PC Gaming usato oppure nuovo? quali parti acquistare e quali evitare

PC Gaming usato oppure nuovo, quali parti acquistare e quali evitare

Come vi abbiamo già illustrato nel nostro articolo dedicato al PC gaming economico e a come assemblarne uno nel 2021 senza spendere una fortuna, abbiamo detto che al momento, la strategia migliore per chi ha un budget particolarmente ristretto è acquistare un mix di parti usate e di parti nuove, per il massimo risparmio mantenendo comunque performance più che accettabili. Eppure, c’è ancora un forte pregiudizio riguardo alle parti usate, pregiudizio che oggi vorrei sfatare almeno in parte, spiegandovi quali parti acquistare usate e quali, invece, dovreste acquistare nuove per evitare qualsiasi problema futuro. In questo modo, acquistando un PC gaming usato si spende meno, si aiuta l’ambiente e si ridà una seconda vita a qualcosa di ancora perfettamente funzionante.

Quali parti acquistare per un PC gaming usato?

Processore

Il processore è una delle parti più resistenti del PC: i danni alla CPU possono verificarsi quasi solo a causa di errori umani, come la piegatura di un pin o la caduta accidentale di liquidi. I processori sono fatti apposta per operare a temperature molto alte, e in caso queste venissero superate, di solito il PC si spegne automaticamente per evitare danni: dunque danneggiare un processore è quasi sempre un atto deliberato manomettendo questi limiti, oppure accidentale. Anche se è possibile un malfunzionamento hardware imprevisto totalmente slegato da queste cose, in realtà è molto raro. Acquistare un processore usato è perfettamente sicuro, nel momento in cui questo è effettivamente descritto come funzionante difficilmente avrete problemi a riguardo.

RAM

Proprio come il processore, anche la RAM è soggetta a meno stress fisico rispetto ad altri componenti, e non si può fare molto per danneggiare uno stick, se non provare ad installarlo dal lato sbagliato rompendo i contatti. A volte può capitare che uno stick per qualche motivo abbia problemi e non funzioni, ma anche qui sono malfunzionamenti piuttosto rari. La RAM è un’altro di quei componenti che, se sembra in buono stato dalle immagini delle inserzioni ed è descritta come funzionante, non mi farei troppi problemi ad acquistare usata.

Scheda madre

Qui iniziamo già a piazzarci in territori leggermente più rischiosi. Una scheda madre è molto complessa, e ci sono molte cose che, potenzialmente, possono non funzionare. Trattandosi della “base” su cui il PC viene poi assemblato, in linea teorica una scheda madre trattata bene può sopravvivere perfettamente anche moltissimi anni dopo l’uscita, sviluppando magari qualche stranezza particolare ma rimanendo generalmente in buono stato. Esercitate la dovuta cautela, e assicuratevi di alcune cose quando acquistate una scheda madre usata: ispezionate attentamente le foto per controllare che nessun connettore abbia i pin piegati, che non ci siano segni di bruciature o condensatori gonfi, e infine che sia presente la mascherina I/O che va sul retro. Inoltre, leggete attentamente ogni descrizione di inserzione per scoprire se la scheda video che avete deciso di acquistare ha già presentato qualche problema in passato.

Case

Se riuscite a trovarne uno, un case usato potrebbe essere una buona mossa per risparmiare qualcosa. Gli eventuali danni causati dal tempo sono quasi sempre esteriori, e trattandosi per lo più solo di metallo sagomato, spesso sono anche facilmente risolvibili con tanta pazienza e qualche attrezzo. Il problema è che, vista la dimensione e il peso di alcuni chassis, che fanno lievitare considerevolmente il prezzo di spedizione, difficilmente la gente li rivende; e anche in questo caso il risparmio rispetto ad un acquisto nuovo è minimo. Se riuscite a trovare un’occasione localmente, in buono stato e con tutti gli accessori, potrebbe invece essere un buon investimento per un PC gaming usato.

Quali parti acquistare nuove?

