Ise Shima Mistery Guide: The False Black Pearl diventa un titolo Switch

Ise Shima Mistery Guide: The False Black Pearl diventa un titolo Switch

Cambio di programma improvviso per Happymeal e il suo Ise Shima Mistery Guide: The False Black Pearl, la mystery visual novel realizzata in stile Famicom originariamente annunciata nel settembre 2017. Il gioco, riportato come in uscita su 3DS, ha fatto perdere improvvisamente le sue tracce fino a oggi, dove viene svelato che il suo debutto non si farà più sull’ormai datata console portatile di Nintendo, ma bensì sulla più attuale Switch.

Prologo

Nel parco di Ueno, Tokyo, è stato da poco scoperto un corpo deceduto per cause innaturali. La vittima è un vagabondo che girovagava per il parco. Il protagonista, un giovane detective chiamato Ken Kaimeiji, troverà sulla scena del crimine una misteriosa borsa con su scritto 浜〇真珠 (il 〇 è dovuto a un carattere non leggibile perché danneggiato). Questa borsa è stata fabbricata nella regione di Ise, e sarà proprio lì che il protagonista inizierà le proprie ricerche.

Sistemi

Non solo il gioco offre delle texture veramente identiche all’era Famciom, ma è stato sviluppato interamente sulle specifiche di quello stesso sistema. I giocatori dovranno usare i comandi disponibili per scoprire la verità dietro a un misterioso caso. Sarà inoltre possibile cambiare lo stile grafico.

Prima di mostrarvi un suo nuovo trailer da poco diffuso, vi informiamo che questo titolo sarà presente in forma giocabile al Tokyo Game Show 2018.

Ise Shima Mistery Guide: The False Black Pearl – Trailer

Fonte: Happymeal via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games