Occhiali Nowave – Un rimedio definitivo ai danni della luce blu

Occhiali Nowave - Un rimedio definitivo ai danni della luce blu

Due sono le maggiori cause che affliggono la vista del genere umano: l’onanismo incontrollato e la luce blu. Fortunatamente grazie a diverse ricerche del settore e il continuo progredire della tecnologia, è stata trovata una soluzione proprio per quest’ultima, un fenomeno che interessa principalmente gli utilizzatori di PC, smartphone e console: gli occhiali Nowave.

La luce blu è stata riconosciuta, da diversi studi, come una delle principali fonti di deterioramento della nostra vista, ma cos’è e cosa comporta? La luce che può raggiungere, e di conseguenza penetrare, l’occhio umano è divisa in quattro spettri d’onda, comprese la luce Ultravioletta e quella InfraRossi (UV e IR), e tra questi due estremi si trova la luce visibile. Come ben sappiamo lo spettro UV è quello più pericoloso per il nostro organismo, colpendo non solo i nostri occhi ma anche la pelle, per questo negli anni più e più volte abbiamo sentito parlare di protezione UV e anche di lenti UV. Lo spettro blu-violetto, invece, fa parte della luce visibile, e non viene in alcun modo filtrato naturalmente dall’occhio, così che raggiunge la retina e provoca danni se vi si è sottoposti per molto tempo. Questo spettro blu-violetto è presente in quasi tutti gli schermi che vediamo ogni giorno, come smartphone, TV, console e PC, e un uso prolungato di questi senza una dovuta protezione comporta danni, anche gravi, come cataratta e danni alla retina. Inoltre, alcuni studi hanno poi confermato che alcuni soggetti sono propensi a stati di agitazione notturna se sottoposti a luce blu-violetta in maniera prolungata, rovinando così il riposo. Ma come possiamo proteggere i nostri occhi senza ricorrere a bendaggi come quelli degli Yorha in NieR:Automata?

Ci sono due principali soluzioni a cui possiamo fare ricorso: utilizzare il filtro antiluce bluvioletta integrato in alcuni schermi di ultima generazione, il quale applica un discutibile filtro giallo che rovina la completa visione dei colori, oppure, la soluzione migliore, utilizzare delle lenti apposite che possano schermare questo spettro dannoso per gli occhi, specialmente durante le lunghe sessioni davanti a uno schermo, come la mia in questo momento mentre scrivo questa recensione e la vostra che la state leggendo.

Nell’ultimo periodo in casa ci siamo preparati alla nuova generazione di console facendo un passo in avanti anche per quanto riguarda il supporto video, e siamo passati dal Full HD a un modestissimo 4K con due televisori LG, e personalmente parlando ho avuto non poche difficoltà ad abituarmici, anzi, non ci stavo riuscendo per nulla. Continui mal di testa, vista sfocata e nausea dovuta ai due precedenti sintomi, mi costringevano a brevissime sessioni dinanzi lo schermo, se non, in alcuni casi, a rinunciare del tutto all’idea di giocare a qualcosa. Questo problema però si è trasportato anche nella vita di tutti i giorni, poiché ho iniziato ad avere lo stesso tipo di problema anche con il mio pc portatile ed il mio smartphone e, situazione ben peggiore, alla guida, perché alcune auto hanno installati dei fari allo xeno che in molti casi provocano non pochi problemi alle persone più sensibili, come nel mio caso.

Grazie ai ragazzi di Nowave, abbiamo avuto modo di provare ben due paia di occhiali per tantissimo tempo. Il loro utilizzo avrà sortito gli effetti sperati? Vi parlerò di come questo prodotto sia una manna dal cielo, alla luce (ahah) dell’uscita delle console di nuova generazione e al passaggio, per alcuni, a schermi di nuova generazione.

