LA VIA DEL GREMBIULE – Recensione del primo volume

J-POP porta nel nostro paese La Via del Grembiule, spassosissimo manga che racconta le vicende quotidiane di un ex-yakuza diventato casalingo. Ecco la nostra recensione del primo volume

LA VIA DEL GREMBIULE - Recensione del primo volume

Cosa succede quando un ex-yakuza dall’aspetto minaccioso e dal passato decisamente poco raccomandabile decide di abbandonare la carriera criminale per dedicarsi… alle faccende di casa a tempo pieno? È quello che a quanto pare si è chiesto il mangaka Kousuke Oono, autore di La Via del Grembiule – Lo Yakuza Casalingo, novità dell’editore J-POP Manga che giunge sugli scaffali delle librerie e fumetterie di tutta Italia questa settimana. Un fumetto spassosissimo e tremendamente divertente, di cui vi presentiamo la recensione del primo volume.

La Via del Grembiule, traduzione italiana del titolo originale 極主夫道 Gokushufudō, conosciuto anche in lingua inglese come The Way of the Househusband, è un manga scritto e disegnato da Kousuke Oono, artista di cui non si conosce il sesso, con tutta probabilità maschile. Serializzata sulla rivista seinen Kurage Bunch dell’editore Shinchosha a partire dal 23 febbraio 2018, la serie conta allo stato attuale 5 volumi pubblicati. In patria, La Via del Grembiule sta riscuotendo un ottimo successo, vincendo alcuni premi e diventando uno dei lavori più consigliati dagli esperti del settore, tanto da ispirare la produzione di numerosi video promozionali, di cui uno in live action che vede il noto attore e doppiatore Kenjiro Tsuda nei panni del protagonista. La Via del Grembiule è stato annunciato da J-POP nel nostro paese nel mese di marzo 2020, e il primo volume è disponibile dallo scorso 1 luglio 2020.

Il manga racconta le vicende quotidiane di Tatsu, soprannominato “L’Immortale”, uno yakuza leggendario, implacabile e temutissimo, che si racconta abbia sgominato da solo dieci basi di un gruppo rivale in una sola notte, completamente disarmato. Un giorno però, Tatsu si innamora e decide di lasciarsi alle spalle il suo passato criminale per poter diventare un perfetto uomo di casa. Sua moglie Miku è infatti una designer e donna in carriera, costantemente impegnata con il lavoro, ed è lei a provvedere alle spese di famiglia. Per supportarla Tatsu ricopre il ruolo del casalingo e adesso le sue “battaglie” sono quelle per i saldi, le offerte e i buoni sconto.

La Via del Grembiule parte proprio da questa premessa esilarante, e la sviluppa in maniera perfetta. Se apprezzate i contenuti proposti qui su Akiba Gamers è molto probabile che siate fan della celebre serie videoludica Yakuza di SEGA e Ryu Ga Gotoku Studio. Ecco, immaginatevi Kazuma Kiryu, o un qualsiasi protagonista di un gangster movie firmato Takeshi Kitano, nei panni di un marito amorevole e instancabile uomo di casa e avrete La Via del Grembiule.

In questo primo volume abbiamo dieci capitoli della lunghezza media di 15-16 pagine, più tre extra, caratterizzati da storie autocontenute dove il protagonista Tatsu ha a che fare con le faccende più disparate: le pulizie di casa, la spesa, la cucina, l’acquisto di un regalo di compleanno per la moglie, e soprattutto gli importantissimi saldi (argomento che i giapponesi prendono molto seriamente). Nonostante tutto l’impegno e la buona volontà possibili però, Tatsu non riesce proprio a scrollarsi di dosso il suo look minaccioso, dovuto anche ai vestiti che è solito indossare (non basta un grembiule ad attenuare la cosa), e alcune abitudini legate al suo passato di yakuza temuto e rispettato.

Il contrasto che si crea fra la semplicità delle situazioni proposte e il modo con cui il protagonista le affronta è alla base dell’umorismo demenziale di questa serie, e l’autore è bravissimo a suscitare ilarità attraverso una comicità semplice e genuina, che si basa sulla parodia degli stereotipi e delle situazioni tipiche dell’immaginario collettivo della yakuza senza però richiedere una conoscenza approfondita di quest’ultimo per essere gustata appieno. Il risultato è un primo volume spassosissimo, che scorre via in un baleno e al termine del quale vi ritroverete un sorriso stampato sulle labbra. Personalmente, l’apice di questo esordio è il capitolo in cui Tatsu si ritrova a usare per la prima volta un robot aspirapolvere: non aggiungo altro per non rovinarvi la sorpresa, sappiate solo che quello che succede mi ha fatto venire le lacrime agli occhi dalle risate.

Volume iniziale ampiamente promosso quindi, ma bisognerà valutare per quanto tempo la comicità della serie riuscirà a mantenersi fresca senza scadere nella ripetitività o nel riciclo di situazioni. Come già detto, attualmente in Giappone La Via del Grembiule è arrivato a quota 5 volumi, e il rischio che il manga possa peggiorare di qualità qualora venisse tirato troppo per le lunghe potrebbe diventare concreto. Staremo a vedere, per ora rimango fiducioso.

Dal punto di vista grafico, il mangaka Kousuke Oono mette in mostra disegni di ottima fattura e di stampo realistico, caratterizzati da un utilizzo abbondante dei retini per i chiaroscuri, da un notevole dinamismo e da una moderata dose di violenza in alcune vignette. In più punti lo stile mi ha ricordato quello di Ichi the Killer di Hideo Yamamoto, e molto probabilmente anche questa è una scelta voluta per accentuare il lato comico del manga. Edizione J-POP di ottima fattura, formato 12×16,9 con sovraccoperta e un buon rapporto qualità-prezzo (5,90 € per 160 pagine). Il volume si chiude con una breve postfazione di Jacopo Costa Buranelli, coordinatore editoriale di Edizioni BD, che fornisce molte informazioni utili sul contesto del manga.

Il mio vicino è un ex mafioso

La Via del Grembiule

La Via del Grembiule è l’ennesima, grande novità manga targata J-Pop, editore in un vero e proprio stato di grazia. Un primo volume esilarante e spassosissimo che, attraverso il suo protagonista Tatsu “l’Immortale” versione novello casalingo, vi farà morire dalle risate grazie a un riuscito mix di slice of life, comicità demenziale e gag basate sulla parodia delle situazioni tipiche dei gangster movie nipponici. Se seguite Akiba Gamers e siete appassionati della serie videoludica Yakuza, La Via del Grembiule è un acquisto obbligatorio, ma anche quelli che conoscono poco o per nulla l’argomento posso apprezzare comunque uno dei manga più divertenti giunti sul suolo italiano negli ultimi mesi. La tenuta a lungo termine di questa serie è ancora tutta da verificare, ma l’autore sembra davvero ispirato e siamo certi che La Via del Grembiule saprà divertirci per ancora molti volumi.

Acquista il primo volume de La Via del Grembiule su Amazon.

Per gli amanti di Yakuza (ma non solo)

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessio Micheloni
Figura mitologica, ossessionata da tutto ciò che proviene dal Giappone, che ama districarsi abilmente fra mille impegni e buoni propositi che non realizzerà mai. Ha tirato più bestemmie in un solo mese che in una vita intera grazie a SEKIRO: Shadows Die Twice e, quando non impugna un controller, si diletta a leggere manga di dubbio gusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games