YOTSUBA&! – Recensione

Edizioni Star Comics propone, in una nuova edizione e veste grafica, un manga fresco e spensierato, uno slice of life adatto a tutte le età: YOTSUBA&!

YOTSUBA&! - Recensione

Fu nel 2003 che l’autore, Kiyohiko Azuma, propose YOTSUBA&!, un nuovo lavoro, che lo allontanava molto dallo stile che aveva caratterizzato la sua precedente opera, Azumanga Daioh. Essa, pubblicata tra il 1999 e il 2002 in formato 4-koma (un particolare formato di striscia a fumetti diffuso in Giappone, composto appunto da quattro vignette e generalmente utilizzato per racconti umoristici), narrava le vicende di sei ragazze liceali.

YOTSUBA&! - Recensione

Questo nuovo manga invece, in cui la protagonista è l’iperattiva e adorabile bambina Yotsuba, è diventato quasi subito molto popolare, sia tra il pubblico che tra la critica. Il sesto volume della serie è stato, nel 2007, il terzo fumetto più venduto in Giappone. C’è da supporre che il motivo di tale accoglienza è stato il modo in cui veniva rappresentata la protagonista, molto simile nei comportamenti spontanei e impulsivi ai bambini in età prescolare. Possiamo dire che è quasi un precursore del genere che oggi viene definito slice of life, ossia storie basate sulla vita reale, di persone come se ne trovano tante, senza superpoteri o avventure ai limiti dell’impossibile.

La protagonista è Yotsuba, una vivacissima e strana bambina di cinque anni, con capelli verdi raccolti in quattro codini (curiosità: in giapponese il nome Yotsuba significa quadrifoglio, chiaro riferimento al modo che ha la bambina di acconciarsi i capelli).

YOTSUBA&! - Recensione

Poter leggere delle sue giornate, di come mangi con entusiasmo il curry, di come corra da una parte all’altra entrando in casa dei vicini come se fosse la propria, rende quasi palpabile la gioia di vivere che dovrebbe sprigionare dai bambini e ci riporta con la mente in un momento dove tutto ci emozionava, dove la stradina sotto casa era un’avventura e correre a perdifiato nel parco, tra l’erba e la polvere, era pura libertà.

La caratterizzazione della bambina è ciò che colpisce di più: le sue origini sono un mistero (di lei sappiamo ben poco, solo che è stata adottata dal padre in circostanze sconosciute) e il suo linguaggio va dall’utilizzo di espressioni adulte ad altre terribilmente incomprensibili e infantili. Un altro tratto estremamente adorabile di Yotsuba è la grande varietà di espressioni facciali, che si evidenziano particolarmente in quelle vignette prive di dialoghi. La sua espressione con lo sguardo perso, in un mondo immaginario, ci appare familiare, perché probabilmente è la stessa che metteremmo su noi per sfuggire alle lagne di un cliente pretenzioso, o all’ultimo discorso di un genitore ansioso.

YOTSUBA&! - Recensione

Yotsuba è una bambina che vive al massimo, ogni giorno è il giorno più bello. È una bambina tutto sommato fortunata, circondata da persone che accolgono le sue domande con pazienza e tolleranza, anche quando sono spaventate dalla sua schiettezza, e sanno riconoscere come i bambini curiosi possano essere una gioia, non una seccatura, e il loro sostegno consente a Yotsuba di espandere la sua base di conoscenze in molti ambiti: feste, tecniche di cottura degli spaghetti e il modo giusto per chiedere a qualcuno se puoi scattare la loro foto, tra le altre cose.

È un’opera priva di cinismo, in cui non c’è nemmeno un antagonista. Quindi, in sua assenza, la tensione può venir solo dal brivido della scoperta. Ogni capitolo è in grado di farci sorridere, brillando di umorismo e adorabilità.

Enjoy Everything!

YOTSUBA&! - RecensioneLa prima edizione italiana a cura di Dynit venne interrotta il 17 ottobre 2007 e a tempo indeterminato dopo la pubblicazione del quinto volume. Attualmente Edizioni Star Comics ne ha acquistato i diritti e in Giappone la serie è ancora in corso di pubblicazione, raggiungendo il quattordicesimo volume. A dispetto del successo della serie, non è mai stata annunciata la trasposizione in anime, ma Kiyohiko Azuma, l’autore, è chiaramente affezionato a questa sua nipponica “Dennis la Minaccia”, tanto da aver già rappresentato in precedenza molti dei personaggi di YOTSUBA&! in un manga a volume unico chiamato Try! Try! Try!

Una curiosità: la popolare imageboard 4chan, conosciuta in giapponese come “Yotsuba Channel”, ha adottato Yotsuba Koiwai come mascotte ufficiale: il logo e l’icona del sito riportano quattro foglie posizionate identicamente ai suoi quattro codini verdi. Se ti è piaciuto YOTSUBA&!, consigliamo Usagi Drop, manga in dieci volumi edito da GP Manga.

Il primo volume di YOTSUBA&! è disponibile per l’acquisto su Amazon.

Per chi vuole riscoprire com’era il mondo nella primavera della vita

Skyler
Classe 1987, mezza italiana e mezza americana, passa il poco tempo libero a disposizione a fare i grattini sulla pancia del suo shitzu, mentre legge fumetti sul divano. Fan della cucina giapponese e della carne al sangue, è una buona forchetta innamorata dell’amore, del salmone e dei Boys’ Love.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Siamo in diretta sul nostro canale Twitch!
Iscrivetevi al nostro canale Twitch!