Keep your hands off Eizouken! – Recensione del primo volume

La nostra recensione del primo volume del manga Keep your hands off Eizouken!, scritto e disegnato da Sumito Owara ed edito da Star Comics

Keep your hands off Eizouken! - Recensione del primo volume

Tra le novità di questo mese firmate Star Comics troviamo un manga dal titolo piuttosto accattivante: stiamo parlando ovviamente di Keep your hands off Eizouken!, di Sumito Owara, il cui primo volume è uscito in tutte le fumetterie, librerie e store online italiani a partire dal 22 settembre. Si tratta della prima opera di rilievo per il giovane mangaka, pubblicata in Giappone a partire dal 2016 e che, grazie al successo riscontrato negli anni immediatamente successivi, è stata eletta vincitrice del premio Bros Comic (2017), è stata poi candidata ai Taisho Awards nel 2018 e inserita, nello stesso anno, nella classifica “Kono manga ga sugoi!”. Il manga in questione è stato poi adattato in una serie televisiva anime, trasmessa nei primi mesi del 2020 in Giappone e sulla piattaforma streaming Crunchyroll (qui trovate la nostra recensione)  sottotitolata in Italiano. Ciò ha dato allo stesso Owara la possibilità di debuttare anche come animatore, in quanto è stato proprio lui a essersi occupato della sigla di chiusura.

Si tratta di un seinen all’interno del quale avventura e commedia si fondono alla perfezione, dando vita a una storia divertente e originale, un po’ diversa da quelle che siamo abituati a leggere nei soliti manga. In un certo senso si potrebbe parlare di “racconto nel racconto”, perché l’intera trama ruota intorno alla creazione di un anime e alla realizzazione del relativo montaggio. La timida Midori Asakusa e la modella e influencer Tsubame Mizusaki, infatti, amano disegnare e sognano entrambe di diventare animatrici. Il talento naturale e la buona volontà però, non sempre sono da sole sufficienti per raggiungere un obiettivo, per questo motivo le due giovani non potranno rinunciare all’aiuto della loro compagna di liceo Sayaka Kanamori, ossessionata dalla voglia di fare affari e dalla sete di guadagno, che con i suoi consigli oggettivi e mirati saprà guidarle negli aspetti organizzativi della loro impresa. Le tre ragazze, unendo le proprie doti e forze, daranno così vita a un club studentesco dal nome Eizouken (da cui deriva appunto il titolo dell’opera, che viene tradotto letteralmente con l’espressione “Non toccare il laboratorio video!”) il cui progetto principale è la creazione di un anime, che deve essere però preventivamente approvato dal consiglio studentesco al fine di ottenere un adeguato finanziamento. Riusciranno le nostre beniamine nel loro intento?

Keep your hands off Eizouken! - Recensione del primo volume

  • Titolo originale: Eizouken niwa te o dasuna!
  • Titolo italiano: Keep Your Hands Off Eizouken!
  • Uscita giapponese: 2016
  • Uscita italiana: 22 settembre 2021
  • Numero di volumi: 1 (in corso)
  • Casa editrice: Star Comics
  • Genere: commedia, avventura
  • Disegni: Sumito Owara
  • Storia: Sumito Owara
  • Formato: 14,5 x 21, b/n, brossurato con sovraccoperta
  • Numero di pagine: 160

Abbiamo recensito Keep your hands off Eizouken! tramite volume stampa fornitoci da Star Comics.

Un’avventura che si tinge di rosa

È un’avventura tutta al femminile quella contenuta in Keep your hands off Eizouken!: sin dalle primissime pagine del volume ora preso in esame, l’autore ci presenta le tre protagoniste principali, ragazze semplici e vivaci, ognuna ben distinta dall’altra in quanto a carattere e personalità. Partendo da Midori Asakusa, possiamo notare quanto sia una ragazza timida, per nulla amante degli spazi affollati, talvolta insicura, ma anche piena di entusiasmo, creatività e immaginazione, tutte qualità che rendono i suoi disegni delle vere opere d’arte ricche di dettagli, fino a farla sembrare spesso fanatica e fuori controllo. A riportarla con i piedi per terra, ma fornendole pur sempre il supporto necessario che un’amica deve essere in grado di dare, è la compagna di classe Sayaka Kanamori, probabilmente la più alta ragazza di tutto il liceo Shibahama, adora il latte alla fragola e ha un carattere forte e deciso, tanto da risultare cinica e spietata quando si parla di investimenti e guadagni. Ecco che arriva poi la terza componente del gruppo, la bella Tsubame Mizusaki, determinata e ambiziosa, che nonostante sia una modella e infleuncer già di una certa fama, mira a diventare un’animatrice, ispirata dalla carriera dei suoi genitori, entrambi attori.

Keep your hands off Eizouken! - Recensione del primo volume

Analizzando in generale i personaggi si può affermare che l’attenzione viene rivolta quasi interamente alle tre protagoniste, alla loro conformazione caratteriale e alle loro avventure e imprese, lasciando così uno spazio del tutto marginale agli altri personaggi, che assumono pertanto un ruolo secondario. Basti pensare, per esempio, al professore che diviene il supervisore del gruppo di studio messo in piedi dalle tre amiche: nonostante la carica importante che l’uomo dovrebbe rivestire, lo incontriamo sì e no un paio di volte in totale. Inoltre, anche gli ulteriori personaggi presenti nel racconto (genitori, passanti in strada, altri studenti e professori) intervengono giusto il necessario, al fine di contestualizzare un minimo le vicende nell’ottica spazio-tempo. Resta comunque degna di nota la raffigurazione di una realtà multiculturale all’interno dell’ambiente scolastico, che si nota facilmente osservando, in alcuni episodi, gli studenti iscritti al liceo Shibahama, ritratti tutti con diversi lineamenti fisiognomici e differente colore della carnagione. Questi elementi riflettono direttamente l’esperienza personale dello stesso autore, il quale proprio ai tempi delle elementari, ha frequentato un contesto scolastico simile, che lo ha sicuramente influenzato.

