Digimon Ghost Game: la serie anime in arrivo riceve un primo trailer

Digimon Ghost Game

Annunciata a inizio agosto, la nuova serie anime dedicata ai Digimon, intitolata ufficialmente Digimon Ghost Game, si mostra finalmente in azione grazie a un primissimo trailer!

La storia narrata da questo nuovo anime dedicato ai mostri digitali è ambientata “un po’ nel futuro“, dove uno strano problema conosciuto hologram ghosts ha iniziato a manifestarsi online. A far da protagonista alle vicende troveremo Hiro, un ragazzo in grado di vedere i Digimon dopo aver attivato il Digivice lasciato da suo padre. Assieme a Gammamon, il giovane deciderà di investigare gli strani fenomeni che si verificano nella vita di tutti i giorni.

L’anime inizierà la messa in onda dal 3 ottobre sull’emittente nipponica Fuji TV, e proporrà il seguente cast:

  • Mutsumi Tamura sarà Hiro Amanokawa
  • Miyuki Sawashiro sarà Gammamon
  • Yu Kobayashi sarà Ruri Tsukiyono
  • Kazuya Nakai sarà Angoramon
  • Akira Ishida sarà Kiyoshirō Higashimitarai
  • Yu Shimamura sarà Jellymon

Kimitoshi Chioka (Dragon Ball Super) e Masato Mitsuka (Digimon Adventure) faranno da director della serie per TOEI ANIMATION. Masashi Sogo (Fairy Tail) è incaricato della sceneggiatura, con Tenya Yabuno come character designer originale e Mariko Itō ad adattarli in versione anime, Kenji Watanabe come designer originale dei Digimon e Cho Shinozuka ad adattarli in versione anume. Fanno parte dello staff anche Mai Ichioka come art director, Toshiki Amada per l’art setting, Akiyoshi Hongo per il lavoro originale.

Fonte: Sito ufficiale via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*