BEASTARS: analisi del nuovo doppiaggio Italiano

Beastars, adattamento del celebre manga di Paru Itagaki, dopo il grandissimo successo ottenuto è stata finalmente doppiata in Italiano. Ecco a voi una breve analisi del nuovo doppiaggio!

BEASTARS: analisi del nuovo doppiaggio Italiano

BEASTARS, opera shōnen scritta e disegnata dalla mangaka Paru Itagaki, è riuscita a ritagliarsi una grande fetta di pubblico riscuotendo grandissimo successo in patria e ricevendo anche diversi riconoscimenti, molti dei quali davvero prestigiosi. A seguito di questo grande successo, il manga è riuscito ad ottenere un suo adattamento animato, curato dalla Orange Animation. La serie, facente parte della stagione autunnale del 2019, nonostante le molte paure legate alle vesti grafiche delle animazioni, è riuscita ad ottenere grandissima fama in tutto il mondo. Inoltre, a partire dal 13 marzo di questo sfortunatissimo 2020, la serie ha ottenuto una sua localizzazione in Italia, venendo rilasciata sulla piattaforma streaming di Netflix.

Nei mesi antecedenti erano già filtrate in rete diverse notizie riguardanti un eventuale doppiaggio italiano della serie. Infatti, qualche settimana prima del suo rilascio in Italia, in alcuni gruppi italiani di Facebook è trapelata una clip, poi rivelatasi autentica, che vedeva la presenza di volti noti del doppiaggio italiano, tra cui spiccavano Manuel Meli, nei panni del protagonista Legoshi, e Flavio Aquilone, come voce di Louis. Con l’arrivo di BEASTARS sulla piattaforma statunitense ogni dubbio riguardo il suo doppiaggio si è quindi totalmente dissipato, infatti la serie può vantare il medesimo doppiaggio che si era osservato in quella clip. Con questo breve articolo quest’oggi andremo, dopo aver rivisto in maniera attenta la serie, a dare le nostre opinioni in merito a questo nuovo doppiaggio realizzato da Netflix.

Il cast italiano di BEASTARS

Il cast di BEASTARS

Il cast dei doppiatori di BEASTARS è incredibilmente ricco e variegato, vista anche la natura stessa di un’opera che prevede al suo interno un numero non certo irrisorio di personaggi secondari. Durante il corso degli eventi narrati, infatti, sono stati numerosissimi i personaggi che hanno ricevuto particolare attenzione.

Come già anticipato in precedenza, all’interno del cast figurano volti noti del doppiaggio italiano che per un motivo o per un altro verranno sempre ricordati dagli appassionati per le serie a cui hanno preso parte. Basti pensare a Manuel Meli, che prima di prestare la sua voce al protagonista Legoshi ha recitato nei panni di Natsu Dragonil in Fairy Tail, Ken Kaneki in Tokyo Ghoul e Taki Tachibana in YOUR NAME, a Flavio Aquilone che verrà sempre ricordato per aver dato la voce a Light Yagami in Death Note, o anche a Giulia Franceschetti, che proprio l’anno scorso ha ottenuto la parte di Sakura Yamauchi nel bellissimo lungometraggio Voglio mangiare il tuo pancreas.

BEASTARS, la serie animata

Qui di seguito riportiamo la lista completa del cast e degli addetti ai lavori:

Legoshi: Manuel Meli
Louis: Flavio Aquilone
Haru: Giulia Franceschetti
Els: Roisin Nicosia
Kai: Raffaele Proietti
Mizuchi: Irene Trotta
Tem: Federico Viola
Momonga: Giorgia Locuratolo
Bill: Mirko Cannella
Parrot: Annalisa Usai
Sanou: Gianluca Crisafi
Tao: Gianluca Cecconello
Zoe: Matteo Costantini

