FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition – Recensione

Preparatevi ad affrontare nuovamente il Miasma in FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition, versione migliorata del classico RPG.

FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition - Recensione

A distanza di due anni dall’annuncio e dopo qualche posticipo del periodo di lancio, è finalmente disponibile in tutto il mondo FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition. Si tratta di un progetto ambiziosissimo per SQUARE ENIX, che riporta alla luce il titolo nato ben sedici anni fa su GameCube rendendolo fruibile sia a chi gioca su console che a chi preferisce la comodità dello smartphone. Il gioco è infatti disponibile su PlayStation 4, Nintendo Switch e dispositivi iOS e Android, ma non è tutto. Grazie ad un sistema di cross-platform sarà possibile infatti giocare con i propri amici a prescindere dalla piattaforma utilizzata, rendendo così decisamente più facile sfruttare le inedite funzionalità online implementate all’interno della versione rimasterizzata.

Certo l’ambizione non manca, ma sarà riuscita SQUARE ENIX ad adattare al meglio il particolare sistema di gioco dello spin-off? Scopritelo all’interno della nostra recensione di FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition.

Il coloratissimo universo di FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition

Millenni or sono, il Grande Cristallo che rendeva stabile l’equilibrio del pianeta venne distrutto da una misteriosa calamità scatenando sulla terra una nebbia venefica capace di distruggere tutto ciò che tocca: il Miasma. Per sopravvivere, le popolazioni del mondo hanno edificato delle cittadine ai piedi dei frammenti del cristallo, capaci di proteggere dai fumi del Miasma. Purtroppo però l’energia che alimenta i frammenti scarseggia, per questo i popoli del pianeta hanno deciso di istituire delle carovane di avventurieri da mandare in giro per il mondo alla ricerca della Mirra, capace di rigenerare l’energia dei cristalli. Tra di esse si trova anche la carovana di Tepa che nel corso dei suoi viaggi riuscirà ad avvicinarsi sempre di più alla risoluzione del mistero che circonda la calamità che ha causato la nascita del Miasma. Ma la nebbia velenosa non sarà l’unica minaccia di cui i giovani avventurieri dovranno preoccuparsi…

FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition - Recensione

  • Titolo: FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition
  • Piattaforma: PlayStation 4, Nintendo Switch, iOS, Android
  • Versione analizzata: PlayStation 4 (EU), Nintendo Switch (EU)
  • Genere: Dungeon RPG, Multiplayer
  • Giocatori: 1-4 (online)
  • Publisher: SQUARE ENIX
  • Sviluppatore: SQUARE ENIX
  • Lingua: Italiano (testi), Inglese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 27 agosto 2020
  • Disponibilità: digital delivery
  • DLC: sono disponibili all’acquisto due set di armi aggiuntive e otto Cristalli della Memoria dedicati ai protagonisti di altri capitoli della saga CRYSTAL CHRONICLES
  • Note: è disponibile anche una versione Lite che permette di provare gratuitamente i primi tre dungeon presenti all’interno del gioco. Giocando online con chi possiede la versione completa del titolo, sarà possibile affrontare ben tredici dungeon differenti senza costi aggiuntivi

Abbiamo recensito FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition con un codice PlayStation 4 e un codice Nintendo Switch forniti gratuitamente da SQUARE ENIX via Koch Media.

Un Calice per domarli

Dal punto di vista del gameplay, FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition si distacca ampiamente dai canoni della serie, di cui però mantiene alcune caratteristiche chiave. Si tratta infatti di un dungeon RPG cooperativo che permette ad un gruppo composto da un massimo di quattro giocatori di avventurarsi in ambientazioni ricche di nemici pericolosissimi, puzzle ambientali e tesori da recuperare. Nonostante il titolo sia stato concepito per essere giocato in compagnia, sarà possibile affrontare l’avventura anche in single player accompagnati da un tenero Moguri che sarà controllato dall’IA.

Il nostro avatar in FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition

L’esplorazione avrà un ruolo fondamentale all’interno del titolo. I dungeon saranno totalmente differenti ed alcuni di essi saranno caratterizzati da delle meccaniche uniche per poter proseguire. Che si tratti di pedane da premere in contemporanea con un alleato o di pulsanti che potremo far funzionare solamente con l’utilizzo del giusto incantesimo, ogni dungeon richiederà un minimo di ingegno per poter essere completato, dato che gli indizi forniti dal gioco saranno davvero minimi. Durante l’esplorazione avremo con noi un Calice, particolare oggetto costituito da un frammento di cristallo che ci garantirà una barriera capace di proteggerci dal Miasma. Stare all’interno di questa barriera sarà fondamentale per sopravvivere, ragion per cui dovremo stare particolarmente attenti a dove posizionare il Calice durante le battaglie.

