MONSTER HUNTER RISE: 5 consigli per i cacciatori alle prime armi

Si apre oggi la caccia in MONSTER HUNTER RISE, per celebrare il lancio del gioco ecco alcuni consigli che renderanno l'avventura più semplice

MONSTER HUNTER RISE: 5 consigli per i cacciatori alle prime armi

È finalmente arrivato il giorno del lancio dell’attesissimo MONSTER HUNTER RISE, disponibile in tutto il mondo a partire da oggi su Nintendo Switch. Il nuovo capitolo del celebre franchise CAPCOM è riuscito a colpirci particolarmente grazie ad una serie di innovazioni capaci di rendere il titolo più fluido e meno macchinoso rispetto al passato. Con un comparto tecnico superlativo e l’arrivo di numerosi aggiornamenti gratuiti, il titolo sarà capace di tenerci incollati allo schermo per centinaia di ore. Non sempre la caccia sarà così semplice, ma tenendo sempre in mente alcuni punti cardine potremo renderci il lavoro leggermente meno difficoltoso.

È per questo che noi di Akiba Gamers abbiamo deciso di raggruppare alcuni pratici consigli che vi aiuteranno nel corso della vostra avventura, che siate nuovi cacciatori o veterani della saga appena arrivati al villaggio di Kamura. Scoprite con noi cinque consigli per affrontare più facilmente MONSTER HUNTER RISE!

MONSTER HUNTER RISE – Cinque consigli per i nuovi cacciatori

Armi: come scegliere quella più adatta a noi

In MONSTER HUNTER RISE potremo scegliere tra ben quattordici tipologie di armi differenti, alcune delle quali hanno subito delle leggere modifiche a livello di gameplay in modo da adattarsi alle novità introdotte in questo nuovo capitolo del franchise. Potremo passare da una tipologia di arma all’altra in qualsiasi momento, dato che il gioco ci fornirà la versione base di ciascuna di esse fin dall’inizio dell’avventura. Ma come fare per capire qual è quella più adatta al nostro stile di gioco?

Per fortuna il titolo ci aiuterà in due modi: grazie ad una comoda guida alle armi sempre a portata di mano all’interno della sezione Note di Caccia e alla possibilità di sperimentare le basi di ognuna di esse all’interno dell’Area di Addestramento senza aver paura di essere attaccati da mostri famelici. Non abbiate paura di provare, questo sarà infatti il modo migliore per capire con quali di esse ci troveremo a nostro agio. Non esiste un’arma migliore di un’altra, tutte hanno le stesse possibilità di sconfiggere i nemici, ma dovremo ricordarci alcuni dettagli. Ad esempio solamente con le armi da taglio potremo affettare la coda del mostro che stiamo affrontando, mentre con quelle contundenti sarà più semplice spaccare le sue parti per renderlo più debole.

Un altro dettaglio da tenere in considerazione è se decideremo di giocare in solitaria oppure online. Giocando in compagnia infatti sarà sempre meglio che i membri del party siano equipaggiati con armi capaci di valorizzarsi a vicenda cercando così di coprire i punti deboli l’uno dell’altro. Sarà poi fondamentale avere a disposizione diverse tipologie della stessa arma, in modo da poter scegliere quella più adatta in base alle debolezze del mostro che dovremo cacciare. Insomma la sperimentazione è la chiave della vittoria, non dimenticandoci però di adattare il nostro stile a seconda della caccia che stiamo per affrontare.

Equipaggiamento: cosa tenere d’occhio e come migliorarlo al massimo

Man mano che sconfiggeremo i mostri presenti in MONSTER HUNTER RISE, i fabbri del villaggio di Kamura renderanno disponibili nuove armature che potremo forgiare in cambio di preziosi materiali. Se nelle fasi iniziali di gioco potremo tranquillamente avanzare preoccupandoci solamente di equipaggiare l’armatura con la difesa migliore, man mano che avanzeremo sarà fondamentale tenere in considerazione due fattori fondamentali: le resistenze e le abilità!

