Ao no Kiseki – Riassunto del secondo capitolo della dualogia di Crossbell

Proseguono i riassunti della saga di The Legend of Heroes con Ao no Kiseki, il secondo capitolo della dualogia di Crossbell

Ao no Kiseki - Riassunto del secondo capitolo della dualogia di Crossbell

Dopo il riassunto di The Legend of Heroes: Zero no Kiseki, proseguiamo la nostra rassegna con il secondo capitolo della dualogia di Crossbell, Ao no Kiseki. Come anticipato nello scorso articolo, in questo titolo troveremo molti riferimenti agli accadimenti di Trails of Cold Steel II, come i motivi per l’attacco alla Fortezza Garrelia, la barriera attorno a Crossbell e il grande Albero Azzurro (no, non quello di Raidue). Ma, come al solito, andiamo con ordine, anche perché questi avvenimenti li ritroveremo solo nelle parti finali dell’opera.

La storia riprende poco dopo la fine di Zero no Kiseki, e lo fa in grande stile con personaggi d’eccezione: ad accompagnare Lloyd in una nuova missione ci saranno nientemeno che Noel del Corpo di Guardia, Dudley della Prima Divisione della Polizia di Crossbell e Arios dei Bracers. Questo particolare team ha il compito di eradicare le ultime rimanenze del Culto D∴G, che ormai risiedono nella persona di Ernest, l’ex segretario del sindaco, che ha rapito l’ex rappresentante del partito pro impero, caduto in disgrazia e arrestato alla fine del titolo precedente. Dopo aver arrestato i due fuggitivi nella loggia di Altair, cittadina della Repubblica di Calvard, Lloyd e compagni tornano a Crossbell, e la vita sembra riprendere normalmente. Con qualche eccezione però: infatti, Elie, Randy e Tio sono stati assegnati ad altri compiti nel frattempo, e al loro posto ci sono due nuovi membri: Noel, trasferita momentaneamente dal Corpo di Guardia, e Wazy, raccomandato dal nuovo sindaco Dieter. Con Lloyd ed Elie, appena tornata, la nuova SSS è pronta a risolvere i problemi dei cittadini di Crossbell.

Ao no Kiseki

Intanto, a Crossbell è stata indetta dal nuovo sindaco una conferenza economica tra i capi di stato della parte ovest del continente: è prevista la partecipazione, oltre che del sindaco Dieter e del consigliere MacDowell (l’ex sindaco e nonno di Elie), del Cancelliere Osborne e del principe Olivert dall’Impero di Erebonia, del Presidente Rocksmith dalla Repubblica di Calvard, della Principessa Klaudia da Liberl e del Principe Albert dalla Remiferia. In vista di questo avvenimento, eventi strani accadono in città: Lechter Arundel, membro dei servizi segreti imperiali, è in compagnia di Shirley Orlando, figlia del comandante in seconda di Red Constellation, gruppo di jeager i cui servigi sono stati acquistati dal Cancelliere Osborne, e cugina di Randy. L’arrivo della sua famiglia sconvolge Randy, che a colloquio con lo zio, Sigmund Orlando, scopre che il padre è morto in una battaglia all’ultimo sangue con il capo di Zephyr (il padre adottivo di Fie Cassel di Cold Steel) e che è stato nominato come successore. Rifiutandosi di tornare ad essere un mercenario, Randy rimane con la SSS e si prepara alla conferenza. Intanto Tio e Randy sono tornati, andando così a rimpolpare il gruppo della Sezione Speciale, che durante i vari compiti incontra anche due membri di Ouroboros, l’Enforcer n.0, Campanella, e l’Anguis n.6, il Dottor Novartis, in giro per Crossbell ad architettare chissà cosa. Oltretutto, è reso noto che Kilika è a capo dei servizi segreti del Presidente Rocksmith, e ha arruolato il gruppo mafioso di Heiyue come protezione personale del capo di stato.

È con queste premesse che arriva la tanto attesa conferenza economica della parte ovest del continente di Zemuria, alla quale anche la SSS partecipa come servizio di sicurezza. Dopo aver fatto conoscenza con il Principe Olivert e la Principessa Klaudia, entrambi preoccupati per le sorti del continente, la SSS si appresta a svolgere i suoi compiti all’interno della nuovissima Orchis Tower, completata per l’occasione e resa tecnologicamente all’avanguardia dal sindaco Dieter. Oltre ai capi di stato, partecipano alla conferenza anche l’avvocato Ian come consigliere legale e Arios come guardia d’onore.

