

Ma come dicevo, la remaster di Miitopia non si ferma semplicemente a questo. Volete sapere perché? Per via di una piccola voce presente nel menu di gioco: “Trucco e parrucca”. Questa simpatica voce ci permetterà di personalizzare ogni singolo dettaglio dell’aspetto del viso dei nostri Mii, e a seconda di quanto siate malati di personalizzazione dei personaggi nei videogiochi, questa cosa potrebbe essere il maggior punto di interesse per acquistare il gioco a scatola chiusa. Senza macinare le parole, sappiate che l’editor per il trucco di Miitopia è incredibilmente potente e flessibile, senza sfigurare dinanzi ad un character maker da titolo tripla A. E se pensate che sia un’esagerazione, sappiate che non lo è affatto. Con l’editor del gruppo di questo titolo, potrete prendere un semplicistico e classico Mii e trasformarlo in qualsiasi cosa, dal ricreare fedelmente personaggi di anime, videogiochi, film e quant’altro ad addirittura quadri, copertine di dischi, se non addirittura celebri meme di internet! Qui negli screenshot, potete vedere alcune delle mie umili creazioni… eppure, credetemi, non sono niente in confronto alle creazioni di molti altri, che già nella demo si sono sbizzarriti per creare di tutto. Basti pensare alle miriadi di video su YouTube dove vengono appunto mostrate suddette creazioni, con tanto di codice da riscattare per scaricarle e usarle nel proprio gioco (uno dei tanti modi per andare a reperire Mii è proprio questo, oltre che ovviamente dalla propria console, dalle proprie creazioni nel gioco e da quelli segnati come più popolari sulla vecchia versione per 3DS).

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

Fa ritorno anche la gloriosa soundtrack del titolo, verso la quale non sarò mai orfana di complimenti, specialmente se ascoltata attraverso gli speaker più potenti sia di una Switch in portatile che di un televisore. Sentire in alta definizione perle come il tema dell’Eremita Errante o delle tre sorelle fate di Elfolonia è una gioia per le orecchie. Sono inoltre presenti delle piccole, nuove tracce per i contenuti inediti di questa versione, come ad esempio dei temi per quando si socializza con il cavallo o quando si va in determinati posti per gli incontri. La mia preferita fra le musiche inedite è quella che suona quando si sceglie di andare insieme a guardare il cielo notturno: un motivetto pacifico e rilassante dal sound fortemente medievale, e decisamente gradevole.

Humor e divertimento si incontrano in questo nuovo e originalissimo videogioco fantasy fondato sui rapporti tra personaggi. In Miitopia saranno i giocatori a scegliere chi avere al proprio fianco in battaglia, personalizzando fin nei minimi dettagli i propri Mii e rendendoli simili a chiunque vogliano. E proprio come nella realtà, gli avatar Nintendo potranno sviluppare legami di amicizia in grado di influenzare l’esperienza di gioco. In Miitopia per Nintendo Switch, i giocatori possono intraprendere un’esilarante avventura altamente personalizzabile. Gli appassionati potranno divertirsi e scoprire le esclusive feature legate alla creazione e personalizzazione dei Mii, creando personaggi da zero che potranno indossare parrucche glamour, acconciature colorate e sfoggiare trucchi di ogni tipo. I Mii possono inoltre essere facilmente condivisi con gli amici utilizzando un codice di accesso, in modo che possano essere utilizzati per popolare un’altra copia del gioco, anche in ruoli diversi.

Acquista Miitopia per Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo di 48,95 €. Disponibile dal 21 maggio 2021. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

A chi consigliamo Miitopia per Nintendo Switch?

In primis, consiglio questo gioco a chi ancora non abbia avuto modo di giocarlo su 3DS, ma anche chi l’avesse già giocato potrebbe comunque esserne attratto per le novità, soprattutto la presenza del cavallo e le opzioni di personalizzazione dei propri Mii. Anche chi è interessato esclusivamente alla personalizzazione dei propri personaggi e vuole condividerli col prossimo potrebbe trovarsi presto appagato dal titolo (ma in quel caso consiglierei di aspettare almeno un calo di prezzo). Inoltre lo consiglio a chi vorrebbe avvicinarsi al genere dei JRPG, visto che non è mai particolarmente difficile (eccetto nei dungeon post-game, ma quella è un’altra storia). È un titolo che reputo adatto un po’ a tutti, sia per lunghe sedute che per brevi intervalli di tempo.

Miitopia per Nintendo Switch - Recensione

  • La funzione per cambiare il trucco ai personaggi è di ottima fattura
  • Si può creare e modellare qualsiasi personaggio del gioco
  • Colonna sonora e grafica ottimamente rimasterizzati
  • I buoni incontri velocizzano molto la componente social

  • Forse troppo semplice
  • Il testo italiano presenta qualche errore nei pronomi
  • Non ci si può muovere liberamente nei dungeon
  • Dovrete tollerare un party gestito dal computer
Miitopia per Nintendo Switch
4.5

Il perfetto “gioco dei ruoli”

Miitopia era già un ottimo titolo quando uscì su Nintendo 3DS e su Nintendo Switch rende ancora meglio. Non solo le novità portate nel gameplay sono divertenti a vedersi e aiutano a spezzare la monotonia velocizzando gli scontri, l’esplorazione (il cavallo) e la componente social fra i personaggi (i buoni incontro), ma la grafica e il sonoro sono rimasterizzati ad hoc, e presenta un livello di personalizzazione di ogni singolo personaggio che era impossibile sulla vecchia console a due schermi di casa Nintendo. Grazie alle opzioni per trucco e parrucca, possiamo finalmente dare vita ai mondi fantasy dei nostri sogni senza le costrizioni del limitato editor dei Mii, ricreando così personaggi e figure fino al minimo dettaglio e decidendo il ruolo da giocare per ognuno di loro! E non è forse questa l’essenza stessa del gioco dei ruoli: prendere un personaggio e fargli interpretare un ruolo ben stabilito? Da provare assolutamente!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Una normalissima bimba ultraventenne che ha trafficato con computer e videogiochi per tutta la vita. Nel tempo libero le piace scarabocchiare sul suo sketchbook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*