La carenza di console next gen potrebbe durare fino al 2023

La carenza di console next gen potrebbe durare anche fino al 2023

Stando a quanto riportato da un recente articolo di Bloomberg, la carenza di chip utilizzati dalle console di nuova generazione continuerà almeno fino a settembre 2022. Stando però alle parole di Takeshi Kamebuchi, CEO di Toshiba Corporation, ovvero uno dei maggiori produttori di questi chip, esiste la possibilità che non riescano a servire completamente i propri clienti fino al 2023.

Kamebuchi ha comunque voluto rassicurare tutti rivelando che Toshiba sta pianificando di incrementare la propria produzione, con un piano che va da ora al 2024. Si è comunque voluto scusare con i produttori di console, in quanto Sony e Microsoft “sono tra i clienti che fanno più richiesta”, ed è davvero dispiaciuto per la frustrazione che tutto questo può causare.

Ad oggi, PlayStation 5 e Xbox Series X|S continuano ancora a essere esaurite quasi ovunque, facendo capolino di tanto in tanto con nuove scorte in quantità limitata, richiedendo quindi agli interessati di fare eventuali code (sia in negozio che online) per potersene finalmente accaparrare una.

Siete tra i fieri possessori di una console di attuale generazione? Fatecelo sapere nei commenti!

Fonte: Bloomberg via Siliconera

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*