Come raccontato marginalmente in Trails of Cold Steel, la conferenza viene interrotta da un attacco terroristico congiunto del Fronte di Liberazione dell’Impero di Erebonia e da un gruppo di terroristi della Repubblica di Calvard, con l’intento di uccidere i rispettivi capi di stato. La polizia, il Corpo di Guardia e le guardie del corpo (non vogliatemene per il gioco di parole) dei capi di stato riescono a sventare l’attacco, mentre l’SSS insegue i due gruppi nel Geofront sotterraneo che attraversa tutta la città. La situazione viene però risolta definitivamente dall’intervento di Red Constellation, che massacra il Fronte di Liberazione a sangue freddo seguendo gli ordini del Cancelliere Osborne, e di Heiyue, che arresta i terroristi repubblicani.

Dopo questo intermezzo violento, la conferenza riprende, e Osborne e Rocksmith tentano di fare pressioni per diminuire ulteriormente la libertà di Crossbell, volendo addirittura eliminare il Corpo di Guardia e far entrare i propri eserciti nello Stato. A risolvere il problema ci pensa Dieter, che dal nulla annuncia l’autonomia di Crossbell, che di lì a un mese si affrancherà dalla condizione di Stato subordinato all’Impero e alla Repubblica.

Ao no Kiseki

Dopo la conferenza, a Crossbell viene indetto un referendum consultativo, per conoscere il pensiero dei cittadini sulla questione. Qualche giorno prima del voto, Crossbell viene attaccata e messa a ferro e fuoco da Red Constellation, che tra i suoi ranghi ora vede anche Wald, misteriosamente venuto in possesso di Gnosis e che riesce a mantenere il controllo di sé anche durante la demonizzazione che la droga gli conferisce. Essendo Red Constellation pubblicamente una forza imperiale, qualche giorno dopo i risultati del referendum sono chiari: Crossbell vuole diventare indipendente.

Ao no Kiseki

Intanto nei pressi della città appare una misteriosa pianta, l’erba Pleroma, che oltre ad essere l’ingrediente principale di Gnosis, crea delle distorsioni spazio temporali che attirano pericolosissimi mostri, i Criptidi. La SSS segue le tracce di questa pianta fino alle Marshlands, un territorio impervio a sud di Crossbell. Lì incontrano Yin, che sta indagando per conto di Heiyue, e Ouroboros, che invece sembra essere responsabile di questa situazione. Qui, oltre a Campanella e a Novartis, il gruppo incontra Arianrhod, la Donna d’Acciaio, il membro con le capacità combattive più forti nella Società Segreta. È proprio con lei che i ragazzi si scontrano, avendo la peggio. E durante lo scontro, la maschera di Yin si rompe e viene rivelata la vera identità dell’assassino, Rixia Mao. Dopo lo scontro Ouroboros si ritira e la SSS torna a Crossbell, interrogandosi sulle novità scoperte.

Ao no Kiseki

Nei giorni seguenti la situazione rimane in stallo, con i due poteri forti che negano l’indipendenza a Crossbell. A rompere il precario equilibrio è nuovamente il sindaco Dieter, che dichiara Crossbell uno stato indipendente, blocca i conti in banca di tutti i residenti esterni alla città (essendo anche il capo della IBC) e getta il continente nel caos. Allo stesso tempo, si nomina anche Presidente del nuovo Stato Indipendente di Crossbell e unisce la polizia al Corpo di Guardia, trasformandolo in un’unica forza dell’ordine al suo comando. Lo stesso Arios è al comando di questa nuova forza militare.