Adattamento dialoghi: Marco Liguori
Direttore del doppiaggio: Daniela Inserra

BEASTARS

Doppiaggio italiano e giapponese a confronto

Si sa, l’Italia e il Giappone hanno da sempre una tradizione molto importante in fatto di doppiaggio e non è un caso che della maggior parte degli anime le versioni più apprezzate nel mondo siano proprio queste due. Il doppiaggio di BEASTARS non fa certo eccezione, entrambe le versioni presentano una qualità ed una cura dei dettagli complessivamente elevata. Sia il cast giapponese che quello italiano, seppur con le dovute differenze, legate principalmente ad un diverso modo di recitare che caratterizza le due lingue, sono riusciti a fornire delle buone interpretazioni che ben si adattano ai caratteri e alla fisionomia dei personaggi. In maniera del tutto analoga al doppiaggio italiano, anche la versione giapponese presenta un cast di doppiatori molto vario e ricco di nomi importanti. Al suo interno, infatti, figurano nomi come Chikahiro Kobayashi, doppiatore di Legoshi, Yuuki Ono, che presta la voce a Louis, e Sayaka Senbongi, voce di Haru. Una delle pecche della versione giapponese ma che non caratterizza quella italiana è rappresentata da qualche sporadico calo di qualità dove il doppiaggio cozza con la scattosità di alcune animazioni.

Legoshi

Resoconto e opinioni

Nel corso degli anni, forse a causa della scarsa attenzione mostrata da Netflix, purtroppo abbiamo assistito a un numero elevato di serie animate che per un motivo o per un altro non sono riuscite ad avere un doppiaggio o un adattamento che rendesse giustizia alle versioni originali. Basti pensare al caso eclatante di Neon Genesis Evangelion, oppure ad altre serie passate più in sordina come 7Seeds o The Disastrous life of Saiki k.: Reawakened che presentano errori evidenti nella scelta degli attori o addirittura di montaggio. Fortunatamente il doppiaggio italiano presente nell’opera di BEASTARS è di buonissima fattura e riesce ad accompagnare senza troppi problemi il buonissimo adattamento realizzato da Marco Liguori. Infatti, nonostante qualche dubbio iniziale relativo alla scelta degli attori che avrebbero prestato le voci ai personaggi secondari, posso affermare con serenità di essere stato pienamente convinto grazie a delle ottime interpretazioni da parte del cast dei doppiatori. Qualitativamente parlando, sia l’audio che il lip-sync, ovvero la sincronizzazione delle voci con il labiale, sono praticamente perfetti. Sicuramente siamo davanti a un grande salto di qualità rispetto ai casi precedentemente citati.


Se ti è piaciuto BEASTARS e non sai più cosa guardare, ti consigliamo una serie di ottimi anime e manga da recuperare in questo periodo di quarantena. In alternativa, se ti piacciono anche i videogiochi, ci sono i nostri video più divertenti da guardare, come l’ultimo video di unboxing di FINAL FANTASY VII REMAKE.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Claudio Pavia
Da sempre amante di cinema, sceneggiatura e psicologia, la sua passione per il paese del Sol Levante deve tutto alle celebri opere di Gosho Aoyama e Go Nagai, oltre che a quell’amico d’infanzia che senza chiedere nulla in cambio gli prestò il suo primo The Legend of Zelda. Leggende narrano che persino i dipendenti Nintendo abbiano sentito il suo urlo di gioia durante il Direct dell’E3 2019.

1 commento

  1. Avatar

    Si, buon adattamento anime, anche se alcune cose sono state modificate rispetto al manga, apprezzo comunque lo sforzo di Netflix (che una volta tanto non ha toppato nell’adattamento di un manga 😀 ). Non vedo l’ora di vedere anche la seconda stagione.

    Forse andrò contro corrente, ma sinceramente il doppiaggio italiano mi ha spesso fatto pensare “cosa diamine sto guardando???”. Purtroppo il doppiatore di Legoshi non mi ha convinta assolutamente 🙁 Dò invece un ottimo agli altri doppiatori.
    Ora cercherò la versione sub ita per valutare anche il doppiaggio originale 🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games