Pokémon Direct: annunciati Pokémon Sole e Luna, in arrivo a fine 2016

Pokémon Direct: annunciati Pokémon Sole e Luna, in arrivo a fine 2016

Il brevissimo Nintendo Direct dedicato al ventesimo anniversario di Pokémon è appena andato in onda, accendendo ancora di più la fiamma dell’hype di tutti gli appassionati dei mostriciattoli tascabili partoriti da Game Freak.

Come preannunciato da un leak apparso in rete nel pomeriggio di ieri, Nintendo ha annunciato la settima generazione di videogiochi del franchise, formata dalla coppia di titoli chiamati Pokémon Sole e Pokémon Luna.

Il Direct si è aperto con un’introduzione in puro stile Pokémon Rosso e Blu per il Game Boy originale, con uno Tsunekazu Ishihara (CEO di The Pokémon Company) che ha esordito con l’annuncio dell’arrivo dei tre titoli Virtual Console, disponibili da domani sul Nintendo 3DS eShop.

Dopodiché ci è stato mostrato un nuovo trailer per il ventennale della saga, con una retrospettiva su tutti i titoli regolari, dai tempi del Game Boy fino ai giorni nostri. Il tema centrale del video è “Comunicazione” ed è culminato con l’annuncio della settima generazione, che sarà disponibile alla fine del 2016 in tutto il mondo. I due giochi saranno disponibili in nove lingue, contro le settime degli ultimi giochi per 3DS (a cui si aggiungeranno cinese tradizionale e semplificato).

Viene annunciato infine che le nuove versioni Virtual Console di Rosso, Blu e Giallo sfrutteranno la Banca Pokémon, e potremo trasferire le nostre creature nei nuovi Pokémon Sole e Luna. Rivediamo assieme il Pokémon Direct qui di seguito.

Pokémon Direct

Trailer di Pokémon Sole e Pokémon Luna

https://youtu.be/lv-HC53IW6Y

Fonte: Nintendo Italia

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.