Golden Kamuy va in pausa per una settimana: Satoru Noda diventa padre

Golden Kamuy va in pausa per una settimana: Satoru Noda diventa padre

Golden Kamuy, celebre manga di Satoru Noda pubblicato sul magazine Weekly Young Jump di Shueisha, salterà una settimana di pubblicazione. I nuovi capitoli del manga non sono infatti apparsi in questo numero settimanale, apparentemente senza una spiegazione. L’account Twitter ufficiale del manga ha chiarito la situazione: questa settimana non usciranno i nuovi capitoli di Golden Kamuy per un motivo comprensibile: il mangaka è diventato padre e si è preso una settimana di lavoro dopo il parto della moglie.

A partire dal prossimo numero, che arriverà giovedì prossimo, la pubblicazione del manga riprenderà regolarmente. Noi di Akiba Gamers abbiamo apprezzato moltissimo quest’opera: qui potete leggere la nostra recensione delle prime due stagioni dell’anime, a questo link ritroverete invece la nostra classifica dei migliori anime del 2018, e qui dei migliori manga del 2019, tutte classifiche in cui figura il western nipponico disegnato da Satoru Noda.

Ecco una panoramica della storia.

Golden Kamuy

Nell’anno 37 dell’Era Meiji, corrispondente al 1904 del calendario occidentale, durante la seconda guerra Russo-Giapponese, ha luogo la battaglia conosciuta come Assedio di Port Arthur. Golden Kamuy segue le avventure di uno dei soldati che parteciparono a quest’impresa, Sugimoto Saichi, soprannominato “Immortale” per via della sua incredibile resistenza e ferocia. Dopo la sanguinosa battaglia e la fine della guerra Sugimoto, avendo ormai abbandonato la carriera militare, cerca di guadagnare dei soldi facendo il prospettore nella regione dell’Hokkaidō, per poter tener fede ad una promessa fatta a un suo commilitone caduto. Proprio qui, mentre sta setacciando un fiume in cerca d’oro, viene a conoscenza di una leggenda riguardante un’enorme quantità d’oro trafugata al popolo degli Ainu che vive nella regione, e decide di cercarlo, con l’aiuto di una ragazza appartenente a quel gruppo etnico, di nome Asirpa. La mappa che mostra l’ubicazione del misterioso tesoro è stata tatuata dal presunto colpevole di questo crimine sulla pelle di 24 detenuti poi evasi dalla Prigione di Abashiri. Sugimoto dovrà quindi rintracciare questi fuggitivi e in qualche modo assicurarsi la loro collaborazione o la loro morte.

Fonte: Satoru Noda via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Repetto
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finchè non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*