The Legend Zelda: Breath of the Wild potrebbe ispirare un nuovo gioco multiplayer

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Eiji Aonuma, producer della serie Zelda, conferma che, ovviamente, The Legend of Zelda: Breath of the Wild sarà focalizzato interamente sul single player. Ciò però non significa che non vi sia interesse nel multiplayer, come lo stesso Aonuma ha dichiarato in un’intervista rilasciata a IGN:

“Mi piacerebbe prendere tutto ciò che ho imparato con Breath of the Wild e vedere se qualcuno riesca a convogliare questa esperienza in un altro Zelda multiplayer. Per esempio, con Tri Force Heroes, che segue un po’ il format proposto in Four Swords, il multiplayer era la base dell’intero gioco. Esiste sicuramente la possibilità, e noi continueremo a sperimentare con la serie di Zelda.”

Quando The Legend of Zelda: Breath of the Wild è stato mostrato per la prima volta nel 2013, Aonuma ha dichiarato di voler andare contro le solite convenzioni della serie, soprattutto sul fattore del gioco in solitario. Come abbiamo potute leggere però, in questo nuovo capitolo questa meccanica rimarrà invariata; non ci resta che guardare avanti ed attendere quello che il producer ha in serbo per noi.

Vi ricordiamo che The Legend of Zelda: Breath of the Wild su Wii U e Nintendo NX nel corso del 2017.

Fonte: IGN via Nintendo Everything

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
rey36
Il suo secondo tatuaggio è il simbolo di Fox Hound, il che dimostra quanto sia malato di Metal Gear. Amante degli JRPG, ha speso lo stipendio di un mese in fazzolettini dopo l'annuncio del remake di FFVII.