The Legend of Zelda: il titolo del nuovo Breath of the Wild potrebbe contenere uno spoiler

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

Dal momento del suo annuncio ufficiale, ci siamo abituati a chiamare il nuovo The Legend of Zelda: Breath of the Wild come “sequel” o “Breath of the Wild 2“, senza conoscere il nome ufficiale del gioco. Ma tutto questo potrebbe avere una motivazione ben precisa!

Durante il corso di una recente intervista, il Director of Product Marketing di Nintendo of America, Bill Trinen, ha lasciato intendere che si è scelto di tenere segreto il titolo di questa continuazione di Breath of the Wild perché potrebbe contenere spoiler, o suggerimenti, riguardo il gioco.

Per quanto riguarda il motivo per cui ci stiamo ancora trattenendo sul nome, dovrai solo rimanere in ascolto perché, ovviamente, i nomi di Zelda sono piuttosto importanti. Quei sottotitoli… iniziano a dare piccoli indizi su cosa forse accadrà.

L’E3 2021 da poco concluso ci ha comunque fatto dono di un nuovo gameplay, e ha rivelato che il gioco arriverà su Nintendo Switch nel corso del 2022. Per recuperare tutto il materiale, vi rimandiamo all’apposita notizia.

Fonte: IGN via Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Dal 2013 la redazione di Akiba Gamers si prodiga nell'informare e intrattenere gli appassionati di videogiochi giapponesi. Dal 2018 il sito parla anche di Giappone, anime, manga, cinema e tanto altro.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*