SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS PC – Recensione

Le shinobi di SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS invadono i nostri PC con la loro prosperosità. Si preannuncia un’estate bollente!

SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS PC - Recensione

SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS PC - RecensioneIl destino di uno shinobi è morire. Nascere nell’ombra, morire nell’ombra. Per uno shinobi la vita è transitoria: nessun premio per le proprie azioni, non un briciolo di fama, né alcun riconoscimento. Gli shinobi sono preziosi fiori destinati all’anonimato. Cosa provano le anime perdute degli shinobi che ancora vagano su questa terra? Rimpianto per i sogni mai realizzati? Attaccamento verso i propri cari? Oppure qualcosa di totalmente diverso? Questa storia ha luogo durante un matsuri estivo, dove le anime dei caduti attendono di essere esorcizzate. Durante la celebrazione due giovani ragazze, osservando in disparte, riconoscono il volto di un familiare e ciò le porta a versare lacrime di gioia e nostalgia. “S-sorella? Sei tu?”

A un anno di distanza dalla versione PlayStation 4 è finalmente giunto per PC il quinto gioco della saga di SENRAN KAGURA, SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS – Shoujotachi no Sentaku, seguito di SHINOVI VERSUS (distribuito su Steam durante la prima metà del 2016). Dopo il notevole successo delle versioni PlayStation 4 e PlayStation Vita del medesimo titolo, quale sarà stato il trattamento di Marvelous! per tutti gli utenti di Steam? Scopritelo con la nostra recensione.

  • Titolo: SENRAN KAGURA: ESTIVAL VERSUS
  • Piattaforma: PC
  • Genere: Action
  • Giocatori: 1
  • Software house: Tamsoft
  • Sviluppatore: Marvelous Europe
  • Lingua: Inglese (testi), Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 17 marzo 2017
  • Disponibilità: digital delivery
  • DLC: personaggi, costumi e accessori aggiuntivi
  • Note: assieme alla versione Steam esordiscono in Europa i personaggi di Ikki Tousen

Appena avviato il gioco, la modalità principale che ci troveremo di fronte sarà Kagura Millennium Festival. Selezionandola, a differenza del precedente SHINOVI VERSUS, non sceglieremo alcun personaggio con cui iniziare ma, a partire dalle gemelle Ryona e Ryobi, seguiremo la storia affrontandola dal punto di vista di diversi gruppi di ninja. Dopo la narrazione di Sayuri ci troveremo a guardare un filmato realizzato con le tecniche tradizionali di animazione (con felice sorpresa!). Devo ammettere che ho apprezzato molto la qualità del filmato, i disegni sono curati e le animazioni sono ben curate, al livello di un qualunque altro buon anime. Nel video vedremo le due sorelle sopra citate che, mentre onoreranno la defunta sorella con dei fiori, verranno attirate nella foresta circostante da strane voci e rumori. Scopriranno che la vecchia nonna di Asuka si sta occupando di portare avanti una cerimonia di purificazione delle anime degli shinobi defunti. Le due sorelle noteranno, tra gli spiriti dei defunti, anche la sorella maggiore Ryoki sulla quale si getteranno per riabbracciarla. Purtroppo lo spirito verrà rinchiuso in una bara e le ragazze, tentando di aprirla, verranno risucchiate in un fascio di luce accecante. Da qui inizieremo a giocare.

Shinobi’s New Groove

In questa fase di gioco che funge da tutorial ho capito una cosa importante e mi sento di avvisare i nostri lettori: tanto vale gettare via la tastiera, i controlli sono impraticabili e scomodi, quindi munitevi di joypad e siate player felici. Non mi voglio dilungare elencando i comandi della tastiera perché abbiamo l’introduzione di nuove meccaniche e combo che rispetto al titolo precedente SHINOVI VERSUS portano interessanti novità. La prima nuova combo è la Fusion Aerial Rave che permetterà, quando staremo combattendo insieme a una compagna, di eseguire una devastante azione aerea in coppia che infliggerà danni maggiori ai nemici colpiti. Come avrete capito, l’altra novità è l’introduzione di una compagna shinobi durante le battaglie (ma non tutte). Si aggiunge anche la possibilità di poter correre per breve tempo sui muri e durante la corsa poter effettuare alcuni attacchi dall’alto, e nelle battaglie potremo anche usufruire di bombe che troveremo sparse per la mappa e che torneranno utili perché dotate ognuna di effetti diversi tra i quali fuoco, paralisi, congelamento o avvelenamento. Le bombe saranno fondamentali per abbattere le orde di nemici che, a differenza del capitolo precedente della serie, saranno più numerosi.