Dispositivi di archiviazione (HDD, SSD)

Mai acquistare dispositivi di archiviazione usati, semplicemente perché in molti casi non ne vale la pena. Hard disk meccanici e dischi a stato solido hanno una “data di scadenza” dovuta all’usura; nel primo caso si tratta di usura meccanica e quindi più lenta, nel secondo caso invece si tratta di usura dei chip di memoria che, con continua lettura e scrittura dei dati, si rovinano a livello elettrico diventando non più utilizzabili. Sebbene si stia parlando, nel caso di SSD moderni, di decine di terabyte di dati scritti e letti nel corso di anni, in generale le case produttrici si aspettano che un SSD abbia una vita di circa dieci anni. Difficilmente, se non usando programmi appositi, si può scoprire per quanto (e quanto intensamente) è stato usato un dispositivo di archiviazione, e i risparmi non sono poi così ingenti rispetto al nuovo.

Alimentatore

Anche qui va fatto un discorso molto simile a quello dei dispositivi di archiviazione. L’alimentatore è una parte importantissima del PC sulla quale non si dovrebbe MAI risparmiare, e bisognerebbe invece educarsi correttamente per evitare di spendere troppo, oppure troppo poco. Il Rating 80+ aiuta nella decisione, ma non deve essere l’unico fattore. Questa non è la sede adatta per parlare di tutti gli aspetti da considerare in un buon alimentatore, ma visto che si tratta di un pezzo cruciale che, in caso di malfunzionamento nei casi più estremi può portarsi dietro l’intero PC verso una morte prematura, questo è l’unico componente di cui consiglio a prescindere al 100% l’acquisto di una nuova unità rispetto ad una usata. Non solo ci si può tutelare meglio in caso di problemi, con una garanzia più lunga, ma andando avanti con gli anni gli alimentatori stanno diventando sempre più silenziosi ed efficienti. Anche in un PC gaming usato, l’alimentatore dovrebbe sempre essere nuovo.

Scheda video

Dovendomi basare solo sulla mia esperienza personale, in realtà per le schede video farei una categoria a parte per il “dipende. Ho avuto sia buone che cattive esperienze nell’acquistare schede video usate; alcune mi sono durate per anni senza problemi, altre hanno presentato problemi dopo poco tempo anche se vendute come funzionanti. Al momento, visto il boom del mining per le criptovalute, consiglio in quei rari casi in cui si trova una scheda video a prezzi umani, di acquistarla nuova e di non rivolgersi al mercato di seconda mano. I miner che si sono stancati di fare quest’attività rimpiazzano le loro vecchie schede video, decisamente usurate da mesi di lavoro continuo, e queste vanno a finire su eBay e altre piattaforme mescolate a schede invece usate solo per il gaming da semplici giocatori. Acquistare una scheda usata per il mining, di per sè, non è pericoloso ma è un terno al lotto. Dipende da quanto è stato bravo chi l’ha usata a tenerla sufficientemente fredda e con un voltaggio sufficientemente basso da aver ridotto l’usura al minimo. Se si ha necessità estrema, il mercato dell’usato qui potrebbe essere un’idea, ma meglio tenersi sul nuovo fino a quando la situazione non si stabilizzerà un pochino.

Mouse, tastiera e altre periferiche

Ew, che schifo. Non immaginereste mai quanta sporcizia si annida in mouse, tastiere e cuffie negli anni. Decisamente puntate sul nuovo, specialmente in questi tempi di Coronavirus. Un PC gaming usato è abbastanza facile da pulire, mentre certi modelli di tastiera o mouse sono molto complessi da smontare.

Monitor

Ci sono persone a cui vedere anche solo un singolo pixel bruciato in un monitor causa un fastidio irrazionale estremo. Chi vi scrive è una di quelle, sono molto scrupoloso per quanto riguarda l’accuratezza dei colori e noto ogni singolo minimo difetto in un monitor, per questo non riuscirei mai a comprarne uno usato. Spesso, nelle foto di eBay e altri siti di usato non si riesce a vedere bene in che stato è il display, perciò per vizio personale non riesco a fidarmi; ma se siete persone a cui basta che l’immagine si veda in buona maniera e riuscite ad ignorare qualche difetto qua e là, anche nei monitor ci possono essere buoni risparmi.

 

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Ossessionato da Le Bizzarre Avventure di JoJo e METAL GEAR, pensa che TRIGGER abbia salvato gli anime. Darebbe tutto pur di vedere un nuovo Trauma Center e il finale di Berserk; generalmente ti vuole bene, finché non gli parli di microtransazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*