World’s End Club: Kodaka, Uchikoshi e Umeda parlano dei cambiamenti

World’s End Club: Kodaka, Uchikoshi e Umeda parlano dei cambiamenti

Nel corso del 2018, una Too Kyo Games appena fondata annunciava al pubblico i suoi primi titoli in cantiere, tra cui figurava anche un certo Death March Club, la cui storia era scritta nientemeno che da Kotaro Uchikoshi, celebre nome dietro la serie Zero Escape, e vedeva come protagonista dei giovani ragazzi intrappolati in un pericoloso death game. Proprio da pochissimo però il titolo è tornato a far parlare di sé venendo annunciato nuovamente, stavolta con il nome World’s End Club.

Durante una recente intervista di Famitsu, il director Kazutaka Kodaka, il writer Kotaro Uchikoshi, e Shinsuke Umeda di Izanagi Games, hanno colto l’occasione per parlare dei vari cambiamenti, della versione Nintendo Switch, e altro. Vediamo i punti salienti.

  • Stando alle parole di Kodaka, il suo intento era quello di creare un gioco dove degli studenti si imbarcavano in un’avventura, in qualche modo simile alla serie Mother, dato che di recente non sono usciti titoli del genere. Dal momento che i personaggi avrebbero dovuto viaggiare per una lunghissima distanza, avrebbe voluto usare “death march” come keyword per la prima parte, in quanto prevedeva un death game. Ha però ricevuto un consiglio importante, ovvero che il termine che volevano usare in inglese aveva un significato sensibile, e per questo motivo hanno pensato di smorzare il tutto aggiungendo una sequenza alla fine della prima parte, in cui il titolo cambia da Death March Club in World’s End Club. Questo però avrebbe generato non poca confusione, per cui si è deciso di optare fin da subito per il nuovo nome e sbarazzarsi di quello vecchio.
  • Umeda ha aggiunto che il team è interessato a condividere il lavoro di Uchikoshi con il mondo intero, ma le restrizioni si sono fatte sempre più severe, soprattutto dal momento che il gioco verrà rilasciato anche in Cina. Detto questo, il concept del death game finisce nella prima parte, e i ragazzi iniziano la loro avventura in seguito.
  • Il motivo per cui il gioco ha ricevuto una data di rilascio improvvisa è per via di Apple Arcade, dal momento che loro non sono soliti pubblicizzare nuovi giochi prima della loro uscita.
  • La versione Apple Arcade di World’s End Club non è completa, ma consiste solo nella prima parte. La continuazione arriverà nel 2021, assieme alla versione Nintendo Switch che sarà invece completa sin dal principio. Su Switch il gioco presenterà anche il doppiaggio in inglese ed elementi extra.
  • Sebbene sia solo la prima parte, per completare il gioco saranno necessarie almeno 10 ore. Inoltre, ci saranno due finali.

World’s End Club è attualmente disponibile, in forma ridotta, su Apple Arcade, mentre per vederlo arrivare su Nintendo Switch, come riportato durante l’intervista, sarà necessario attendere il 2021.

Fonte: Famitsu via Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games