Nowave, fondata nel 2016 a Genova, è una brillante startup italiana che si è sempre dedicata alla realizzazione e vendita di occhiali da vista anti luce blu-violetta, supporto che tutti dovremmo utilizzare anche se non siamo soggetti a miopia, astigmatismo e altri difetti della vista. È merito loro se finalmente ho ripreso a poter stare davanti a uno schermo, oppure alla guida, senza rinunce o limitazioni di tempo. Ci sono stati concessi due modelli: Buckler, che abbiamo provato con lenti senza gradazione, e Punk, questo con lenti graduate. Entrambi i modelli sono arrivati con la propria custodia rigida brandizzata, una custodia morbida, un panno e uno spray per la pulizia, e l’accessorio più utile di sempre: un cacciavite con annesso portachiavi, comodissimo da portare in giro per ogni evenienza.

Partiamo col parlare del modello Buckler, un modello decisamente classico e senza fronzoli. La sua montatura è in TR90, una combinazione di nylon e fibra di carbonio, e stanghette in titanio, materiale conosciuto per essere molto flessibile, tanto da resistere a ogni tipo di sollecitazione senza riportare alcun danno evidente. Altro punto a favore è il peso, solo 16 grammi lenti comprese, che invece sono in CR39, un polimero plastico usato inizialmente per la produzione di parabrezza per aerei, con filtro luce blu 40%, protezione 100% UV420, e comprese di antiriflesso SHMC o antiriflesso multistrato, utile per chi come me ha problemi con la guida notturna per via delle luci troppo abbaglianti.

Il secondo modello da noi provato è il Punk, un montatura rotonda e moderna, prodotta completamente in metallo e con la parte terminale dell’asta in tartarugato, che abbiamo provato abbinata a un paio di lenti completamente graduate (miopia e astigmatismo). Qui il peso varia leggermente di base, circa 5 grammi in più rispetto al Buckler, ma tutto sommato non ha creato alcun tipo di disagio, mentre le lenti utilizzate hanno le stesse caratteristiche delle precedenti.

Ma questi sono solo due della moltitudine di modelli disponibili sul sito di Nowave, e vi possiamo assicurare che avrete l’imbarazzo della scelta come lo abbiamo avuto noi, tra circa 70 montature da vedere e non solo. Potrete infatti provarle virtualmente, così da sapere sin da subito se la montatura scelta sarà di vostro gradimento, e potrete recarvi inoltre da un ottico convenzionato, non solo per provarli dal vivo, ma per poter effettuare una visita oculistica ad hoc, per poi procedere alla realizzazione delle lenti perfette. Non è infatti possibile in alcuna maniera acquistare lenti graduate online, ma solo tramite rivenditori retail autorizzati.

Non ne farete più a meno

Dopo aver stressato i miei occhi con lunghe sessioni dinanzi a svariati schermi, come PC e console portatili, senza dimenticarci di TV 4K a distanza anche ravvicinata, posso tranquillamente affermare che gli occhiali Nowave, graduati e non, sono la soluzione migliore a questi problemi che affliggono una fetta enorme della popolazione, e come vi ho detto, per esperienza personale ne ho giovato anche durante le sessioni di guida notturna, dove i fari non mi provocavano più alcun dolore, rendendo il tutto meno faticoso per gli occhi. Un plauso va fatto alla cura dei dettagli e alla qualità dei materiali scelti, che nonostante tutto non vi faranno rimpiangere i soldi spesi per l’acquisto. Considerate che un paio di occhiali neutri con filtro antiblu parte da circa 60 €, mentre quelli graduati dai 140 € comprese lenti, e vi assicuro che allo stesso prezzo non troverete qualcuno che vi includa anche la montatura.

Assolutamente consigliati

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Autore dei meme più memorabili, responsabile di pubbliche relazioni e marketing, è noto per il suo irraggiungibile odio verso FINAL FANTASY XV e per la trademark phrase che accompagna ogni suo video sul nostro canale: “Ma non indugiamo oltre.”

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*