Durante questi avvenimenti, Lloyd e compagni vengono chiamati da Lechter e Kilika, che vogliono incontrarli per discutere della nuova situazione in città. È durante questa discussione che Cecil, rimasta con Zeit e KeA nella sede della SSS, chiama Lloyd e gli spiega che Arios ha preso in custodia la bambina, che sembrava però consenziente. Il gruppo raggiunge il parco divertimenti Michelam, dove viene finalmente a sapere la verità. Dieter e sua figlia Bell fanno parte di un clan, il clan Crois, che era stato scelto per proteggere il Sept-Terrium del Miraggio, uno dei sette poteri che la Dea Aidios aveva affidato agli uomini decine di secoli prima. Il Demiurgo, la divinità del miraggio che rappresenta il potere del governare la causalità, ha la capacità di comprendere i sentimenti umani e di empatizzare con essi. È proprio questa capacità però che lo fa impazzire e decidere di autoeliminarsi dal mondo. Da quel momento, il clan Crois cerca di far rivivere il potere del Demiurgo, e dopo secoli riesce a creare un contenitore adatto, KeA appunto. Successivamente il clan affida la bambina e gli esperimenti per risvegliarla al culto D∴G, e rimane in attesa. Dieter, l’ultimo capo della famiglia Crois, viene a sapere del ruolo della sua famiglia in questo piano e decide di sfruttarlo per portare la sua idea di Giustizia su Crossbell.

Durante il racconto, in risposta al blocco dei conti bancari, Erebonia e Calvard invadono Crossbell. Ma sfruttando il potere di KeA, davanti agli inermi membri della SSS, Dieter risveglia degli automi (anche qui come in Trails arrivano i Gundam) che distruggono gli eserciti dei due paesi, annichilendo completamente nel frattempo la Fortezza Garrelia, al confine con l’impero e dotata di cannoni in grado di distruggere l’intera Crossbell in un colpo. Infine, con il suo potere KeA crea una barriera attorno alla città, facendo entrare in risonanza le campane presenti alla Torre Stargazer e al Forte della Luna, e impedendo quindi l’ingresso ai “non autorizzati”. Nel mentre Lloyd comprende che KeA sta aiutando Dieter e compagni di sua spontanea volontà per proteggere Crossbell, che senza il suo potere cadrebbe nelle mani degli stati confinanti. Nonostante il tentativo di riprendersi la bambina, i ragazzi non possono nulla di fronte al potere soverchiante di Arios, e vengono arrestati. Mentre li fa portare via, Arios confessa a Lloyd l’omicidio di Guy, fratello maggiore del protagonista.

Dopo l’arresto, i componenti della SSS vengono separati, e Lloyd finisce nella prigione dell’accademia di polizia, dove incontra Garcia Rossi, ex membro di Revanche, che lo aiuta a evadere. Dopo l’evasione, il ragazzo incontra Zeit, che si scopre essere la bestia sacra un tempo al servizio del Demiurgo e quindi dotato di poteri divini, e Wazy, che durante il colpo di stato era misteriosamente scomparso. L’ex capo dei Testaments è in realtà un membro dei Gralsritter, una branca della Chiesa col compito di recuperare e studiare gli artefatti dei tempi antichi, mandato lì per controllare la situazione a Crossbell.

Unendosi e sfruttando un aeronave della Chiesa, Lloyd e Wazy recuperano i propri compagni e si uniscono a Yin, che ha ritrovato la voglia di combattere per se stessa. Dopo aver sbugiardato il Presidente Dieter, facendo emanare dal ex sindaco MacDowell una dichiarazione di annullamento di Indipendenza, il gruppo parte per fermare la risonanza delle campane e ottenere l’ingresso alla città. Sconfitti Campanella e il gruppo delle Stahlritter, giovani ragazze addestrate come cavalieri, guidate dalla Signora d’Acciaio, il gruppo penetra a Crossbell e si dirige alla Orchis Tower, aiutato dalla polizia, da Lechter e Kilika e da Joshua, Estelle e Renne.

Lì però i ragazzi trovano solo Dieter, che spiega a Lloyd e compagni il proprio senso di Giustizia, ma viene comunque sconfitto e arrestato. Nel frattempo si tira fuori dalla situazione anche l’ultimo membro di Ouroboros, il Dottor Novartis, e Bell, Arios, Wald e i membri di Red Constellation, fuggiti dalla torre con Kea prima dell’arrivo della SSS, spiegano al gruppo e a Dieter stesso che il loro piano era un altro, e cioè quello di far risvegliare pienamente i poteri di KeA in un altro luogo, le Marshlands, dove appare un enorme, misterioso Albero Azzurro (si chiama così, posso farci poco) creato da KeA stessa, che ormai è in grado di governare non solo il potere del Miraggio, cioè la causalità, ma anche il Tempo e lo Spazio. Inoltre, la vera mente dietro il piano si mostra al mondo: è l’avvocato Ian, che dimostra di avere una conoscenza e una lungimiranza anche maggiore di quelle che aveva mostrato ai ragazzi aiutandoli nelle loro indagini.

