Street Fighter V: beta test ufficialmente posticipato

Street Fighter V: beta test ufficialmente posticipato

Tramite un post sul blog ufficiale di Capcom Unity, redatto dal noto ComboFiend, la compagnia espone le sue più sincere scuse per il tragico esito dell’esperimento closed beta test di Street Fighter V.

“Capcom offre le sue scuse più sincere a chiunque intendesse partecipare a questo primo beta test. Mentre lo scopo di una beta sarebbe quello di risolvere questo tipo di problemi, è stato quanto mai chiaro che i problemi riscontrati fossero più gravi di quanto ci aspettassimo. Dopo tre giorni di test, mentre compivamo progressi e raccoglievamo dati preziosi, abbiamo notato come la maggior parte dei giocatori non stesse provando una buona esperienza, ragion per cui la scelta migliore è stata di mettere offline i server per una manutenzione estesa. Posticiperemo la prima fase di beta fino al momento in cui crederemo di riuscire a offrire un’esperienza positiva per i giocatori.”

“Per essere chiari, questo nostro primo beta testa non andrà a influire sul conteggio dei giorni prestabiliti già annunciati. Ci saranno almeno altri tre beta test completi prima del lancio del gioco. […] Ci saranno molte opportunità prima del lancio per sperimentare il gioco.”

“Stiamo lavorando a un incentivo in-game per tutti i giocatori che parteciperanno al primo beta test. Non possiamo ancora confermarne le specifiche, ma vi forniremo ulteriori dettagli nelle prossime settimane.”

In questi giorni il beta testa è stato forzatamente limitato agli utenti americani, ma per Europa e Asia non viene specificato molto altro, ma vengono promesse novità per le settimane a venire.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.