DRAGON QUEST BUILDERS 2: introdotta la modalità multiplayer

Materials Island

Il nuovo numero della rivista Weekly Jump è finalmente arrivato ad allietare i tantissimi lettori nipponici, e tra le sue pagine è addirittura possibile trovare un’esaustiva introduzione della modalità multiplayer di DRAGON QUEST BUILDERS 2.

Per iniziare viene rivelato che il particolare veicolo a forma di insetto, che troveremo nella parte single player, verrà offerto anche nella modalità multiplayer. Questa sezione di gioco verrà sbloccata automaticamente con il proseguire della storia, e ci permetterà di costruire al meglio la Vacant Island con un massimo di 4 giocatori. Se le nostre intenzioni sono solamente quelle di mostrare l’isola rinnovata e ricostruita, possiamo addirittura selezionare l’opzione per non permettere ad altri utenti di danneggiare il nostro operato o costuire cose proprie.

Come tantissimi altri titoli, sarà possibile comunicare tra giocatori attraverso una lista di appositi gesti. Purtroppo non è stato rivelato quali possano essere, ma possiamo immaginarci siano i tipici gesti di saluto e altre piccolezze. Attraverso questa modalità sarà anche possibile personalizzare l’aspetto del proprio personaggio, cosa che potremo fare anche all’inizio del gioco stesso, ma attraverso la modalità multiplayer sarà possibile rivedere alcune scelte o cambiare sesso a proprio piacimento.

Prima di mostrarvi la nuova scan della rivista, vi ricordiamo che questo secondo capitolo della simpatica serie targata SQUARE ENIX debutterà dal 20 dicembre su PlayStation 4 e Nintendo Switch. Ancora non è disponibile alcuna informazione riguardo il suo debutto occidentale.

Fonte: Weekly Jump via Gematsu

Kurama
Importatore seriale di titoli nipponici. I giapponesi lo temono… o forse, semplicemente, se ne sbattono alla grande. Per questo motivo, continua in tutta tranquillità a giocare a piede libero.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*