L’ultima novità, ma non per importanza, è la Purupuru Finish. Tramite questa tecnica, attivabile in determinate circostanze che differiranno a seconda dell’arena su cui ci troveremo, avremo la possibilità di “finire” la nostra avversaria (solo boss e non nemici normali) denudandola in un solo colpo e avviando delle cutscene che ci regaleranno “forti emozioni”. Vedremo finire le  nostre avversarie su ciliegi in fiore, tra i tentacoli di un polpo, su una rete da pallavolo, e chi più ne ha più ne metta. Di ritorno sin dal titolo di esordio ritroviamo la modalità Frantic, che dà la possibilità di denudare completamente o quasi la ragazza che stiamo usando. In questa fase la shinobi riceverà un abbassamento della difesa ma otterrà un incremento non indifferente del danno inflitto ai nemici.

Vamos a la Playa

Tutta questa fase di tutorial dei comandi e delle meccaniche di gioco la affronteremo prima con Ryobi e Ryona che potranno riabbracciare la loro sorellona, poi passeremo a Yumi ed alle altre ragazze della Gessen. Il tutto si svolgerà nella lussureggiante spiaggia dove tutte le shinobi sono state precedentemente teletrasportate. Prima di andare avanti mi soffermo un attimo sul comparto grafico del gioco che mi ha quasi stupito. Sicuramente non può vantare una grafica all’ultimo grido come altri titoli ma lo stile di gioco si sposa molto bene alle ambientazioni offerte. Purtroppo devo lamentare il fatto che tutte le mappe in cui ci muoveremo saranno alquanto spoglie di elementi di contorno come sdraio, sedie, animali, e così via, che rendono gli scenari più vivaci e credibili. Avrei preferito che Marvellous! sfruttasse di più la potenza computazionale di un PC per inserire elementi di sfondo, ad esempio, non presenti su PS4 o PS Vita.

Senza dilungarci troppo in tecnicismi, completato il capitolo introduttivo, ci ritroveremo dinanzi al menu di gioco effettivo, quello classico attraverso il quale potremo scegliere la nostra ragazza preferita e giocare missioni già affrontate, proseguire nella storia o nelle missioni individuali che prendono il nome di “Shinobi Girl’s Heart” (che si sbloccheranno dopo aver distrutto un determinato numero di altari durante gli altri livelli). A differenza dei capitoli precedenti della saga quali Burst, Deep Crimson e SHINOVI, non abbiamo più l’hub in cui controllare in prima persona la ragazza selezionata, avremo però le ragazze del team scelto in costume da bagno che ci accompagneranno quando bazzicheremo nelle schermate.

La trama di ESTIVAL sarà unica e non suddivisa a seconda delle scuole delle shinobi, quindi utilizzeremo ragazze diverse a seconda delle missioni. L’obiettivo delle ragazze durante il festival (Kagura Sen’nensai) sarà distruggere il maggior numero di Yagura (Festival Platform) che si trovano su ogni mappa, sconfiggere i nemici base e affrontare le altre shinobi; inoltre, nonna Sayuri ha promesso che chi spiccherà maggiormente durante la shinobi bon dance potrà ottenere il grado di ninja Kagura, il più importante e alto in assoluto. Ottimo il roster dei personaggi che ammonta a 35 shinobi in totale di cui solo venticinque all’inizio e tra quelli sbloccabili a pagamento a seconda del DLC: avremo Kagura e Naraku da SENRAN KAGURA 2: Deep Crimson, Ayane da DEAD OR ALIVE e alcune delle ragazze provenienti dal manga di Ikki Tosen. Queste ultime, a causa di una questione di diritti, avranno nomi diversi da quelli dell’opera di provenienza: Hakufu Sonsaku, Uncho Kan’u e Housen Ryofu avranno i nomi cinesi di Sun Ce, Lu Bu e Guan Yu.

