Crunchyroll Anime Awards 2021: ecco tutti i vincitori

Crunchyroll Anime Awards 2021: ecco tutti i vincitori

Per un amante del mondo videoludico, i Game Awards sono l’evento ideale da guardare distesi comodamente sul divano, cibandosi di popcorn e rivivendo i top, i flop e le sorprese della stagione appena trascorsa. A chi preferisce gli anime, l’appuntamento è in compagnia dei Crunchyroll Anime Awards. Gli ultimi, alla loro quinta edizione, si sono tenuti il 19 febbraio e hanno incoronato Jujutsu Kaisen come il The Last of Us II delle serie animate giapponesi. La produzione, sapientemente diretta da Sunghoo Park e tratta dalla penna (matita) di Gege Akutami, si è portata a casa tre prestigiosi premi tra i quali: Anime dell’anno, Miglior Antagonista e Miglior Sequenza Finale.

Una menzione di riguardo va fatta per Keep Your Hands Off Eizouken!, uno dei diretti concorrenti al titolo, che si è dovuto “accontentare” dei riconoscimenti come Miglior Animazione e Miglior Regista attribuito a Masaaki Yuasa che già nel 2018 si era distinto per la regia di DEVILMAN crybaby agli Awards.

Quest’anno non sono mancate le sorprese in negativo per la pluri-acclamata serie anime The Great Pretender, con dodici nomination, nessun trofeo portato a casa e un po’ di amaro in bocca. Senza ulteriori indugi, potrete godervi i Crunchyroll Anime Awards guardando il video qui sotto. Se, invece, volete sapere quali sono le serie anime dell’anno 2020 preferite dalla redazione, potrete leggere il nostro articolo dedicato.

Crunchyroll Anime Awards 2021 – Tutti i vincitori

  • Anime dell’Anno – Jujutsu Kaisen
  • Miglior Animazione – Keep Your Hands Off Eizouken!
  • Miglior Serie Fantasy – Re: ZERO-Starting Life in Another World (stagione 2)
  • Miglior Serie Drammatica – Fruits Basket (stagione 2)
  • Miglior Commedia – Kaguya-sama: Love is War?
  • Miglior Personaggio Femminile – Kaguya Shinomiya (Kaguya-sama: Love is War?)
  • Miglior Personaggio Maschile – Shoyo Hinata (HAIKYU!! TO THE TOP)
  • Miglior Protagonista – Catarina Claes (My Next Life as a Villainess: All Routes Lead to Doom)
  • Miglior Antagonista – Ryomen Sukuna (Jujutsu Kaisen)
  • Miglior Combattimento – Deku Vs. Overhaul (My Hero Academia, stagione 4)
  • Miglior Colonna Sonora – Kevin Penkin (Tower of God)
  • Miglior Regista – Masaaki Yuasa (Keep Your Hands Off Eizouken!)
  • Miglior Character Design – Mayuka Ito (Toilet-Bound Hanako-Kun)
  • Miglior Coppia – Nasa Yuzaki e Tsukasa Yuzaki (TONIKAWA: Over The Moon For You)
  • Miglior Doppiatore Giapponese – Yusuke Kobayashi è Natsuki Subaru (Re: ZERO-Starting Life in Another World – stagione 2)
  • Miglior Doppiatore Inglese – Zeno Robinson è Hawks (My Hero Academia – stagione 4)
  • Miglior Sequenza Iniziale – Wild Side, ALI (BEASTARS)
  • Miglior Sequenza Finale – LOST IN PARADISE, ALI Feat. AKLO (Jujutsu Kaisen)

Fonte: Crunchyroll

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Economo alla soglia della terza età, romantico e visionario. Si destreggia tra anime, manga e pensieri filosofici. Attualmente, in una relazione con Asuna Yuuki e Tifa Lockhart. Solo che loro non lo sanno.

1 commento

  1. Non ho niente conto Jujutsu Kaisen e Demon Slayer, anzi tutt’altro, ma tutto questo hype intorno mi sembra esagerato: sono degli shounen molto gradevoli e avvincenti ma niente di più, poi Jujutsu Kaisen ricorda molto Bleach e quindi ha occupato il posto lasciato da quest’ultimo.
    Non mi stupisco per The Great Pretender, è caruccio ma diventa presto noioso.
    Ottimo per Katarina Claes come migliore protagonista, e per il combattimento tra Deku e Overhaul.
    Miglior serie fantasy Re-Zero… 😅 Beh, non che ci fossero candidati migliori, vista la proverbiale non-volontà (incapacità?) di autori e studios giapponesi (tranne poche eccezioni, Berserk la più celebre) di creare dei veri fantasy all’occidentale.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*