Bravely Default: Guida alle classi e all’ottimizzazione del party

bravely default guida strategica cover

Come potrete di certo intuire dal titolo, in questa guida cercheremo di dare alcune utili dritte per la gestione dei quattro eroi in Bravely Default, l’ultimo capolavoro per Nintendo 3DS targato SQUARE ENIX, disponibile in Europa dallo scorso 6 dicembre 2013. Cominciamo subito con lo stabilire quale personaggio è adatto a quale ruolo.


Tiz: molto ben bilanciato, lievemente inferiore per quanto riguarda la INT, quindi sconsigliato per l’utilizzo di classi magiche; per il resto può fare più o meno tutto.

Agnes: buoni valori di INT e MNT, non molta DES e una AGL nella media la rendono una buona candidata a qualunque classe di stampo magico, sia essa di supporto o di danno.

Ringabel: valori di FRZ e VIT non molto alti, una leggera preponderanza di INT rispetto a FRZ, scarsa MNT ma degli ottimi valori di AGL e DES rendono il nostro biondino un perfetto candidato per le classi veloci quali Ladro, Ninja o Ranger.

Edea: FRZ e VIT molto elevate, ma non brilla per INT né per MNT; ha una discreta DES, sebbene sia piuttosto lenta data la bassa AGL. Edea è la candidata ideale per ogni attaccante fisico basato su FRZ o anche come tank.


Dopo questa piccola introduzione, andiamo ad esaminare nello specifico i vari valori di base che verranno poi aumentati o diminuiti a seconda della classe che sceglieremo per ogni nostro personaggio:

  • PV: il quantitativo di punti vita a disposizione del nostro personaggio.
  • PM: il quantitativo di punti magia a disposizione del nostro personaggio.
  • FRZ: il valore che influisce sulla capacità offensiva fisica del nostro eroe; maggiore sarà questo valore, maggiore sarà il danno inflitto con gli attacchi fisici.
  • VIT: l’esatto opposto di FRZ, incide sui danni di tipo fisico che riceviamo; maggiore il valore, minori saranno i danni subiti.
  • INT: statistica che influisce sulle capacità offensive di tipo magico e sulle chance che avrà il nostro personaggio di infliggere status alterati ai nemici. Maggiore il valore, maggiori i danni e le probabilità di infliggere alterazioni di status.
  • MNT: statistica che influisce sulle capacità di cura, sulla difesa magica e sulla resistenza agli status alterati. All’aumentare di questo valore le nostre cure saranno più potenti, si ridurranno i danni magici subiti e anche la chance di subire alterazioni di status diminuirà.
  • DES: statistica che determina la precisione dei nostri attacchi fisici e la frequenza con la quale entreremo in battaglia con il fattore “Attacco Brave” dalla nostra parte (i nostri personaggi otterranno un punto Brave aggiuntivo all’inizio della battaglia). Naturalmente, come sempre, maggiore la statistica, maggiore la precisione e la frequenza degli attacchi Brave.
  • AGL: statistica molto importante, determina la schivata dagli attacchi nemici, la velocità del personaggio (maggiore la velocità, prima il personaggio potrà agire all’interno di un turno), il quantitativo di hit (colpi) di cui sarà composto ogni nostro attacco e anche la chance di entrare in battaglia con il bonus “primo attacco” che ci consentirà di avere il primo turno offensivo sicuro senza che il nemico possa agire. Anche qui all’aumentare della statistica, tutti i valori influenzati aumentano.

Tenendo a mente queste informazioni, passiamo ora alla descrizione delle varie classi, ben ventiquattro in tutto, a cui avremo accesso nel corso della nostra avventura.




Bravely Default – Le classi

bravely-default-mago-biancoTuttofare: la classe di default di ogni personaggio disponibile fin da subito, non eccelle in nessun campo particolare, ma ha una discreta maestria con tutte le armi e possiede delle interessanti abilità di supporto, una fra tutte Tarda Fioritura che consente di aumentare dell’1% PV e PM di colui che la sfrutta, per ogni classe maxata dallo stesso personaggio.

