CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

La storica saga di KONAMI approda sulle piattaforme di attuale generazione con un capitolo tutto nuovo. Ecco la nostra recensione di CONTRA: ROGUE CORPS!

CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

Nel 2636 gli alieni dichiarano guerra al pianeta Terra, causando numerosi morti e cambiando per sempre l’aspetto del nostro mondo. Diversi anni dopo, successivamente agli eventi narrati in Alien Wars, la città dannata rimane un posto inaccessibile e mortale, e solamente un gruppo di mercenari sarà così coraggioso da entrare per scoprire tesori e la verità sull’invasione aliena, i Rogue Corps. Questa è la storia di CONTRA: ROGUE CORPS.

Ho seguito con curiosità l’annuncio di ROGUE CORPS, da fan storico della saga KONAMI, nonostante il titolo, già dalla sua presentazione, sembrasse davvero arretrato graficamente. Da amante del trash, ma soprattutto dallo stile grafico che unisce biologico e cibernetico, tipico marchio dei giochi fantascientifici di fine anni ’80, ho deciso di dare a questo titolo l’occasione per mostrarmi le sue potenzialità. Sarà stata una piacevole sorpresa oppure avrò perso del tempo prezioso? Scopriamolo insieme.

CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

  • Titolo: CONTRA: ROGUE CORPS
  • Piattaforma: PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One, PC
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (EU)
  • Genere: Run and Gun
  • Giocatori: 1-8
  • Publisher: KONAMI
  • Sviluppatore: Toylogic
  • Lingua: Italiano (testi), Inglese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 24 settembre 2019
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: Season Pass con nuove skin e oggetti di gioco
  • Note: ultimo titolo della storica SAGA di KONAMI iniziata nel 1987

Abbiamo recensito CONTRA: ROGUE CORPS con un codice PlayStation 4 fornitoci gratuitamente da KONAMI tramite Digital Bros.

Siamo una squadra fortissimi

Appena entrati in azione ci viene presentato il cast di mercenari che potremo utilizzare in questa avventura. Per primo, Kaiser (vero nome Max Doyle, in qualche modo legato al comandante Doyle di Contra: Hard Corps), soldato delle Alien Wars ricostruito dopo numerose ferite e dotato di un braccio cibernetico che può trasformare in trivella. Ms. Harakiri invece è una letale assassina armata di katana con un alieno fuso nella pancia, Hungry Beast è un enorme panda cibernetico con il cervello dello scienziato Kurt Steiner, mentre Gentleman è un verme del cervello alieno cresciuto dagli umani, dai modi gentili ma letale in battaglia. La storia invece, narrata magnificamente attraverso delle ottime illustrazioni, ci viene presentata da Lily, alias Aero Captain, che ci fornirà tutti i dettagli durante le nostre missioni. Decisamente un cast ottimo per un B-movie, che il più delle volte attraverso simpatici intermezzi ci strapperà qualche risata.

CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

CONTRAct?

Parliamo ora del gioco: sarà possibile scegliere alcune missioni dal Campo Base, che potranno essere affrontate in singolo oppure in multiplayer, rendendolo in definitiva il fulcro delle nostre operazioni. Potremo, oltre a selezionare le missioni, potenziare i nostri armamenti o acquistarne di nuovi attraverso il mercato nero, oppure vedere le opzioni di personalizzazione delle armi o modificare tramite operazioni chirurgiche alcune parti del nostro corpo per ottenere vari bonus.

Il loot che potremo recuperare durante le missioni infatti potrà essere speso per potenziare i nostri personaggi con statistiche quasi da hack’n slash per poter variare il nostro approccio ai nemici. La modalità multiplayer inoltre offre varie missioni anche competitive che potremo affrontare con amici o con altri giocatori all’interno del globo. Purtroppo, il sistema di personalizzazione del personaggio non è per nulla intuitivo e perderete del tempo per capire come potenziare o cambiare le vostre armi. Inoltre, visto che il gioco dovrebbe dare il meglio in multiplayer, voglio far presente la totale mancanza di giocatori online, che vi porterà ad aspettare tantissimi minuti nelle stanze create in attesa che qualcuno faccia la sua comparsa.

Sono CONTRAriato.

Il gioco, nel suo fulcro, più che un CONTRA qualsiasi, del quale rimane solo una blanda verniciatura, mi ha ricordato un divertentissimo gioco uscito per PlayStation Vita e PlayStation 4 chiamato DEAD NATION. Dovremo farci strada tra le orde di nemici in binari prestabiliti, sparando attraverso l’arma principale o quella secondaria e facendo attenzione a non surriscaldare il nostro arsenale (in quanto il raffreddamento dell’arma ci porterà a non poterla utilizzare per qualche secondo), recuperando loot, potenziamenti vitali e la classica Smart Bomb, oggetto utile e assai popolare tra i videogiocatori di vecchia data, che ci permetterà di liberare lo schermo quando la situazione si farà decisamente affollata. Avremo a disposizione anche un’utile schivata che ci permetterà di stordire alcuni nemici per poco tempo così da sfuggire a situazioni di pericolo o prenderli per poi lanciarli.

CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

A fine livello sarà presente un boss e a fine missione saremo premiati in base alla valutazione ottenuta. Conquistare una valutazione S non è un’impresa difficile e fortunatamente ci impedisce di ripetere i livelli già completati. Purtroppo infatti è da qui che si cominciano a vedere i limiti del gioco. La telecamera in particolare, per gran parte del titolo sarà un puro elemento di odio, complice anche la resa grafica non proprio di ultima generazione. Non vedere, in uno sparatutto, soprattutto in uno così frenetico, chi o cosa ti stia colpendo (anche perché a volte i nemici potranno essere irraggiungibili se non dalle nostre armi) dà una sensazione di fastidio enorme, e questo va unito anche ad una gestione non proprio precisa dei controlli, che si nota soprattutto nelle fasi dei livelli dedicate ai salti sulle piattaforme per cercare di prendere particolari oggetti che svaniscono dopo poco tempo. I livelli poi, quasi tutti simili tra di loro, faranno calare subito il divertimento delle fasi iniziali, portandoci ad andare avanti a noia su sfondi già troppo lineari.

Salviamo il salvabile

Il salvagente di questo titolo rimangono lo humor e il reparto sonoro. Anche durante i livelli capiterà di effettuare azioni veramente trash come calciorotare un carro armato verso i nemici o lanciarli direttamente contro lo schermo di gioco, causando un effetto ancora più amplificato dalla bruttezza grafica. Il comparto sonoro invece tiene fede al nome del gioco e ci propone tante tracce abbastanza gradevoli. Sono infatti questi due fattori che vi faranno andare avanti nell’opera, finché la noia non inizierà a crescere sempre di più e a superare i pochissimi pregi del titolo. Forse potrete ottenere qualcosa dal reparto multiplayer ma la sensazione di giocare ad un nuovo APOCALYPSE su una vecchia console è quella che vi verrà più e più volte in testa giocando a questo titolo.

CONTRA: ROGUE CORPS è un videogioco di combattimento in terza persona per Xbox One, PlayStation 4, Nintendo Switch e PC (STEAM) diretto dal celebre Nobuya Nakazato (CONTRA III: THE ALIEN WARS e CONTRA: HARD COPS). CONTRA: ROGUE CORPS, come i precedenti titoli, della saga è caratterizzato dalla presenza di nemici pazzi e giganteschi, di combattimenti violenti e di un cast di diversi personaggi giocabili che aggiungono un tono irriverente all’esperienza di gioco. Ambientato diversi anni dopo gli eventi narrati in Alien Wars, e si basa sulla storia di un gruppo di ex militari che si guadagna da vivere cacciando taglie e cercando tesori a Damned City. I giocatori dovranno possedere riflessi rapidi per sfruttare al meglio le potentissime armi e gli innesti cibernetici che verranno messi loro a disposizione per completare campagne che serviranno a raccogliere risorse e sopravvivere in Damned City.

Acquista CONTRA: ROGUE CORPS per PlayStation 4 o Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo di 39,99 €. Disponibile in Europa dal 24 settembre 2019. Se proprio vuoi acquistarlo, sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

A chi consigliamo CONTRA: ROGUE CORPS?

Non mi sento di consigliare ROGUE CORPS a chi ha amato la saga di CONTRA in quanto, giocando a questo titolo, potrebbe benissimo prendermi a pugni o rimanere in un angolo a riflettere tristemente su come si sia ridotta la saga storica di KONAMI. Potrete sicuramente dare una chance al gioco se avete amici con quali passare poche serate in multiplayer all’insegna di un titolo insipido, ma che per brevissimi periodi potrebbe farvi divertire.

CONTRA: ROGUE CORPS – Recensione

  • Umorismo accattivante
  • Comparto sonoro di valore
  • Il ritorno di CONTRA, ma…

  • …Con quasi nulla di CONTRA
  • Grafica di gioco imbarazzante
  • Diventa noioso dopo qualche partita
CONTRA: ROGUE CORPS
2

Una ventata di aria fresca, ma dall’odore strano

CONTRA: ROGUE CORPS è un titolo che cerca di uscire dagli schemi della serie classica, cercando di modernizzare il marchio e tentando di aggiungere elementi da giochi di altre tipologie, ma fallisce miseramente su tutti i fronti. Se questo è lo stesso destino che toccherà alle storiche serie KONAMI, dopo la notizia della stessa casa di voler portare a nuova vita i suoi masterpiece, possiamo solo essere preoccupati. Troppi difetti per un prodotto insipido rendono il titolo inconsigliabile, sopratutto per il senso di noia che aumenterà sempre più partita dopo partita.

Riccardo Piras
Ha reagito all'annuncio di Bloodstained: Ritual of the Night come Paolo Brosio con il Papa. Termina Golden Axe almeno una volta al mese. Da dieci anni.
Playasia - Play-Asia.com: Online Shopping for Digital Codes, Video Games, Toys, Music, Electronics & more

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*