Giappone: la pietra Sessho-Seki che conteneva uno spirito maligno si è spaccata

Giappone: La pietra Sessho-Seki che conteneva uno spirito maligno si è spaccata

Stiamo passando un periodo decisamente pieno di ansia e preoccupazioni per il futuro, tra la pandemia ancora presente e la recente guerra in Ucraina che va avanti da settimane. In tutta questa situazione, si aggiunge improvvisamente anche la paura di entità sovrannaturali, provenienti direttamente dal Giappone. All’inizio di Marzo, pochi giorni fa, ci è giunta notizia che si è spezzata, insieme al suo sigillo fatto di corda intrecciata, l’antica pietra Sessho-seki, segnando così un presagio di sventura in quanto all’interno si dice dimorasse uno spirito maligno della mitologia giapponese, chiamato Tamamo-no-Mae, adesso dunque libero di vagare per il mondo. Nonostante lo spavento da parte delle persone più superstiziose, le autorità della zona hanno confermato che era visibile già da molto tempo una grossa crepa sulla pietra, la quale si sarebbe poi rotta naturalmente, indebolita dalle piogge e da agenti atmosferici.

La roccia era diventata un’attrazione nella prefettura di Tochigi, dove adesso ne rimangono solo i resti, e alcuni membri delle guide turistiche si sono detti dispiaciuti, in quanto era diventata il simbolo della zona, ma hanno anche affermato che la natura ha, semplicemente, fatto il suo corso. Al momento le autorità locali si stanno interrogando su cosa fare dei pezzi della famosa pietra, e qualcuno già parla di una possibile ricostruzione completa, così da sigillare nuovamente lo spirito all’interno.

Tamamo no Mae è una figura leggendaria antica di almeno mille anni: si dice fosse una donna affascinante che, all’insaputa di tutti, causò morti e malanni in mezzo agli umani, perfino all’Imperatore stesso, ma quando venne scoperta si rivelò essere una malvagia volpe a nove code; dopo averla uccisa, dal suo corpo si creò la suddetta pietra Sessho-seki, in grado di uccidere chiunque l’avrebbe toccata. I più credenti sono particolarmente scossi dalla vicenda poiché, secondo il folklore giapponese, l’umanità sarebbe stata colpita da gravi maledizioni nel caso si fosse rotta, così, sui social, sono già partite speculazioni e teorie al riguardo: alcuni sostengono di aver visto la pietra sprigionare un gas tossico, altri hanno iniziato ad avere visioni di fantasmi in quella zona ed i più allarmisti temono in un possibile avvento di una Terza guerra mondiale. I più, tuttavia, la conosceranno per la versione decisamente più edulcorata e waifuizzata presente in Fate/STAY NIGHT. Insomma, in un periodo già poco tranquillo come quello attuale, l’arrivo di antiche maledizioni era proprio quello che mancava a questo 2022.

Fonte: The Guardian

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile grazie al tuo supporto! Puoi iscriverti ai nostri canali social, condividere i nostri articoli tramite gli appositi link e fare passaparola fra i tuoi amici.

Creatura notturna appassionata di animazione, fumetti e videogiochi, tende a evitare le persone ma otterrete la sua totale attenzione se vi sente parlare di Ero Guro. Acculturata di film grotteschi e documentari storici, è veramente esperta in cinema trash. Abilità speciale: saper raccontare la storia di Walt Disney a comando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.