FINAL FANTASY XV e l’Italia: un legame indissolubile

FINAL FANTASY XV

Il Lucca Comics & Games di quest’anno ha potuto contare su un ospite davvero importante: Hajime Tabata, game director di CRISIS CORE: FINAL FANTASY VII, FINAL FANTASY TYPE-0, nonché dell’attesissimo FINAL FANTASY XV. Durante il primo giorno della fiera lucchese, il blasonato ospite ha tenuto una presentazione riservata alla stampa proprio riguardante quest’ultimo gioco, all’interno della Chiesa di San Francesco che ben si adattava alle ambientazioni del nuovo capitolo di una delle serie di RPG più amate.

La presentazione si è aperta con Tabata che ha iniziato a illustrare le varie caratteristiche del progetto, proiettando la videata “Dedicato ai fan di sempre e ai nuovi amici di FINAL FANTASY” – il messaggio che tutti i giocatori si ritroveranno a vedere una volta avviato il gioco, indicando come questo nuovo capitolo sia indirizzato anche ad attrarre nuovi giocatori oltre i vecchi fan, mantenendo intatto lo spirito della serie e allo stesso tempo utilizzando tecniche innovative. La trama principale di FINAL FANTASY XV è un lungo viaggio tra amici per riuscire a riconquistare un regno rubato, e questo tema ha un legame molto stretto con l’Italia. Tabata, ormai giunto ai quaranta, vent’anni fa compì un lungo viaggio nel nostro paese, partendo da Milano e passando per Venezia, Firenze, Roma sino ad arrivare a Napoli; fu quest’esperienza a dargli l’ispirazione per la base del concept di questo quindicesimo capitolo. Negli scenari del gioco ha cercato di inserire la tipica atmosfera italiana, tra architettura e arte culinaria, con una città ispirata del tutto a Venezia ed elementi tipici della cucina napoletana, di cui il director è perdutamente innamorato.

La presentazione è proseguita con la visione del trailer Omen, rivelato qualche giorno prima, pensato come un’introduzione per tutti quelli che non conoscono i contenuti del gioco, per farli immergere nel migliore dei modi nel mondo di FINAL FANTASY XV. Il trailer era stato inizialmente pensato per esser mostrato al Gamescom ma, avendo dovuto annunciare lo slittamento della data di uscita del gioco di due mesi, Tabata non ha ritenuto fosse il caso di mostrarlo in quella stessa occasione. Volevano però presentare questo trailer in vista di una fiera europea e quindi hanno colto l’occasione di portarlo in pompa magna in questa edizione del Lucca Comics & Games.

Il director ha proseguito l’incontro preannunciando ciò che avverrà dopo lo sviluppo del gioco, dal momento che FINAL FANTASY XV è rimasto in sviluppo per dieci lunghi anni; l’intento di SQUARE ENIX è stato quello di offrire un prodotto che potesse tener incollati i giocatori il più possibile. Lo sviluppo di FFXV continuerà quindi anche dopo la data di uscita, per far evolvere il gioco stesso e non limitarsi a dei singoli aggiornamenti. Nel gioco che acquisteremo all’uscita seguiremo la storia di Noctis, con i contenuti post lancio invece verranno sviluppate le storie di ciascuno dei suoi compagni di viaggio: Ignis, Gladio e Prompto, per completare il tutto con una modalità cooperativa online in cui potranno essere usati tutti i personaggi. Purtroppo SQUARE ENIX non è stata in grado di mostrare screenshot in-game, quindi sono state mostrate solo delle concept art; tuttavia Tabata ha potuto rivelare che in ogni DLC non verranno utilizzate solo le ambientazioni del gioco principale, ma alcune del tutto inedite.

La fase finale della presentazione ha visto la classica sessione di domande e risposte. Si è parlato di un eventuale arrivo del titolo su PC: Tabata risposto che un televisore, essendo molto più grande di un monitor, gli sembrava più adatto ad un gioco come FFXV. Il director ha confermato l’interesse a sviluppare su Nintendo Switch, dal momento che, secondo lui, i videogame diverranno in futuro sempre più popolari, e chiunque nel mondo potrà giocare superando i confini nazionali; secondo lui, una console ibrida da portare ovunque sarebbe un’ottima idea. Si è parlato di come fosse cambiato il gioco rispetto a FINAL FANTASY VERSUS XIII, domanda sulla quale Tabata non si è sbilanciato più di tanto, dicendo di non poter parlare delle idee originali e del gioco di Nomura e confermando soltanto che FINAL FANTASY XV rappresenta la sua idea di gioco vista come un grande viaggio.

Un’altra domanda riguardava il come si fosse arrivati al voler aggiungere la modalità multiplayer a un gioco nato come single player. Tabata ha risposto dicendo che tutto il mondo di gioco è stato pensato per il singolo giocatore, si sono impegnati a fondo per realizzarlo e, essendo sicuri di aver ottenuto un ottimo risultato da questo punto di vista, il passo successivo è stato quello di voler far divertire insieme i giocatori: da qui nasce la modalità multigiocatore, che rappresenta comunque un pacchetto aggiuntivo non obbligatorio la cui decisione di acquisto spetta al giocatore. L’ultima domanda posta riguardava il motivo principale con cui FINAL FANTASY XV cercherà di attrarre nuovi giocatori, a cui Tabata ha risposto tornando a parlare dell’esperienza di un viaggio con dei veri compagni, dei personaggi secondari molto profondi, che non si presentano quindi come degli elementi guidati dalla CPU. Sarebbe un peccato non sperimentare questa esperienza, che a parer suo altri giochi non sono riusciti a offrire fino a questo punto.

La conferenza esclusiva con Tabata non è stata l’unica chicca portata in quel di Lucca, difatti nella meravigliosa Villa Bottini è stata allestita una mostra riguardante proprio il viaggio di Noctis e compagni.

Innanzitutto, i visitatori erano invitati a prendere posto in una sala allestita come un campeggio, una delle novità introdotte in FINAL FANTASY XV, per poter visionare proprio il trailer di cui vi abbiamo parlato in apertura. Continuando il percorso obbligato, abbiamo potuto ammirare alcune delle tavole raffiguranti design di vario genere, dalle città fino alla fantastica auto che ci accompagnerà in questo lungo viaggio, nonché deliziare le nostre orecchie con dei brani riproposti in chiave orchestrale; prima di poter accedere alla sala dedicata alla esclusiva prova di FINAL FANTASY XV, i visitatori potevano attendere il proprio turno guardando uno spezzone tratto dal lungometraggio KINGSGLAIVE, oppure l’anime BROTHERHOOD che hanno anticipato l’uscita di questo nuovo capitolo della saga. Vi lasciamo alla nostra galleria fotografica.

FINAL FANTASY XV al Lucca Comics & Games 2016

Kiryu
Videogioca praticamente da quando ha ricordi, non ha preferenze particolari e questo lo porta ad acquistare qualsiasi tipo di videogame. Conduce una battaglia senza speranza contro lo spazio nella sua camera e il suo portafogli.