Captain Tsubasa: le leggende del calcio che vorremmo in Rise of New Champions

Molte sono le leggende del calcio scolpite nella memoria degli appassionati. Chissà se Captain Tsubasa: Rise of New Champions ne accoglierà qualcuna!

Captain Tsubasa: le leggende del calcio che vorremmo in Rise of New Champions

Captain Tsubasa ha sempre avuto un rapporto molto stretto con la sua controparte reale, non si può nascondere, infatti, che all’interno del manga, disegnato da Yōichi Takahashi, ci siano numerosi riferimenti o omaggi a giocatori realmente esistiti, alcuni atleti hanno ispirato aspetto e nomi, mentre altri sono stati citati e rappresentati con i soldi nomi modificati per via dei diritti, per esempio Rivaul, ovviamente in tutto e per tutto ispirato a Rivaldo. Abbiamo perciò elencato quelli che secondo noi potrebbero essere le leggende del calcio inserite come DLC in Captain Tsubasa: Rise of New Champions.

Anche in questo caso abbiamo scelto leggende le cui nazioni sono state annunciate da BANDAI NAMCO Entertainment per il gioco.

ITALIA: Roberto Baggio

ITALIA: Roberto Baggio

Roberto Baggio, nato nel 1967, soprannominato il Raffaello per l’eleganza mostrata durante le partite e il Divin Codino per la storica acconciatura. È uno dei giocatori più significativi per il calcio italiano, difatti durante tutta la sua carriera è sempre rimasto in Italia, tra squadre maggiori come Juventus, Milan e Inter, per poi concludere la sua carriera al Brescia allenato anche dal mitico Carlo Mazzone, e fu proprio merito di un tripletta del giocatore contro l’Atalanta se abbiamo potuto assistere alla magica scena della corsa dell’irruento Mazzone. Vinse il Pallone d’Oro nel 1993, uno dei pochissimi connazionali a vincere il più ambito premio individuale, purtroppo però non ha mai potuto sollevare la coppa mondiale, viene ricordato infatti per essere stato uno dei tre italiani a sbagliare un calcio di rigore durante la finale contro il Brasile del Mondiale USA 1994. Roberto Baggio è comparso anche nell’anime di Captain Tsubasa J (come Roberto Boggio, forse per questione di diritti, ma il giocatore ha dato il permesso di utilizzare il suo vero cognome nel doppiaggio italiano), precisamente quando Shingo Aoi atterra in Italia in concomitanza all’arrivo della Nazionale, ovviamente, Italiana.

Menzioni d’onore: Alessandro Del Piero, Paolo Maldini, Francesco Totti.

GERMANIA: Miroslav Klose

GERMANIA: Miroslav Klose

Miroslav Klose, classe ’78, decisamente l’attaccante più prolifico di sempre per la Nazionale Tedesca, un giocatore dotato di grandi abilità e di un comportamento sempre corretto sul campo. Famoso anche per la sua esultanza, un somersault (una capovolta in avanti a mezz’aria) che anche noi abbiamo potuto ammirare durante i suoi ultimi anni di carriera nella Lazio in Serie A, dove si è imposto come uno dei giocatori stranieri con più gol di sempre. Vince anche, con la sua nazionale, quella che sarà il suo ultimo mondiale Brasile 2014, ritirandosi così dalla squadra. Sempre in ambito di Coppa del Mondo, “Miro” Klose è il miglior marcatore di tutti i tempi con 16 gol segnati in quattro edizioni diverse.

Menzioni d’onore: Oliver Kahn, Franz Beckembauer, Karl-Heinz Rummenigge.

OLANDA: Hendrik Johannes Cruijff

OLANDA: Hendrik Johannes Cruijff

Hendrik Johannes Cruijff, ma semplicemente chiamato Johan Cruyff, nato nel 1947, è stato uno dei giocatori più importanti di sempre, non solo per l’Olanda, ma per l’intero universo calcistico. Gianni Brera, noto giornalista italiano, lo soprannominò il Pelè Bianco, per via delle sue straordinarie abilità sul campo, un giocatore completo, ottimo sia come centravanti che come trequartista, ha beffato tantissimi avversari grazie alla sua finta, che porta il suo nome. Vinse ben tre Palloni d’Oro e non viene ricordato solo per le sue doti sul campo, ma anche in panchina, debuttando come allenatore circa dopo un anno dopo il suo ritiro con la squadra da cui era iniziato tutto: l’Ajax. Ma è con il Barcellona che le sue doti si affinano, tanto da portare i blaugrana, tra i quali giocava un certo Pep Guardiola, a vincere ben quattro campionati consecutivamente, tre Super Coppe di Spagna e una Champions League. Purtroppo viene a mancare nel 2016, a causa di un tumore ai polmoni, per via della sua dipendenza dal fumo, iniziata sin da quando era ragazzo. Ben due stadi sono stati nominati in suo onore, il nuovo stadio del Barcellona, Estadi Johan Cruyff, e quello dell’Ajax, Johan Cruijff Arena (precedentemente chiamato Amsterdam Arena), quest’ultima nel 2007 rimosse il numero 14 in onore al giocatore. È stato inserito nella classifica dei più grandi olandesi di sempre, superando persino Vincent Van Gogh e Rembrandt. Il campione olandese viene omaggiato anche dall’autore Yōichi Takahashi dando il suo nome, più o meno, al capitano della nazionale Brian Cruyfford.

Menzioni d’onore: Marco Van Basten, Edgar Davids, Ruud Van Nistelroy, Ruud Gullit.

URUGUAY: Diego Forlán Corazo

URUGUAY: Diego Forlán Corazo

Diego Forlán Corazo, classe ’79, tra i giocatori più forti di sempre in Uruguay. Nella sua carriera ha solcato i campi di diversi continenti, lasciando il segno in Europa e specialmente nella Liga de Primera División in Spagna, prima nel Villareal e successivamente nell’Atlético Madrid, in queste due squadre passa i suoi anni migliori con 128 gol in appena 230 presenze. Nei Mondiali 2010 in Sud Africa, viene eletto Scarpa d’Oro, e capocannoniere, avendo segnato ben 5 gol al pari di altri giocatori, ma a differenza loro, aveva anche fornito anche 3 assist ai suoi compagni, una delle principali abilità sul campo dell’uruguayano. Forlàn ha avuto una piccolissima parentesi in Italia, nell’Inter, per poi passare anche dal Giappone nel Cerezo Osaka, dove fa meglio, ma non abbastanza. Attualmente allena il Peñarol, una squadra di Montevideo, capitale dell’Uruguay.

Menzioni d’onore: Enzo Francescoli, Juan Alberto Schiaffino, Álvaro Alexander Recoba Rivero.


Puoi prenotare Captain Tsubasa: Rise of New Champions su Amazon tramite il questo link.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Francesco Bellomo
Autore dei meme più memorabili, responsabile di pubbliche relazioni e marketing, è noto per il suo irraggiungibile odio verso FINAL FANTASY XV e per la trademark phrase che accompagna ogni suo video sul nostro canale: “Ma non indugiamo oltre.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*