VVVtunia: nuove immagini e dettagli dal sito ufficiale

VVVtunia: nuove immagini e dettagli dal sito ufficiale

Grazie a un nuovo aggiornamento del sito ufficiale di VVVtunia, lo spin-off ambientato nell’universo di Hyperdimension Neptunia realizzato per commemorare il decimo anniversario della serie, Compile Heart ci propone una serie di immagini e una piccola introduzione alla storia di gioco.

Nel mondo virtuale coesistono network di ogni dimensione. Su EMO, un pianeta di questo cyber mondo chiamato Virtualand, degli invasori conosciuti come Anti si stanno dando alla distruzione totale, portando il pianeta verso la sua inesorabile fine.

Fair, la dea di EMO, è riuscita a evocare entità da una diversa dimensione per riuscire a salvarlo. Queste sono le Dee di Gaminudstri: Neptune, Noire, Blanc e Vert, assieme ad alcune nuove leve, le idol virtuali Mii e Yuu del gruppo Mewtral.

Evocate in uno sconosciuto mondo, riusciranno le Dee e le Mewtral a diventare le salvatrici di EMO—!?

VVVtunia verrà rilasciato in Giappone nel corso del 2020 su PlayStation 4. Ancora nessuna notizia riguardo il suo arrivo anche in Occidente. Nell’attesa di ricevere buone notizie, eccovi alcune nuove immagini!

Fonte: Compile Heart via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*