Monaco: elevati PV e potere d’attacco fisico rendono il monaco un’ottima scelta come addetto ai danni; possiede abilità di supporto molto forti e può entrare splendidamente in sinergia con la classe “Cavaliere Nero”. Come abilità innata possiede Maestro Tirapugni che consente all’utilizzatore di aumentare il proprio valore di attacco fisico se combatte a mani nude.

Mago Bianco: classico curatore, possiede le magie di cura più forti all’interno del gioco, come Miracolo (Areiz) ed Energiga, elevati valori di MNT e alcune tra le migliori abilità di supporto disponibili, rendono questa classe praticamente un must in ogni party, se non come prima classe, quantomeno come seconda. L’abilità innata Autoguarigione consente al Mago Bianco di curarsi veleno, tenebra e mutismo alla fine di ogni battaglia, qualora ne fosse stato colpito: molto utile nelle prime fasi di gioco.

Mago Nero: altro grande classico di casa SQUARE ENIX, il Mago Nero vanta una potenza magica di tutto rispetto, un grande valore di INT, una buona quantità di PM e l’accesso alle più potenti magie nere del gioco. Sebbene sia di norma molto fragile, questa classe infligge moltissimi danni elementali ai nemici e grazie alla sua abilità innata Risonanza Nera è in grado di raggiungere valori di danno elevatissimi tramite il bonus che quest’ultima conferisce.

Cavaliere: enormi valori di VIT e PS, uniti alla maestria in scudi di livello S e in armature ed elmi di livello A rendono questa classe un formidabile tank in grado di assorbire moltissimi danni. Se consideriamo anche la sua abilità Angelo Custode, che ci permette di fare scudo con il nostro corpo a un alleato di nostra scelta, l’abilità Super Carica, che infligge danno all’avversario prendendo come valore d’attacco la nostra difesa moltiplicata per due ed infine l’abilità innata Proteggi Alleato, che proteggerà in automatico qualunque nostro compagno in difficoltà, ecco che avremo un poderoso difensore che riuscirà ad aiutarci in molte spinose situazioni.

bravely-default-ladroLadro: questa classe, come facilmente intuibile, ha la capacità di rubare oggetti ai nostri nemici, sempre utile durante l’avventura e, sebbene non abbia particolari eccellenze in maestrie, statistiche o abilità di supporto, sarebbe comunque consigliabile tenerla come classe secondaria su qualcuno dei nostri guerrieri, per avere sempre la possibilità di sgraffignare qualche buon pezzo d’equipaggiamento, soprattutto dai boss.

Mercante: il mercante non brilla certo per capacità combattive ma sa farsi apprezzare grazie all’abilità innata che consente di guadagnare il 50% in più di Gold da ogni scontro, come anche al potenziamento che consente di aumentare notevolmente la capacità di colpo critico di chi lo subisce. Possiede anche qualche abilità di supporto accattivante come Cavaliere Bianco oppure Tutto o niente.

Schermidore d’incanti: classe che deve il suo nome alla capacità di incantare le armi con vari effetti elementali o alterazioni di status che consentono ai nostri attacchi di diventare molto più efficaci. Discreta l’abilità innata Antimagia che aumenta del 50% la nostra difesa magica ogni volta che subiremo un attacco magico (max +50% e per 4 turni).

Cronomago: a prima vista questa classe non sembrerebbe avere moltissimo rilievo ma, grazie a magie del calibro di Risveglio e a due delle abilità di supporto più utili del gioco (una delle quali non stento a definire forse la più utile in assoluto), il Cronomago riesce a ritagliarsi in qualche modo una sua nicchia all’interno del party ideale. Le abilità citate poco prima sono la sua innata Riavvolgimento (che consente al party, in caso di disfatta, ti tornare all’inizio dello scontro completamente risanato per avere una seconda chance dopo aver studiato il nemico) e l’assolutamente sbroccatissima Mondo Veloce, che regala un PB extra all’inizio di ogni turno a tutti, alleati e nemici. Poco importa se anche i nemici avranno questo bonus perché, grazie a questo punticino in più, potremo innescare delle combo assolutamente mortali con altre classi, ma di questo parleremo dopo.

