Toshio Suzuki ci insegna a disegnare Totoro

toshio suzuki

Toshio Suzuki, produttore presso lo Studio Ghibli e famoso principalmente per quello ma che ha collaborato anche con altri studi come Production I.G. e Madhouse, ha oggi una sorpresa per tutti i fan de Il mio vicino Totoro.

In un video pubblicato dalla Nagoya Board of Education, corpo governativo che si occupa dell’educazione nella città, il settantunenne collaboratore di lunghissima data di Hayao Miyazaki ci mostra step-by-step come disegnare una stilizzatura dell’omonimo protagonista del film.

Dalla sua casa situata proprio a Nagoya, sua città natale, Toshio Suzuki utilizza una penna da calligrafia giapponese per mostrarci come fare. Il video è stato caricato come parte dello “Smile Project Channel“, iniziativa voluta dal governo giapponese per allietare i bambini rimasti a casa a causa dello stato di emergenza da COVID-19, esteso in tutto il territorio del Giappone almeno fino a fine maggio.

Interessante notare inoltre come nel suo studio ci siano diversi reperti “storici” dello Studio Ghibli: dietro al producer si trovano una serie di cartellette con scritti a mano i nomi dei vari film, contenenti forse bozzetti preparatori, storyboard o altro.

Di recente, proprio il GHIBLI MUSEUM costretto alla chiusura forzata ha mostrato a tutti i propri interni in una serie di videodiari su YouTube.

Provateci anche voi! Come sempre vi auguriamo buona visione.

Fonte: Nagoya Board of Education via Soranews24

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Repetto
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finché non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*