EVANGELION: i celebri mecha diventano crostacei grazie alle figure di Fujimi Mokei

EVANGELION

Fujimi Mokei ha annunciato due particolarissime figure dedicate ad EVANGELION, la versione crostacea di due dei suoi più celebri mecha.

Questa nuova serie di figure vedrà infatti dei gamberi d’acqua dolce prendere la colorazione dell’Unità-01 e dell’Unità-02, e nello specifico si tratta della colorazione vista nella quadrilogia cinematografica Rebuild of Evangelion. Disponibili all’acquisto per 5.280 yen l’una (circa 40 €), le due figure verranno distribuite a partire dal prossimo 25 ottobre.

Non solo all’interno della confezione troveremo degli sticker per personalizzare ulteriormente le due figure, ma queste avranno le articolazioni snodabili permettendoci così di scegliere la posa che preferiamo. Inoltre le chele potranno chiudersi, in modo che entrambe le figure possano usarle per tenere fermi degli oggetti. I pre-ordini verranno aperti a giorni, e potranno essere effettuati tramite la pagina Amazon Japan della compagnia.

In attesa di ulteriori informazioni vi lasciamo ora con la prima immagine per le simpaticissime versioni crostacee dei mecha di EVANGELION.

Fonte: Fujimi Mokei via Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*