Ranger: maestro nell’uso dell’arco, il Ranger non ha un output di danno altissimo di norma e ovvia al problema grazie a delle abilità molto forti che gli consentono di infliggere danni extra su praticamente ogni tipo di nemico. Esiste però un setup di abilità passive con il quale potremo equipaggiarlo che rendono questa classe assolutamente letale (ne parleremo in seguito), e data la sua grande AGL, concludere tutte o quasi le vostre battaglie solo grazie all’attacco di questa classe diventerà assolutamente normale. Da notare anche l’innata Occhio di Falco che aumenta di moltissimo la precisione del Ranger.

Evocatore: come suggerisce il nome stesso, l’evocatore ricorre alle evocazioni per infliggere spaventosi danni elementali a tutti i nemici. Queste particolari magie si apprendono in giro per il mondo parlando con determinati NPC e non vengono apprese tramite livello (tranne la prima di base). Il costo in PM di tali evocazioni è parecchio alto, sebbene non proibitivo, che viene comunque ammortizzato dall’abilità innata Converti PM, che consente di recuperare l’1% di tutti i danni subiti e trasformarli in punti magia. Le abilità passive di supporto di questa classe sono praticamente tutte votate all’amplificazione della magia evocativa, tranne un paio che aiutano con la funzione Chiama Amico.

Valchiria: praticamente il Dragone 2.0, classe già nota di casa SQUARE ENIX. La Valchiria si fa apprezzare grazie alla capacità di salto che la rende in grado di sparire dalla battaglia per uno o due turni, salvo poi piombare giù dal cielo sulle teste dei malcapitati nemici, infliggendo danni molto elevati. Utile più che altro nella prima metà del gioco, la valchiria ha accesso ad Anime Gemelle un’abilità innata che aumenta del 25% il proprio attacco e l’attacco magico ogni volta che un compagno finisce K.O. durante la battaglia.

Mago Rosso: altra classe già nota nella saga di Final Fantasy, può accedere sia alla magia bianca che alla magia nera, sebbene soltanto fino a un mediocre livello 4. Ha comunque diverse abilità passive che rigenerano PB, ed è possibile sfruttarlo come seconda classe nel caso non sapessimo come tappare un buco su di un personaggio prevalentemente magico, grazie alla indubbia versatilità che questa classe concede.

Alchimista: particolarissimo, maestro nell’uso di oggetti, questo azzeccagarbugli riesce ad avere sia funzioni di curatore, che di supporto, che di danno e se la cava anche piuttosto bene. Grazie all’accesso all’abilità innata Maestro Guaritore che raddoppia l’efficacia di tutte le cure, siano esse oggetti o magie, sia di cura PV che di cura PM. Grazie anche ad Autofenice, Area EstesaIndoloreResurrezione, questa classe costituisce un prezioso aiuto al party in più di un’occasione.

Artista: la classe di supporto per eccellenza. L’Artista è in grado, grazie alle sue canzoni di potenziare le statistiche dell’intero party in un solo colpo, e di parecchio. Questa classe ha anche accesso ad uno dei motori di combo più utili del gioco, in grado di lavorare in perfetta sinergia con moltissime classi: mi riferisco all’abilità Uno in più. Questa canzone regala un PB a uno qualunque dei membri del nostro party e non costando punti può essere castata una volta per comando Brave, consentendo di far recuperare più velocemente, o addirittura annullare del tutto, lo svantaggio sui punti Brave che accumulano coloro che ne sfruttano il comando. Se unite tutto ciò all’abilità Mondo Veloce del Cronomago e al fatto che ogni membro del party recupera in maniera normale 1 BP per turno, potrete ottenere un membro del vostro party in grado di utilizzare tre volte il comando Brave ad ogni turno. Chiaramente, sfruttando questo con la giusta combinazione di classi, potremo dar vita a delle combo davvero fantastiche, e grazie all’abilità innata Risparmio Canoro potremo continuare a cantare con relativa tranquillità per i nostri PM.

bravely-default-ninjaPirata: molto forte dal punto di vista del danno fisico, predilige le asce e la semplicità della forza bruta per abbattere i nemici, grazie alle abilità che consentono di infliggere danno doppio o addirittura quadruplo. Attenzione soprattutto nei primi capitoli di gioco, quando non avete accesso ad accessori o abilità che aumentano la precisione, in quanto il Pirata tende a “missare” parecchi colpi incidendo così in modo negativo sul danno. La sua innata consiste in Reazione Critica che potenzierà del 50% attacco e difesa nel caso i PV del personaggio calino sotto il 20%.