Molti dei mostri presenti all’interno del gioco infatti dispongono di attacchi elementali, ed equipaggiarci con dei pezzi di armatura che dispongono delle resistenze a quell’elemento ci aiuterà a resistere più a lungo durante la caccia. Per quanto riguarda le abilità il discorso è invece leggermente più complesso, in quanto alcune di essere saranno particolarmente vantaggiose solamente quando utilizzeremo una determinata arma. Per questo sarà fondamentale creare dei set di armatura personalizzati, che si adattino sia all’arma equipaggiata che al mostro che andremo ad affrontare.

Potremo inoltre migliorare ulteriormente l’equipaggiamento grazie all’utilizzo delle Sfere-Armatura, particolari oggetti che ci verranno consegnati come ricompense da Hinoa e Minoto quando completeremo gli Obiettivi Secondari. Potremo accettare questi obiettivi direttamente da una delle due gemelle, e sarà possibile selezionarne fino a cinque in contemporanea. Sarà dunque fondamentale ricordarci di accettarne di nuovi ogni volta che li porteremo a compimento, in modo da non rimanere mai a secco di Sfere-Armatura e migliorare così al massimo le difese del nostro equipaggiamento.

Preparativi per la caccia: inventario e dango

Quando decideremo di accettare una caccia in MONSTER HUNTER RISE dovremo sempre ricordarci di effettuare alcuni preparativi prima della partenza, che ci renderanno l’avventura un po’ più semplice. Per prima cosa sarà fondamentale controllare che la nostra Borsa Oggetti sia sempre piena di strumenti in grado di aiutarci durante la caccia, come pozioni, antidoti e trappole per affrontare più facilmente il mostro prescelto. Questi non solo potranno essere acquistati dai negozianti, ma sarà possibile crearne di nuovi grazie ai materiali raccolti nel corso dell’avventura.

Una volta sistemata la borsa sarà il momento giusto per effettuare un breve spuntino pre-caccia tramite la Mensa. In questo nuovo capitolo del franchise potremo abbuffarci di dango a coniglietto, e in base a cosa decideremo di mangiare potremo ottenere dei bonus straordinari. Potremo infatti scegliere liberamente quali saranno i tre dango che comporranno il nostro spiedino, e ognuno di essi disporrà di un’abilità passiva differente che potrà attivarsi una volta consumato il pasto.

Le probabilità dell’attivazione di quest’abilità dipendono dalla tipologia di dango scelta, ma potremo aumentarle se decideremo di utilizzare un Buono Dango. Oltre alle abilità, mangiare ci permetterà di avere un’aumento sia di vita che di resistenza utilissimo soprattutto per le cacce più lunghe. Una volta partiti per l’avventura non dimentichiamoci inoltre di consultare la Cassa Scorte all’esterno del campo base. Al suo interno infatti potremo trovare kit di pronto soccorso, razioni e altri strumenti consumabili a disposizione del giocatore gratuitamente.

Esplorazione: fare scorta di materiali e fauna endemica

Dopo aver finito tutti i preparativi sarà ora di partire per la caccia, ma anche durante l’esplorazione dovremo tenere a mente alcuni dettagli. Per prima cosa è sempre consigliabile utilizzare il Canyne, nuovo compagno di avventure creato appositamente per MONSTER HUNTER RISE, dato che salendo in groppa avremo modo di attraversare più velocemente le immense mappe di gioco.

Come nei precedenti capitoli della saga, in ogni mappa saranno presenti tantissimi punti di raccolta che ci consentiranno di ottenere diverse tipologie di materiali. Che si tratti di erbe, ossa, miele o minerali, farne scorta sarà fondamentale sia per la creazione di nuovi strumenti che per poter forgiare armi e armature. Oltre che raccoglierli direttamente durante l’esplorazione, potremo ottenere materiali anche grazie all’utilizzo dei Miaorcenari e del Mercantile che troveremo nella Piazza Compagni del villaggio.