Il “mondo definitivo”

Per quanto riguarda la storia in sé, essa appare coinvolgente sin da subito, soprattutto grazie al ritmo incalzante con il quale vengono esposti e collegati tra di loro i vari avvenimenti, che si succedono l’uno dopo l’altro. Il vero punto di forza di questo manga, in ogni caso, risiede a mio avviso nell’ambientazione. Apparentemente essa può sembrare banale e già vista e rivista, dato che comunque si parte da uno sfondo cittadino e da alcune scene che si svolgono in una scuola, ma in realtà non è così. Basta infatti sfogliare le pagine per imbattersi rapidamente nel “mondo definitivo” ideato da Asakusa, un luogo immaginario che fonde in un tutt’uno vegetazione, fauna e moderne architetture, all’interno del quale troviamo ingegnose invenzioni che prendono letteralmente vita, come per esempio un pod volante multiuso a forma di libellula, una bizzarra gonna ad elica, o ancora un utile carro armato per difesa personale, per citarne alcune. Insomma, viene lasciato un notevole spazio a paesaggi e strumenti nati dalla fantasia e dalla creatività delle protagoniste e il risultato che ne scaturisce è un ambiente del tutto suggestivo e affascinante, ricco di dettagli molto specifici, che va ad amalgamarsi e alternarsi con scene più realistiche e quotidiane, lasciando spesso il lettore a bocca aperta.

Midori, Sayaka e Tsubame sono 3 liceali completamente diverse fra loro: Midori è un maschiaccio scapestrato che sogna mondi immaginari e li appunta con disegni meticolosi; Tsubame è una modella altolocata con le passioni per le animazioni; Sayaka è un’inquietante, cinica e venale amica di Midori che vede nel fortuito incontro con Tsubame una fortuita opportunità di business. Sfidando tutto e tutti, l’improbabile trio darà vita all’Eizouken, un club studentesco con l’obiettivo segreto di realizzare — fra maestosi e improbabili sogni a occhi aperti e furbeschi sotterfugi — un anime…

Acquista Keep your hands off Eizouken! seguendo questo link al prezzo speciale di 6,17 € (invece che 6,50 €). Uscita prevista per il 22 settembre 2020. Sostieni Akiba Gamers acquistando su Amazon attraverso questo box!

Semplice, ma d’effetto

Passando all’aspetto tecnico, possiamo dire che le tavole sono realizzate mediante disegni piuttosto semplici per quanto riguarda i personaggi, ma maggiormente dettagliati in riferimento agli sfondi; linee tondeggianti vengono unite con tratti un po’ più spigolosi, riuscendo a creare delle forme molto gradevoli, simpatiche e in alcuni casi persino affascinanti. I colori, presenti solo nelle prime quattro pagine, sono tenui, sui toni del verde e del blu. I dialoghi sono curati in modo da suscitare la risata del lettore, che si imbatte di continuo in scambi di battute spiritose e gag divertenti, dove l’ironia diventa la parola chiave.

Keep your hands off Eizouken! - Recensione del primo volume

Ancora prima di leggere la trama o avventurarsi nella lettura, il pubblico sarà facilmente attratto dall’aspetto estetico di questo manga. Keep your hands off Eizouken! infatti, presenta una sovraccoperta lucida dalle tonalità vivaci, con le protagoniste del racconto in bella vista, raffigurate a tutto campo, che incuriosiscono con i loro sorrisi. Sfogliare le pagine del volume diventa poi automatico, viste le sue dimensioni compatte, che lo rendono quasi tascabile. Inoltre, un particolare aspetto che rende l’opera ancora più interessante è la presenza all’interno di alcune appendici contenenti gli schizzi preparatori e i progetti delle invenzioni di Asakusa, molto esplicativi grazie alla ricchezza di informazioni circa le loro caratteristiche strutturali e funzionali.

Un manga che farà esplodere la creatività in ognuno di noi

Keep your hands off Eizouken! sin dal primo volume sembra promettere bene: una storia davvero avvincente, ricca di colpi di scena, dove immaginazione e dinamicità non mancano mai, con personaggi che prendono per mano il lettore facendolo letteralmente volare con la fantasia. Un manga nuovo e originale pronto a stupire, che sembra avere tutte le carte in regola per far appassionare ancora di più chi già ama il mondo dell’animazione giapponese, con un incitamento celato a credere nei propri sogni, sempre! Consigliato a chi cerca un manga stravagante e fresco, ma anche a chi, nonostante le difficoltà, crede sempre nei propri sogni e lotta con tutte le sue forze per realizzarli.

Una storia avvincente tutta da scoprire

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Collezionista sfegatata, ama disegnare fan art a tema Sailor Moon e Toradora. Quando non legge ascolta musica a tutto volume perdendosi tra i fiori del proprio giardino. Puoi facilmente corromperla con del cioccolato, delle patatine fritte, oppure entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*