DETECTIVE CONAN SOCCER SELECTION – Recensione

Oltre che uno straordinario detective, Shinichi Kudo è un vero talento col pallone: riscopriamo i migliori casi calcistici della serie di Gosho Aoyama in DETECTIVE CONAN SOCCER SELECTION

detective conan soccer selection

DETECTIVE CONAN SOCCER SELECTION è un volume antologico che raccoglie alcuni dei migliori casi del ringiovanito Shinichi Kudo pubblicati tra il settimo e il sessantasettesimo volume della serie di Gosho Aoyama. A collegare tra loro questi casi, un comune denominatore: il calcio, lo sport preferito del detective in calzoncini, una costante che lo accompagna sin dagli esordi sulle pagine di Weekly Shōnen Sunday.

detective conan soccer selection 01

Chi ha seguito la serie su Italia 1, trasmessa a partire dall’ormai lontano 2002, nonché la serie a fumetti sempre edita da Star Comics, sa benissimo quanto sia difficile riuscire a star dietro a tutti gli episodi e volumi, che hanno ormai superato la ragguardevole cifra — rispettivamente — di 700 e 90. Numeri alquanto spaventosi per chi, di punto in bianco, si sveglia col desiderio di recuperare tutto il materiale arretrato dopo anni di lontananza dall’opera. Tra questi mi ritrovo anche io, che seguivo entrambe le produzioni nei primi anni di trasmissione e pubblicazione, ma che ho finito irrimediabilmente per abbandonare per via di altri interessi o per mancanza di tempo. Corre in nostro soccorso la stessa casa editrice italiana, che pubblica di tanto in tanto una manciata di volumi antologici che raccolgono alcuni degli episodi fondamentali della serie. Ad esempio, “Detective Conan VS. Uomini in Nero” ripropone in due volumi gli episodi cruciali che vedono Shinichi rincontrare coloro che sono causa del suo piccolo disagio. Quello che mi ritrovo a recensire oggi, invece, ci ripropone una raccolta di capitoli legati dal filo conduttore calcistico, ma anche da personaggi ricorrenti che ci accompagneranno all’incirca dalle prime alle ultime pagine di questo volume, come i calciatori Hideo Akagi e Ryusuke Higo, beniamini di Conan e compagni che, in alcuni frangenti, si ritroveranno persino ad essere coinvolti direttamente nelle oscure vicende di omicidi e attentati.

detective conan soccer selection 02

Il nostro detective in formato XS si ritroverà a risolvere misteri all’interno di uno stadio gremito di gente in pericolo, a salvare un bambino rapito o a scoprire il colpevole del classico omicidio cogliendo la palla al balzo e carpendo al volo l’indizio vincente che lo porterà al colpevole. Alcuni di questi casi risultano certamente più avvincenti di altri, come anche più lunghi: l’ultimo, purtroppo, dura davvero troppo poco rispetto agli altri, nonostante le ottime premesse iniziali. Avrei certamente gradito un maggior impegno da parte dell’autore e della casa editrice originale nel confezionare il prodotto aggiungendovi almeno un caso totalmente inedito rispetto alla serie regolare.

I sei episodi contenuti in questo special sono caratterizzati dall’inconfondibile stile di disegno di Aoyama che abbiamo imparato a riconoscere e apprezzare anche per la maniera fedele nella quale è stato trasposto in animazione da TMS Entertainment. Nelle storie, già note a chi segue da anni le vicende di Shinichi, ritroveremo molti dei personaggi apparsi sulle pagine del manga sin dagli esordi, come Ran, il professor Agasa, l’ispettore Megure, gli amici di Conan, ma anche i comprimari più amati dai fan come Heiji Hattori e l’ormai immancabile Ai Habara, che condivide con il giovane detective la medesima sorte legata agli uomini in nero.

detective conan soccer selection 03

Un assist perfetto

detective conan soccer selection copertinaPer come la vedo io, DETECTIVE CONAN SOCCER SELECTION è un volume destinato principalmente a tutti coloro che, come me, non seguono più la serie del piccolo investigatore da ormai diversi anni, che hanno dovuto interrompere il proprio “abbonamento” per un motivo o per un altro e che hanno finito per scoraggiarsi per via dell’immenso numero di volumi usciti in Italia fino a questo momento, ben 93 già disponibili. I volumi speciali come quello che mi ritrovo tra le mani, che raccolgono una selezione delle storie migliori, in questo caso a tematica calcistica, sono un ottimo spunto per nuovi e vecchi lettori per rivivere le gesta di un personaggio che hanno amato in passato o per conoscere una serie da un punto di partenza alternativo rispetto al classico primo capitolo. Tutti coloro che seguono con affetto l’opera di Gosho Aoyama non troveranno davvero nulla di nuovo, a parte l’edizione tankobon di 304 pagine corredata da una sovraccoperta che lo rende un ottimo pezzo da inserire nella propria collezione. Peccato per l’assenza di pagine a colori: un volume interamente patinato, anzi, avrebbe giustificato al 100% l’acquisto anche da parte di chi possiede già la serie completa edita da Star Comics.

Consigliato ai più nostalgici

Zechs
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!