Platinum Games: Hideki Kamiya manda i fan di Super Smash Bros direttamente a quel paese

hideki kamiya super smash bros

Uno strano quanto simpatico fatto è accaduto oggi nella pagina Twitter ufficiale di Hideki Kamiya, game designer di Platinum Games, che è stato letteralmente sommerso da una valanga di tweet relativi al nuovissimo Super Smash Bros.

Poco dopo l’annuncio del nuovo capitolo del party-picchiaduro cross-over tra i protagonisti dei giochi Nintendo, i fan non hanno perso tempo e hanno letteralmente invaso di domande il povero Kamiya chiedendo ripetutamente se nel nuovissimo titolo sarebbero stati presenti personaggi di Bayonetta, Okami o Viewtiful Joe. Si sa, la pazienza non è mai troppa, e proprio per questo dopo l’ennesima ondata di richieste il povero Kamiya, ormai esasperato, ha mandato direttamente e senza tanti giri di parole i fan della serie a quel paese, così come riportato nel Tweet ufficiale:

“Enough of smash idiots. Fuck off.”

Sicuramente ci sarebbero stati modi molto più professionali per dire ai fan di smettere di rompere le balle, ma… a volte un vaffanculo vale più di mille parole. Ma sfortunatamente non è finita qui, da cosa nasce cosa e i fan più suscettibili non hanno perso tempo per restituire il favore e iniziare ad attaccare (e offendere) il game designer, che a sua volta ha continuato con la sua enorme professionalità a rispondere alla maggior parte dei Tweet.

Che dire, un curioso quanto divertente episodio tanto per rimanere in tema “Le sorprese dell’E3”. Se volete continuare a seguire la vicenda e farvi due risate vi lasciamo alla pagina Twitter ufficiale di Hideki Kamiya.

Fonte: My Nintendo News

Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.