All’interno delle mappe dovremo prestare attenzione anche ai componenti della fauna endemica, particolari creature che ci daranno dei vantaggi in battaglia. Ne esistono di tre tipologie:

  • Aiutanti permanenti: che ci garantiranno dei bonus alle statistiche per tutta la durata della missione in corso.
  • Aiutanti temporanei: che potremo attivare per ottenere un effetto benefico temporaneo, come la possibilità di essere curati o di avere un terzo insetto filo.
  • Creature di supporto: mostriciattoli che potremo ingabbiare e utilizzare in un secondo momento, grazie ai quali potremo infliggere status alterati o attaccare gli avversari.

Tra essi gli aiutanti permanenti saranno quelli che dovremo cercare di ottenere fin da subito, in quanto le loro migliorie rimarranno attive per tutta la durata della caccia. Tra le creature di supporto ne troveremo una che si rivelerà estremamente utile: la Fetorbestia. Ma ve ne parlerò tra poco.

In battaglia: sfruttare al massimo l’insetto filo e gli altri mostri

È finalmente giunto il momento di scendere in battaglia contro uno dei tantissimi mostri presenti in MONSTER HUNTER RISE, e grazie alle novità introdotte in questo nuovo capitolo del franchise anche lo scontro più arduo diventerà leggermente più facile. Utilizzare l’insetto filo in battaglia non è un semplice consiglio, ma un requisito fondamentale per poter sopravvivere! Imparare fin da subito come schivare grazie al Filoscatto o come riprenderci quando verremo scagliati in aria grazie ad una Filocaduta sarà utilissimo, dato che più andremo avanti con l’avventura e più saranno ostici gli scontri che affronteremo.

Uno dei consigli fondamentali è inoltre quello di controllare quali sono le abilità Fildiseta dell’arma equipaggiata, dato che ognuna agirà in modo differente. Ci sono armi che ad esempio sfrutteranno l’insetto filo per effettuare danni nel tempo, altre che lo sfrutteranno per avvicinarsi o allontanarsi più facilmente dal nemico e persino alcune che potenzieranno temporaneamente i nostri attacchi. Capire il funzionamento delle abilità Fildiseta della nostra arma sarà un vantaggio da non sottovalutare.

Come vi ho anticipato nel punto precedente, tra le creature di supporto quella più utile sarà senza dubbio la Fetorbestia. Utilizzandola verremo infatti cosparsi da una nuvola di fumo capace di attirare i mostri, e con la quale potremo forzare due avversari a combattere tra loro. Potremo sfruttare la Fetorbestia per portare un secondo nemico nella tana del mostro che stiamo affrontando, e durante il combattimento avremo sempre la possibilità di catturare uno dei due e sfruttare la sua potenza in battaglia. Si tratta del modo migliore per effettuare danni ingenti ai nemici senza sporcarci direttamente le mani e senza subire attacchi, particolarmente consigliato contro i mostri più ostici da affrontare.


Speriamo proprio che questi consigli vi possano aiutare durante le fasi iniziali di MONSTER HUNTER RISE, siete già pronti per la caccia? Quale arma avete scelto? Fatecelo sapere nei commenti!

MONSTER HUNTER RISE, l’ultimo episodio della serie di RPG d’azione tanto acclamata dalla critica, arriva su Nintendo Switch! Affronta terribili mostri e usa le tue ricompense per creare una grande varietà di armi e armature epiche. Ambientato nel villaggio di Kamura, luogo a tema ninja, MONSTER HUNTER RISE ti esorta a esplorare lussureggianti ecosistemi e ad affrontare temibili mostri per diventare il cacciatore definitivo. Mezzo secolo dopo la devastazione causata dall’ultima calamità, i cacciatori devono affrontare un mostro terribile che minaccia di gettare di nuovo quelle terre nel caos.

Prenota MONSTER HUNTER RISE per Nintendo Switch seguendo questo link al prezzo di 59,98 € Uscita prevista per il 26 marzo 2021. Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*