Ao no Kiseki

I protagonisti allora si dirigono all’Albero per la battaglia finale, e sconfiggono di seguito Wald, Shirley, Sigmund e Arios. Quest’ultimo spiega ai ragazzi che ha unito le forze con Ian da molti anni, a causa dell’impossibilità di poter indagare su alcuni incidenti avvenuti a causa di scaramucce tra Impero e Repubblica e che avevano coinvolto innocenti cittadini di Crossbell, come sua moglie, deceduta in uno di questi avvenimenti, sua figlia, che nello stesso aveva perso la vista, e i defunti genitori di Lloyd e Guy così come quelli dell’avvocato Ian. Inoltre, racconta di come Guy aveva scoperto il piano due anni prima, e durante il combattimento che ne era scaturito, l’avvocato aveva sparato il detective alle spalle a tradimento, uccidendolo.

A fare la guardia a KeA rimangono solo Bell e Ian, che però si pente di aver convinto una bambina a portare il peso dei propri piani, e decide di lasciare libera KeA di decidere effettivamente cosa fare da lì in poi. Ma Bell tramortisce l’avvocato e attacca la SSS, che però la sconfigge. È in quel momento che Bell spiega che KeA sta facendo tutto quanto per Lloyd e i suoi amici, che già una volta li aveva visti morire e aveva modificato il corso degli eventi per farli sopravvivere.

[Urge chiaramente una spiegazione. All’inizio del primo titolo, nelle prime scene Lloyd e compagni entrano nel dungeon finale e si apprestano a discendere nelle sue profondità. Se avete già giocato Trails of Cold Steel, avrete notato un espediente simile anche all’inizio del primo e del terzo titolo, un flash forward come “introduzione” prima dell’inizio effettivo del gioco. Successivamente, Lloyd si risveglia come da un sogno, sul treno diretto a Crossbell. Ecco, la particolarità è che in questo caso la scena non è esattamente la stessa che avviene nel corso della storia, poiché in quella sono presenti anche Joshua ed Estelle, giunti come rinforzo. Al tempo, come tutti suppongo, l’avevo bollato come un errore o una disattenzione. Invece Bell spiega che in quel momento, da soli, i protagonisti erano morti, e KeA aveva deciso di cambiare il corso della storia facendo sì che Joshua, Estelle e Renne aiutassero i ragazzi e li facessero uscire vincitori.]

Inoltre, Bell spiega che uno dei poteri di KeA è quello di far affezionare chi le sta intorno, creando un istinto di protezione verso la bambina e quindi falsificando tutti i sentimenti delle persone a lei vicine. KeA dunque, già provata emotivamente e fisicamente, perde la testa e si trasforma in un gigante azzurro, che funge da boss finale per questo gioco. Vinta la battaglia, Lloyd salva KeA dalla stessa fine che aveva fatto il Demiurgo del Miraggio, e insieme a lei e a tutti gli altri torna a casa.

L’epilogo di questa storia si riunisce a quello di Trails of Cold Steel II, con Dieter e Ian arrestati, Bell e Shirley che si uniscono a Ouroboros, Wazy che torna ai Gralsritter e le forze Imperiali che vincono la guerra civile contro i nobili e conquistano Crossbell senza spargimenti di sangue.


È così che si chiude la dualogia di Crossbell, che chiaramente vedrà i suoi personaggi riapparire nei capitoli di Trails of Cold Steel, e per la precisione ne ritroveremo qualcuno alla fine del secondo capitolo. Di conseguenza, continuate a seguire Akiba Gamers per i prossimi riassunti!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Francesco Mastrorosa
Dai fantasy agli anime, dai manga ai videogiochi, cerca ancora un equilibrio tra storie fantastiche e dura realtà… preferendo su tutto un piatto di lasagne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games