Ninja: altra classe più utile che forte, il Ninja si basa molto su schivate, contrattacchi e bonus derivati da queste ultime. Possiede però, una skill assolutamente interessante che costringe tutti i nemici ad attaccare solo il personaggio da noi selezionato. Estremamente sinergico con la classe Maestro d’armi il Ninja ha poco altro da offrire se non la sua innata Doppia Presa, che annulla il malus derivato dall’equipaggiare due armi in due mani e un’abilità di supporto chiamata Attacco Continuo molto utile al Ranger.

Maestro d’armi: un’interessante classe basata interamente sul contrattacco, è in grado di infliggere danni altissimi grazie ad abilità che contrattaccano il nemico al doppio, quadruplo o addirittura sei volte la forza di un normale attacco se colpiti nelle giuste condizioni. Il Maestro d’armi trova un prezioso amico nel Ninja e nella sua abilità Burattinaio citata poco sopra, così come in tutte quelle abilità di supporto prese dalle altre classi che contribuiscono a ridurre, ammortizzare e sfruttare i danni subiti dai nemici. la sua innata è Contrattacco, che garantisce sempre un 60% di chance di contrattaccare per ogni colpo subìto in qualunque condizione.

Arcanista: ecco la prima delle tre classi complementari. L’Arcanista amplifica e potenzia la classe Mago Nero sfruttandone le magie e combinandole con le sue abilità per creare devastanti combinazioni. L’abilità innata Assorbi danno magico consente di recuperare il 25% del danno magico subito come PV.

Maestro spiritico: seconda classe complementare, il maestro spiritico si basa sul Mago Bianco per sfruttare la sua vasta gamma di abilità da supporto, proprio quello che manca al curatore appena citato. La sua abilità innata è Risparmio PM per magia bianca, che consente di abbassare il costo delle magie curative.

Templare: un guerriero sacro che utilizza i suoi poteri sia per proteggere il party che per infliggere notevoli danni. Da notare in particolare l’utilissima abilità Baluardo che al costo di 2 PB rende l’intero party immune a un attacco fisico nemico, un aiuto davvero prezioso in determinati scontri. La sua abilità innata consiste in Limite BP+, che consente di accumulare BP fino a 4 al posto dei soliti 3, dandoci più libertà d’azione all’interno dei turni.

bravely-default-cavaliere neroCavaliere Nero: una delle classi da danno migliori del gioco, il Cavaliere Nero si basa sul sacrificio dei propri PV per massimizzare il danno inflitto, solitamente di elemento oscuro. Moltissime sono le sinergie con questa classe, alcune delle sue abilità attive o di supporto,come ad esempio quella col Monaco. Dotato di una innata Avversità, il Cavaliere Nero trae vantaggio dalla propria sofferenza aumentando del 10% il suo attacco fisico e magico e la sua difesa fisica e magica ogni volta che subisce danno pari al 25% o più dei suoi PV massimi; contano anche i danni auto-inferti e non è necessario che tale valore debba essere raggiunto in un solo colpo, può anche attivarsi più volte di seguito e/o durante la stessa battaglia.

Vampiro: classe molto interessante la cui peculiarità è quella di imparare gli attacchi che subisce dai nemici in battaglia, per poi poterli usare a piacimento. Il Vampiro possiede moltissime abilità di supporto veramente utili come Ritorno in vita, Assorbi danno, Autocura e Drain +. Sebbene non sia eccelso né come statistiche né come maestrie, le sue abilità lo rendono molto appetibile come classe secondaria o anche solo da maxare per avere accesso alle sue fortissime abilità passive.

Invocatore: l’ultima classe ad essere sbloccata e anche l’ultima delle classi complementari, l’Invocatore trae forza dall’Evocatore per sfruttare le evocazioni in modo da potenziare se stesso e il party. Possiede alcune tra le migliori abilità di supporto passive del gioco come Ripresa magica, Recupero magico, Annientamento ed Esperienza+. Possiede il valore di INT più alto del gioco, sebbene pecchi di AGL e non abbia grandi capacità difensive.