Il sistema di combattimento è abbastanza semplice e unisce alcune caratteristiche degli Action RPG a degli elementi più strategici. I giocatori entreranno all’interno di ogni dungeon con solo gli attacchi di base e i propri oggetti disponibili, potremo infatti ottenere magie solamente sconfiggendo determinati nemici. Cooperando in battaglia avremo modo di utilizzare la Fusione Magica, che permetterà ai membri del party di lanciare incantesimi più potenti concatenando quelli a disposizione. Chi giocherà da solo invece potrà impostare delle fusioni automatiche inserendo nella propria Lista Comandi le sfere magiche in un ordine determinato. Le nostre statistiche saranno determinate sia dall’equipaggiamento indossato che dagli Artefatti, particolari oggetti ottenibili all’interno di ogni dungeon che potranno fornirci cuori aggiuntivi, migliorie alle statistiche e persino l’opportunità di avere sempre a disposizione una determinata magia senza doverla ottenere dai nemici.

Eravamo quattro amici online

Una delle più grandi novità introdotte in FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition è la possibilità di giocare in compagnia con giocatori provenienti da tutto il mondo grazie alle funzionalità online. Il titolo originale prevedeva infatti solamente il multiplayer locale, permettendo di vivere l’avventura assieme ad un gruppo di amici utilizzando la stessa console e quattro GameBoy Advance da utilizzare come controller e per la gestione del proprio menù personale. Sarà possibile scegliere se ospitare una partita, se unirci alla lobby creata da un altro giocatore o persino se entrare in una partita qualsiasi grazie ad un matchmaking randomico.

Un gruppo di avventurieri si prepara a raccogliere la Mirra

Purtroppo questa funzionalità fa perdere il senso di avventura comune del titolo originale. Solamente il giocatore ospitante infatti manterrà i progressi ottenuti all’interno della storia, gli ospiti invece potranno accaparrarsi solo oggetti e Artefatti. Ma non è tutto, le partite create infatti saranno legate ad un solo dungeon e dovremo dunque chiudere la lobby e crearne una nuova ogni qualvolta vorremo avanzare. Non sarà dunque possibile sperimentare la storia principale assieme ai nostri amici, che non saranno presenti né nei dialoghi né all’interno delle cutscene come invece accadeva con l’originale. Senza considerare che per via di problemi legati a server e lag giocare online risulta spesso frustrante, in un titolo in cui la vittoria è legata all’immediatezza della cooperazione anche pochi secondi di ritardo rischiano di trasformarsi in una catastrofe.

Tra i contenuti inediti è inoltre presente la meccanica Mimik, che permetterà ai giocatori di modificare l’aspetto del proprio avatar rendendolo simile ad uno degli NPC che appariranno nel corso della storia. Purtroppo anche questa meccanica ha delle limitazioni, sarà possibile tramutarci solamente in personaggi della stessa razza e genere dell’avatar da noi creato. E fin qui non ci sarebbero problemi, se non fosse che all’interno del gioco non sono presenti Mimik per tutte le combinazioni di razza e genere rendendo quindi obbligatorio l’acquisto di DLC per poter sfruttare appieno questa funzionalità. Sono inoltre presenti quattro dungeon aggiuntivi affrontabili dopo aver terminato la trama principale del gioco e, nonostante riescano ad aumentare la longevità del titolo garantendoci una sfida più impegnativa rispetto a quelli del gioco originale, mettono in risalto il fatto che alle lunghe il gioco possa risultare ripetitivo.

FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition è un avvincente GDR d’azione che narra le vicende dei giovani girovaghi del cristallo nella loro avventura alla ricerca della mirra, un raro e prezioso liquido necessario a purificare e preservare un cristallo che protegge il mondo dal letale gas noto come miasma. Grazie a tantissimi miglioramenti e alle nuove funzionalità e rifiniture, questo è il momento migliore per unirsi alla carovana! Sfrutta la forza e la magia e collabora con degli amici lontani per prevalere su temibili nemici! Accogli i compagni nella tua carovana del cristallo grazie alla modalità multigiocatore online, che supporta fino a quattro giocatori. I tantissimi contenuti nuovi e migliorati riserveranno fantastiche sorprese anche agli appassionati dell’originale!

FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition arriverà in Occidente solo in formato digitale. Akiba Gamers vi consiglia di acquistare le vostre ricariche PlayStation Store e Nintendo eShop tramite Instant Gaming, dove potete trovare anche abbonamenti a PlayStation Plus a prezzi vantaggiosi.

