Niantic e la denuncia per il disastroso Pokémon GO Fest

Pokémon GO: arriva il primo Leggendario

Nel corso delle ultime settimane, era giunta la notizia del fatidico arrivo del primo leggendario nel titolo mobile Pokémon GO, riscuotendo un discreto successo… almeno verso chi ancora ci gioca.

Il tutto doveva iniziare all’interno del Pokémon GO Fest, uno speciale evento organizzato da Niantic per il rilascio della prima creatura leggendaria nel gioco.

Sfortuna vuole che l’evento in questione, stando a quanto riportato, non sia andato affatto nel migliore dei modi, incappando in tanti problemi tecnici ed esasperando i presenti. Se la compagnia ha però cercato di correre subito ai ripari, offrendo in dono dei PokéCoin dal valore di 100$, gli utenti hanno invece deciso di andarci giù pesante con una bella denuncia.

Sebbene lo sforzo di Niantic sia stato davvero apprezzabile, in quanto ha cercato come possibile di metterci una pezza, questa non basta a coprire il costo del viaggio, hotel e tanto altro che i partecipanti hanno dovuto sostenere per presenziare. L’evento, che vi ricordiamo si è tenuto in quel di Chicago, ha potuto contare infatti sulla presenza di giocatori provenienti anche da altre aree del territorio statunitense.

Thomas Zimmerman, avvocato in carica della denuncia, ha spegato infatti che i partecipanti non hanno ricevuto l’esperienza per cui avevano pagato, e sebbene offrire una sorta di compenso in-game per il problema riscontrato sia quantomeno apprezzabile, è davvero niente in confronto a quello che i presenti hanno douto sacrificare, sia in termini di soldi che di tempo, per raggiungere l’evento.

Fonte: DualShockers

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games