FINAL FANTASY VII REMAKE: Kitase spiega perché è diviso in episodi

FINAL FANTASY VII REMAKE / Aprile 2020

Molti giocatori sono rimasti confusi dalla scelta bizzarra di SQUARE ENIX di dividere in più parti (ancora non sappiamo quante) l’attesissimo remake di FINAL FANTASY VII.

Fortunatamente, i nostri e vostri dubbi potrebbero essere fugati da una nuova intervista fatta al producer del titolo, Yoshinori Kitase, e pubblicata in questi giorni sul sito ufficiale di SQUARE ENIX. Gli è stato chiesto infatti di spiegare questa scelta fatta da lui e dal suo team, e lui ha risposto dicendo che sostanzialmente in fase di pre-produzione avrebbero potuto scegliere due strade. La prima era quella di puntare al massimo livello di dettaglio disponibile e di espandere al massimo la storia per com’era la visione originale, dividendola così in più parti, mentre la seconda era di creare un remake singolo molto fedele all’originale senza fare modifiche o andare più in dettaglio.

Secondo le parole di Kitase:

“All’inizio del progetto abbiamo dovuto scegliere fra due direzioni: la prima era quella di lavorare ad un progetto con il massimo livello possibile di dettaglio, fedeltà grafica e di non rimuovere nulla di quello che i fan avrebero voluto vedere. Insomma, un’espansione al gioco base in tutti i sensi, per renderlo ancora più profondo ed immersivo.

La seconda opzione era quello di includere tutto il gioco ricreato in un singolo titolo, ma questa sarebbe risultata solo una copia carbone del gioco originale, e avremmo anche dovuto tagliare e ridurre alcune aree e scene. Pensiamo che i fan non avrebbero voluto vedere questo.

Alla fine, abbiamo deciso di espandere la storia e di puntare al massimo anche in termini tecnici. Avere più di un titolo ci ha permesso di concentrarci sul mantenere tutto ciò che i giocatori hanno amato del gioco originale espandendolo e rifinendolo.

Speriamo che questa spiegazione trovi il consenso dei fan che aspettano con ansia di mettere le mani su FINAL FANTASY VII REMAKE, che uscirà il 10 aprile 2020, almeno in digitale, su PlayStation 4. Per ingannare l’attesa, vi rimandiamo alle nostre impressioni sul gioco provato in anteprima, e sulla nostra videoanteprima a riguardo registrata durante un evento invitati da Koch Media.

Fonte: SQUARE ENIX via PushSquare

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Repetto
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finchè non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*