PlayStation 5: per eguagliarla in alcuni giochi basta un PC di 5 anni fa

Il canale YouTube Gamers Nexus, dopo svariati test qualitativi, ha concluso che per eguagliare come qualità grafica e framerate alcuni titoli su PlayStation 5 basta un PC di circa cinque anni fa.

PlayStation 5: per eguagliarla in alcuni giochi basta un PC di 4 anni fa

Le comparazioni fra console next (ormai corrente) gen e PC spesso si sprecano e danno adito anche ad accesissime discussioni fra i sostenitori della superiorità di questa o di quella piattaforma. Tali comparazioni spesso soltanto empiriche difficilmente sono supportate da dati scientifici o comunque riproducibili, invece stavolta il canale YouTube Gamers Nexus, da anni attivo nel campo delle recensioni hardware molto dettagliate, ha deciso di condurre proprio un esperimento di questo tipo, comparando i giochi che su PlayStation 5 girano a 120 FPS con le stesse versioni dei giochi su PC, chiedendosi che tipo di hardware sia necessario per eguagliare la nuova ammiraglia di casa Sony.

Le basi da cui si parte non sono perfettamente certe, poiché spesso ci sono alcune sostanziali differenze fra le versioni console e PC di uno stesso titolo, ma l’esperimento, da intendersi non come una critica ma come una semplice curiosità da soddisfare, si è svolto secondo la seguente metodologia: nei giochi scelti su console, fra cui DEVIL MAY CRY 5 Special Edition, si è selezionata volutamente la modalità che offre migliori prestazioni in assoluto, con il supporto ai 120 FPS. Analizzando la qualità dell’immagine a schermo e comparandola a fianco di quella PC, si è raggiunto smanettando tramite le opzioni grafiche di queste ultime il compromesso migliore e che rappresentasse al meglio la stessa qualità su console (generalmente equivalente ad un preset con settaggi medi) e che riuscisse tuttavia a raggiungere anche lo stesso frame rate con una vasta gamma di schede video testate.

I risultati sono sorprendenti. Senza scendere in tecnicismi troppo complessi, oltre al puro frame rate è stato preso in esame anche il frame pacing e il frame time, altre due metriche importanti che ci danno il quadro completo sulle performance di un titolo, che per essere fluido deve mantenere nel tempo un ritmo (pacing) regolare, con una cifra più o meno sempre uguale, espressa in millisecondi (frame time) che ci mostra quanto tempo è necessario per renderizzare un singolo frame, per evitare singhiozzi o bruschi cambi di fluidità. Quello che ne è venuto fuori è che una comparazione diretta è impossibile, poiché i settaggi esatti della versione console non sono noti al giocatore e spesso non è possibile controllarli individualmente, e che spesso vengono utilizzati alcuni espedienti per migliorare le prestazioni che invece su PC non vengono inseriti del tutto. Si è per esempio notato come, anche con le impostazioni grafiche al minimo, i riflessi sulle macchine in DiRT 5 risultano più dettagliati a prescindere su PC rispetto che su console. Non è stato inoltre possibile testare le performance del ray tracing, poiché la maggior parte delle GPU usate dal lato PC per eguagliare le console non lo supportano, e dunque questo è un altro punto a favore di Sony; insomma, come Steve Burke di Gamers Nexus stesso ammette: Qui non si tratta di decidere quale è migliore, solo di fare più chiarezza sui settaggi utilizzati e sull’importanza di offrire opzioni chiare e framerate sbloccato anche su console. Sia le console che i PC hanno un posto importante e separato nell’industria“.

Detto questo, i dati anche se non scientificamente inattaccabili (e non hanno pretesa di esserlo) parlano chiaro: per raggiungere i 120 fotogrammi al secondo su PC con la stessa fedeltà grafica di PlayStation 5, le schede video più adatte sono quelle di fascia medio-alta con architettura Pascal della serie 10 di NVIDIA, uscita nell’estate del 2016, ormai quasi cinque anni fa. Nello specifico, le schede video con cui si è raggiunta una quasi parità di prestazioni sono le GTX 1060 (curiosamente, la più popolare in assoluto nei PC dei giocatori secondo un sondaggio di Steam), GTX 1070 e in alcuni casi GTX 1080. Il prezzo di queste schede video non era indifferente al loro lancio, aggirandosi fra i 350 € e i 450 € e ancora di più a seconda della marca scelta, ma adesso si è abbassato parecchio e specialmente sul mercato di seconda mano è facile trovarle a metà di quel prezzo o anche meno; forse, assemblare un PC più o meno con prestazioni equivalenti con circa la stessa spesa, non è più un così grande miraggio come si credeva. Vi lasciamo il video integrale (solamente in inglese purtroppo) qui sotto. Buona visione!

PlayStation 5 120FPS Mode VS PC 120FPS

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Repetto
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finché non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games