The Lost Child: un nuovo trailer ambientato ad Akihabara

The Lost Child

NIS America ha rilasciato un trailer dal titolo “Bingo! Found it!” per il nuovo dungeon crawler The Lost Child, in arrivo per Nintendo Switch, PlayStation 4 e PS Vita il prossimo 19 giugno in Nord America e il 22 giugno in Europa.

Il gioco proviene dagli stessi autori di El Shaddai: Ascension of the Metatron, videogioco d’azione sviluppato e pubblicato da Ignition Entertainment nel 2011 per PlayStation 3 e Xbox 360 ed è sviluppato da KADOKAWA GAMES in collaborazione con Crim.

Nel trailer è possibile vedere una dei protagonisti, Lua, mentre cerca uno “strato”, cioè un portale che porta a un dungeon pieno di demoni, nel famosissimo quartiere di Tokyo Akihabara. Non ci sono dubbi: si vede infatti il familiare ponte della linea Sobu sopra la strada principale, a sinistra i due arcade SEGA e Sofmap e sulla destra un locale di soba famoso tra i geek del luogo per via del suo economico katsudon e, al secondo piano, il maid cafè Maidreamin. Tutti i brand sono stati ovviamente rimossi, ma la cara Akihabara rimane comunque riconoscibilissima.

Chi sia interessato a comprare il gioco, può preordinarlo su Amazon.

The Lost Child – Bingo! Found it!

Fonte: NIS America via DualShockers

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Aeris
Venticinque anni, metà dei quali passati a giocare a qualsiasi FINAL FANTASY le capitasse sottomano. Ama alla follia gli RPG, le trame complesse e i personaggi carismatici che non siano Yuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*