Gli scienziati chiamano un microrganismo come uno stand di JoJo

Gli scienziati chiamano un microrganismo come uno stand di JoJo

A molti scienziati piacciono gli anime e spesso il loro amore per il media è ben visibile nelle loro scoperte: qualche tempo fa per esempio, dei ricercatori della Lomonosov Moscow University hanno scoperto un verme rossastro del genere Eoperipatus, e l’hanno chiamato Eoperipatus totoro, con una chiara citazione al film dello Studio Ghibli.

Ebbene, la notizia che vi diamo oggi non è proprio recente (pensate, è di un numero del 2013 di Zoological Science, rivista specializzata in campo zoologico), ma ne vale assolutamente la pena.

Nel 2013, gli scienziati Shinta Fujimoto e Katsumi Miyazaki hanno scoperto una nuova creatura, nello specifico un tardigrado del genere Neostygarctidae. I tardigradi, o orsi d’acqua, sono animali microscopici famosi per la loro capacità a sopportare elevatissimi livelli di stress. Recentemente sono saliti alla ribalta perché una sonda spaziale israeliana è riuscita a portare queste creature sulla luna.

A Shinta Fujimoto e Katsumi Miyazaki piace evidentemente JoJo. I due scienziati, infatti, studiando l’organismo, hanno deciso di nominarlo Neostygarctidae lovedeluxe, chiara citazione allo stand Love Deluxe di JoJo: Diamond is Unbreakable (ricordiamo che lo stand in questione trasformava i propri capelli in potenti tentacoli). La loro scelta è stata determinata dalla fisionomia del piccolo tardigrado: infatti il Neostygarctidae lovedeluxe è molto peloso, appunto come se avesse lo stand Love Deluxe.

Fonte: Zoological Science via Anime News Network

Nadir
Leggende metropolitane dicono che abbia cominciato a giocare a Pokémon ancor prima di imparare a leggere. Amante viscerale del mondo Nintendo, divide le sue giornate tra noiosissimi libri da studiare, giochi che non finirà mai e anime di dubbio gusto.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*