Strategie per costruire un buon party

bravely-default-guida-strategicaUna volta a conoscenza di tutte le classi disponibili, starà a voi decidere quali inserire nel vostro party e che tipo di gruppo utilizzare nell’avventura, sia esso un gruppo combo che sfrutta le sinergie, un gruppo normale con quattro ruoli diversi, oppure un gruppo totalmente offensivo o totalmente difensivo. Le opzioni sono veramente tante e per darvi qualche consiglio finale ora vi faremo alcuni esempi che potrebbero interessarvi.

Un buon esempio di party combo è quello composto da Maestro d’armi (Artista/Cavaliere come seconda classe), Mago Bianco (Artista), Ranger (Ninja) e un personaggio a vostra scelta. La combo, in pratica, consente di sfruttare al massimo la forza del Maestro d’armi, ovvero i contrattacchi. Prima di tutto si danno due Brave al Maestro in modo che possa compiere tre azioni e queste saranno: Esca (se colpito da un attacco fisico, contrattacca con una forza pari al doppio di un attacco normale; inoltre il maestro d’armi subisce metà del danno che avrebbe ricevuto di solito), Spalle larghe (come Esca, ma contrattacca se subisce un attacco magico) e, nel caso abbiate scelto Cavaliere come seconda classe potrete utilizzare Corazzato (massimizza la difesa fisica fino al prossimo turno).

Dopo aver dato i comandi al Maestro, passiamo all’Artista che avrà il compito di eseguire “Uno in più” sul Maestro in modo da farlo tornare a -2; possiamo anche permetterci un Brave sull’artista e fargli cantare un potenziamento sull’attacco fisico per tutti oppure fargli castare un Energia. Infine, per chiudere il cerchio della combo, utilizzeremo la skill del NinjaBurattinaio“, che consente ai nemici di attaccare solo ed esclusivamente il bersaglio indicato da noi, e ovviamente indicheremo il Maestro di spada.

Detto questo l’ultimo membro del party è libero di agire come preferisce e può aiutare in qualunque modo il party, magari attaccando o castando magie o in qualunque altro modo. Tenete conto che sia Burattinaio, sia le counter del Maestro d’armi sono considerati attacchi “prioritari”,  ovvero vengono utilizzati sempre all’inizio del turno ignorando le velocità, quindi non preoccupatevi se il vostro Maestro d’armi non risulta essere molto veloce: con questa combo non sarà necessario. Lo scopo della combo è quello di forzare i nemici ad attaccare solo il Maestro d’armi, in modo che abbia la certezza di utilizzare i suoi letali contrattacchi e di renderlo il più resistente possibile grazie alle abilità di supporto vista la quantità di danno che dovrà subire (consigliate: Guardia Angelica, Assorbi Danno, Due Mani, Avversità, Contrattacco Max); inoltre, dato che per avere la certezza di poter sempre rispondere agli attacchi nemici c’è bisogno di almeno un pumto Brave, l’Artista ha il compito di rifornire costantemente il Maestro. Sarebbe anche consigliabile dotare uno dei vostri personaggi con la skill di supporto “Mondo Veloce” in modo da poter recuperare un BP in più ad ogni turno e agevolare l’andamento della battaglia. A ogni modo, una volta concluso il setup e dotato il vostro Maestro d’armi dell’equipaggiamento necessario a evitare le più comuni cause di rottura della combo (Caos, Paralisi o Malia) potrete divertirvi a settare il comando auto e vedere le battaglie letteralmente vincersi da sole. Attenzione però: contro alcuni boss dotati di particolari attacchi, questa combo non funziona.