Visita dal chirurgo

Dal punto di vista tecnico FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition riesce a mostrare al meglio la cura posta da SQUARE ENIX per la realizzazione dell’edizione rimasterizzata. Il comparto grafico ha subito un enorme miglioramento rispetto all’originale, grazie a delle texture più dettagliate che rendono giustizia all’interessante direzione artistica dello spin-off. Il titolo gira a 30 FPS su tutti i dispositivi, ed è una scelta saggia per garantire una migliore esperienza di gioco in cross-play. Su Nintendo Switch è godibilissimo anche in portatile, nonostante una risoluzione più bassa. Tuttavia, il livello di dettaglio e di ombreggiature non raggiunge quello di PS4.

Un prezioso consiglio

Ar cavajiere nero nun je devi cacà er ca**o!

Anche il comparto sonoro ha subito notevoli migliorie, soprattutto per quanto riguarda la colonna sonora che incorpora al suo interno sia brani inediti sia alcuni riarrangiamenti delle musiche originali. La più grande novità resta senza dubbio il doppiaggio, non presente nell’originale. Purtroppo questa innovazione si rivelerà meno vincente di quanto ci si aspettasse, dato che non solo nella versione europea non è presente il doppiaggio giapponese, ma il doppiaggio inglese è qualitativamente discutibile.

Dal punto di vista narrativo FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition è un titolo estremamente particolare. Durante i nostri viaggi potremo assistere a diversi eventi riguardanti gli abitanti del mondo di gioco, ma questi raramente saranno legati alla trama principale, che andrà a svilupparsi solamente nelle fasi finali del titolo. Purtroppo però i problemi tecnici non sono finiti: se da una parte infatti il lavoro di SQUARE ENIX ha cercato di ringiovanire il titolo, dall’altra ha tralasciato alcuni dettagli che fanno sentire il peso dei suoi sedici anni. Il gioco è infatti caratterizzato da una macchinosità non indifferente, sia all’interno dei menù poco intuitivi sia per via dei costanti caricamenti presenti che vanno a spezzare l’azione del titolo.

A chi consigliamo FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition?

Nonostante le problematiche riscontrate, FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition riesce comunque ad essere un titolo divertente, soprattutto se giocato in brevi sessioni. L’opera è infatti adattissima per chi non ha molto tempo da dedicare ai videogames, che può così affrontare un dungeon alla volta senza aver paura di perdere troppi dettagli della trama principale. La possibilità di giocare su diverse piattaforme e il suo ottimo prezzo di lancio lo rendono senza dubbio un titolo perfetto da giocare in compagnia.

Si salpa verso nuove avventure in FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition

  • Direzione artistica interessante
  • Gameplay semplice ma ben strutturato
  • Le funzionalità cross-platform…

  • …Ma l’online ha qualche problema
  • Menu macchinosi e caricamenti costanti
  • Il doppiaggio inglese non è il massimo
FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition
3.2

I segni inesorabili del tempo

Nonostante all’epoca non avessi a disposizione tutti gli accessori per poterlo giocare in compagnia, o tanto meno un gruppo di persone desiderose di giocare ad un RPG, FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES è stato uno dei miei titoli per GameCube preferiti. Il distacco sia a livello visivo che di gameplay con gli altri capitoli della saga l’ha sempre reso ai miei occhi un titolo interessante, ma rigiocarlo oggi non ha fatto altro che mostrare come purtroppo non sia invecchiato nel migliore dei modi. FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition è un ottimo tentativo di SQUARE ENIX di ridar vita ad uno dei suoi titoli più classici, ma nonostante gli sforzi della compagnia purtroppo è difficile svecchiare qualcosa senza modificarne profondamente le caratteristiche. Se da una parte abbiamo un comparto grafico notevolmente migliorato e tante aggiunte sulla carta interessanti, il modo in cui sono state implementate le funzionalità online fa perdere il senso di condivisione dell’avventura che si aveva con l’originale. Non saremo più parte di un gruppo che condivide l’interezza del gioco, ma semplicemente ci limiteremo ad accogliere degli avventurieri solamente durante l’esplorazione dei dungeon. Inoltre è difficile capire come inquadrare FINAL FANTASY CRYSTAL CHRONICLES Remastered Edition nel mercato videoludico moderno, dato che ci sono titoli multiplayer più attuali capaci di dare un’esperienza di gioco più profonda. Ciò non toglie che l’opera riesca comunque a divertire e il suo prezzo ribassato fa chiudere un occhio su quegli elementi tecnici che destabilizzano il gameplay. Speriamo solamente che la software house abbia in mente di riprendere in mano questa saga che, se trattata con la dovuta attenzione, è ancora in grado di dare molto ai suoi giocatori.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games