Death end re;Quest: prime immagini e dettagli

Death end re;Quest

Compile Heart ha rilasciato le prime immagini e tanti nuovi dettagli per Death end re;Quest, RPG recentemente annunciato per PlayStation 4.

In questo nuovo titolo i giocatori dovranno cercare di risistemare un mondo di gioco buggato vivendo l’esperienza sia nella prospettiva del mondo reale che di quello di gioco. Si tratta di un gioco pregno di disperazione, suspance e innumerevoli misteri tra cui bug senzienti, NPC dal cuore umano, personaggi che non dovrebbero esistere e persino leggende metropolitane.

La storia inizierà quando il protagonista, Shin Mizunashi, riceverà una e-mail da una donna di nome Shiina Ninomiya, scomparsa un anno prima degli eventi del gioco. Shin scopre che Shiina è intrappolata all’interno del MMORPG in realtà virtuale “World’s Odyssey“, il cui sviluppo dovrebbe essere cessato, e si mobiliterà per cercare di salvarla.

Lo staff dietro lo sviluppo di Death end re;Quest include:

  • Producer: Norihisa Kochiwa (Neptunia, Agarest, Fairy Fencer F)
  • Director: Youhei Satou
  • Scenario: Makoto Kedouin (Corpse Party)
  • Character Designer: Kei Nanameda (Mary Skelter Nightmares, Trillion: God of Destruction)
  • Monster Designers: Yuji Kaida (Gundam, Ultra), Kia Asamiya (Silent Mobius, Kamen Rider Fourze)
  • Summons Beast Designer: Junya Ishigaki (Gundam, Xenogears, Macross F)
  • Theme Song and Sound: Kaigi Gesshoku
  • Sound: Yuki Sugiura (Cyberdimension Neptunia: 4 Goddesses Online, Hakuoki: Kyoto Winds)
  • Guest Character Designer: Huke (Black Rock Shooter)
  • Concept Adviser: Ichirou Kusaka (Final Request)

Fonte: Compile Heart via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.