bravely-default-party

Una buona sinergia presente all’interno del gioco, una fra le tante a dire il vero, è quella tra Monaco e Cavaliere Nero. L’idea è quella di prendere come prima classe il Monaco e come seconda il Cavaliere Nero e tenere il personaggio assolutamente privo di ogni equipaggiamento. Fatto questo procedete a mettere le abilità di supporto “Ritorno in Vita” (che consente di ottenere un 50% di chance di auto-resuscitare all’inizio di ogni turno), “Talento naturale” (consente di aumentare di molto l’attacco nel caso non si fosse equipaggiati di nulla), “All’inferno“( che causa un attacco su tutti i nemici con una potenza del 400% rispetto a un normale attacco qualora l’utilizzatore finisca K.O.) e infine “PV + 20%”. La sinergia tra le due classi risiede nel fatto che il Monaco possiede una skill chiamata Estro dell’uccello immortale che, al costo di tutti i vostri PV (eccetto uno), infligge un danno pari ai PV persi per pagarne il costo. Un volta giunti a 1 PV comincerete a usufruire della skill del Cavaliere Nero “Dividi e Impera“, che infligge un danno pari alla differenza tra i vostri PV massimi e quelli attuali che, guardacaso, sono ridotti a 1 grazie al precedente attacco, risultando quindi in altri colpi da 9999 danni. PV+20%, aumentando i vostri PV, aumenterà i danni inflitti da entrambe le skill principali e garantirà, al livello 99, di superare i 9999 PV , avendo quindi la certezza di infliggere sempre il massimo danno possibile. Sfruttando il comando Brave tre volte, questo “Monaco Nero” è in grado di infliggere un minimo di 40000 danni a ogni giro di skill (39996 per la precisione). L’altro vantaggio di questa sinergia consiste nel poter ignorare del tutto il fatto che questo setup lascia costantemente il nostro personaggio sull’orlo della morte, in quanto, anche se dovesse finire K.O., eseguirà un attacco potentissimo, aggiungendo altri 9999 danni al suo attivo, salvo poi avere la chance di auto-resuscitare il turno successivo trovandosi con un quantitativo di PV sufficientemente basso per riuscire comunque a riprendere l’usuale giro di danno con Dividi ed Impera. Normalmente sarebbe sempre consigliabile avere degli ottimi equipaggiamenti, ma nel caso del Monaco (più veloce del Cavaliere Nero e con valori di PV anche maggiori) l’abilità passiva che aumenta l’attacco nel caso non sia equipaggiata nessuna arma, assieme all’abilità “Talento Naturale” permette di raggiungere un valore di quasi 600 in attacco, più che sufficiente per garantire al colpo sprigionato da “All’inferno” di infliggere danni elevatissimi contro tutti i nemici.

Infine, un’altra sinergia di rilievo si viene a creare sfruttando la classe Ranger. Equipaggiando le abilità passive “Multitask” (chance di attaccare di nuovo dopo un attacco normale), “Infallibile” (aumento del 3% di danno per ogni colpo andato a segno durante un attacco normale) e “Attacco Continuo“(100% di chance di scaturire un attacco extra dopo aver mandato K.O. un nemico) otterremo un vero e proprio mostro: utilizzando tre volte il comando Brave e dando quattro comandi “Attacco” ognuno di questi avrà una chance (circa 60%) di far partire, grazie a “Multitask“, un altro attacco; i nostri colpi andranno sempre tutti a segno (di norma 16 colpi all’interno di ogni attacco, per via dell’elevata AGL della classe) grazie all’abilità innata “Occhio di Falco” del Ranger, che aumenta la precisione, rendendo l’altra abilità di supporto “Infallibile” incredibilmente forte, in quanto potenzierà sempre e di molto ogni nostro attacco. Tenendo conto che appena uccideremo un nemico si attiverà l’abilità “Attacco Continuo” dal quale potrebbe partire a sua volta un altro “Multitask“, beh… è facile intuire come faccia questa classe a farsi amare così tanto nelle battaglie veloci e in fase di allenamento. Equipaggiando inoltre il Ranger con l’Arco di Yoichi (aumento dei colpi critici) e Cintura Nera (stesso effetto dell’arco) ogni nostro attacco risulterà ancora più letale.

Come già detto in precedenza, questi sono solo alcuni consigli: il mondo delle build di questo gioco è vastissimo ed è capace di adattarsi ai più svariati stili di gioco. Starà a voi esplorare fin nei minimi dettagli tutte le possibilità e creare il vostro party ideale. Cercate di tenere a mente i ruoli e i punti di forza e debolezza di ogni personaggio e da qui date il via all’ottimizzazione.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Sancta
Si definisce un nerd di livello S+, ama follemente i JRPG e gli SRPG al punto che se potesse se li porterebbe a letto... infatti dorme con Tales of Vesperia al posto dell'orsacchiotto.