È ufficiale: DRAGON QUEST XI arriverà anche su NX

DRAGON QUEST XI

Il numero di ottobre di Nintendo Dream uscito in Giappone presenta un articolo che riporta la discussione tra il creatore della saga di DRAGON QUEST, Yuji Horii, il producer della serie di Pokémon, Junichi Masuda, e il director di Super Smash Bros., Masahiro Sakurai.

Durante questa intervista, Horii conferma ufficialmente la versione per Nintendo NX di DRAGON QUEST XI, il nuovo capitolo numerato della serie attualmente in sviluppo anche su PlayStation 4 e Nintendo 3DS. La versione per la nuova console della casa di Kyoto era già stata accennata nel corso del suo primo annuncio, ma SQUARE ENIX ha in qualche modo rimangiato le proprie parole asserendo che la versione NX era in fase di valutazione per tale piattaforma. Fino a oggi.

Horii lascia intendere inoltre che tutte e tre le versioni verranno lanciate contemporaneamente, per evitare che emergano spoiler nel caso una versione venga lanciata prima delle altre.

L’uscita giapponese di DRAGON QUEST XI: In Search of Departed Time è prevista in Giappone entro il 27 maggio 2017, giorno in cui ricade il trentesimo anniversario della saga, che debuttò in patria il lontano 27 maggio del 1986. Nintendo NX, d’altro canto, vedrà la luce un paio di mesi prima in tutto il mondo, a marzo del 2017. Di seguito, la trascrizione dell’intervista.

Masahiro Sakurai: Bene, mi piacerebbe chiedervi qualcosa riguardo i vostri nuovi titoli. Prima di tutto, DRAGON QUEST XI. L’undicesima iterazione della saga verrà rilasciata simultaneamente su Nintendo 3DS e PlayStation 4, e includendo NX arriverà su tre piattaforme contemporanamente, è giusto?

Yuji Horii: È esatto. L’utilizzo dell’hardware è differente per ciascuno dei tre sistemi, quindi si tratta di una bella sfida.

Sakurai: Grazie per lavorare così duramente.

Horii: Tuttavia, stiamo lavorando sulla versione 3DS sia in 3D che in 2D. Ho chiesto al mio staff: “È qualcosa che siamo in grado di fare?” e loro mi hanno detto “Lo faremo”. Così abbiamo deciso, facciamolo.

Junichi Masuda: Ho la sensazione che quindi si tratterà di ben quattro versioni del gioco distribuite su tre piattaforme diverse, eh?

Horii: Esattamente. Ci sono un sacco di difficoltà a causa di ciò. Ciascuna avrà un aspetto differente, e c’è anche una versione PlayStation 4. Se apporteremo un piccolo cambiamento al gioco, dovremo farlo per ciascuna delle versioni.

Sakurai: Capisco. Annunciare cose come la data di uscita fa un po’ paura quando lo sviluppo è ancora in corso e i bug da correggere si accumulano uno sull’altro… ma parlando d’altro oltre che della data di uscita, le tre versioni non usciranno mica a distanza di tempo una dall’altra, vero? I DRAGON QUEST sono piuttosto incentrati sulla trama.

Horii: Proprio così. Emergerebbero spoiler se rilasciassimo una versione prima delle altre (ride). Tuttavia, siamo un po’ preoccupati dalla sensazione di distanza in movimento. È diversa per ciascuno degli hardware supportati.

Sakurai: Oh, è così?

Horii: Il movimento nella versione 2D e 3D su Nintendo 3DS, e il movimento in 3D su PlayStation 4, sembrano piuttosto differenti se messi a confronto. Ci sono varie cose di cui preoccuparsi quando si sviluppano diverse versioni contemporanamente, e il movimento è una di quelle più ardue da cui venirne a capo, ma stiamo lavorando al meglio delle nostre abilità.

Sakurai: Ho realizzato Super Smash Bros. per 3DS e Wii U allo stesso tempo, ciononostante è stato piuttosto difficile. State lavorando per svilupparlo su hardware di due diverse compagnie, quindi immagino che sia ancora più difficile. Fate del vostro meglio, con ogni mezzo.

Horii: Certamente. Tutto lo staff sta lavorando duramente, vi pregherei di tenere alte le vostre aspettative.

Fonte: Nintendo Dream via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.