Inazuma Eleven Ares abbraccerà una fetta di pubblico più ampia

Inazuma Eleven Ares

Tra le tantissime novità rilasciate tramite le pagine di Famitsu, spicca sicuramente l’interessante intervista tenuta dalla rivista a Akihiro Hino, CEO di LEVEL-5, in merito a Inazuma Eleven Ares.

Ecco raccolti tutti i punti salienti dichiarati nel corso dell’intervista.

  • La compagnia vorrebbe che molti più utenti del normale si godano questo nuovo Inazuma Eleven, per questo motivo hanno pensato di rilasciarlo su più piattaforme diverse.
  • Dal momento che sia la qualità grafica che l’insieme stava decisamente diventando più grande di quanto 3DS potesse sopportare, si è deciso di prendere in considerazione Nintendo Switch e PlayStation 4. Tantissimi utenti fanno anche molto uso di dispositivi mobile nelle loro vite quotidiane, per cui anche la versione iOS e Android si è resa necessaria.
  • Inazuma Eleven originariamente era una serie pensata per i più giovani, ma con questo nuovo titolo c’è il desiderio di inserire qualche funzione che renda il tutto godibile anche ai più grandi.
  • Ci saranno ovvie differenze riguardo il design del gioco tra la versione console e quella mobile.
  • Lo sviluppo sta procedendo verso una strada in cui gli utenti possono percepire il feeling di una vera partta di calcio.
  • Dal momento che gli utenti adorano catturare screenshot mentre giocano, Hino vorrebbe riuscire a implementare molte funzionalità per rendere il tutto più facile e divertente.
  • Inazuma Eleven Ares debutterà prima come anime, e solo in seguito arriverà il gioco.
  • Il tradizionale sistema di reclutamento sarà offerto anche all’interno di questo nuovo titolo, e permetterà nuovamente di aggiungere al proprio team i giocatori che preferiremo delle scuole rivali sconfitte.
  • Sarà offerto un sistema riguardante i giocatori, e stando a quanto riportato sarà qualcosa di mai visto prima nella serie.
  • Dal momento che si è deciso di ricreare tutto da capo, nessuno egli asset passati è stato riutilizzato. Per questo motivo, la sua dimensione è diventata enorme.
  • Quando stavano considerando il progetto, saltò fuori l’idea di mettere Endou in una scuola superiore. Sfortunatamente questo avrebbe reso davvero male i problemi d’amore, per questo motivo si è scelto di ambientare il tutto in una scuola media di un mondo parallelo.
  • La compagnia sta prendendo nota dei vari feedback dell’utenza, e sta inoltre effettuando varie preparazioni per risolvere sul nascere tutti i problemi.
  • Hino crede fermamente che ci sia del potenziale per prodorre dei risultati comparabili a YO-KAI WATCH, e conclude l’intervista augurandosi che tutti possano interessarsi a questo nuovo Inazuma Eleven.

Come precedentemente rivelato, Inazuma Eleven Ares vedrà la luce su Nintendo Switch, PlayStation 4 e dispositivi iOS e Android nel corso dell’estate 2018 in Giappone.

Fonte: Famitsu via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games