La ninja (non) veste Prada

Non può certo mancare una sbirciatina alla Dressing Room, spogliatoio virtuale presente fin da primo gioco della serie. In questa modalità non ci mancherà nulla, sia dal punto di vista delle personalizzazioni che dell’interazione. Avremo una scelta non indifferente di accessori per vestire le ragazze, dagli occhiali alle acconciature fino ad arrivare alle orecchie o alle corna da diavoletta. C’è la necessità di soffermarmi sull’interazione che si può avere con le shinobi: su PlayStation 4 e PS Vita per interagire si utilizzano giroscopi e schermi touch, su PC non si hanno queste funzionalità quindi i movimenti saranno limitati alla pressione dei tasti del joypad e al movimento delle levette analogiche. Potremo fare un po’ di tutto alle ragazze, schiaffeggiarle, toccarle, accarezzarle e palparle, tutto volto a riempire l’indicatore a forma di cuore in alto a destra. Riempito quest’ultimo potremo attivare la modalità bacio dove la ragazza si avvicinerà allo schermo e potremo, spostando il cursore a forma di labbra su quelle della shinobi, baciarla.

La modalità più particolare, la “Maniac Mode” si attiva con la pressione ripetuta dei dorsali superiori. Qui inizieremo una serie di “colpi” che spoglieranno a poco a poco la ragazza fino a denudarla completamente. Si perde il fattore divertente di questa fase perché, mentre con il joypad della PS4 dovremo eseguire un movimento ben conosciuto dai maschietti, su PC sarà meno “interessante”. Comunque, denudata la shinobi, potremo godere del corpo nudo (censurato) solo per qualche attimo perché poi nonna Sayuri provvederà a cacciarci dal camerino. Ultima interessante novità della Dressing Room di ESTIVAL VERSUS è la modalità Diorama, nella quale si possono scegliere fino a cinque personaggi e personalizzarli in moltissimi aspetti  quali posizione, espressione, inquadrature, sfondi e tanti altri elementi. Proseguendo nella storia riusciremo a ottenere nuove personalizzazioni tra cui scegliere.

Il mio sistema è in crash

Cercando di districarmi tra tutte le belle shinobi mi sono imbattuto in due problemi che hanno bisogno di essere portati a galla. Dopo avere giocato circa cinque ore di seguito senza alcun problema il gioco  ha iniziato a “smettere di funzionare”, citando Windows, per motivi ignoti. Dopo aver fatto qualche ricerca su internet ho trovato un thread su Reddit nel quale un utente dava come soluzione al problema di staccare dal PC la tavoletta grafica perché, probabilmente, era quella a causare i problemi. Aveva parzialmente ragione, dopo avere disinserito la mia Wacom ho giocato un po’ più di tempo senza incorrere in altre interruzioni spontanee. Oltre che al classico crash ho riscontrato (una sola volta in questo caso) che un caricamento andasse in loop costringendomi a riavviare il gioco.

Tempo dopo l’uscita, Marvelous! ha provveduto a rilasciare degli aggiornamenti del gioco volti a risolvere i problemi che affliggevano il gioco; si è passati dalla versione 1.0 alla versione 1.06. Questo ha portato al fix di tutti i bug, tra i quali i fastidiosi crash che si è scoperto essere dovuti principalmente ad un conflitto di file audio del gioco. Gli sviluppatori hanno, per fortuna, deciso di non fermarsi solo al bug fixing ma hanno apportato delle migliorie ai comandi quando si gioca con la tastiera (ma evitate comunque perché rimane scomoda) e hanno risolto parzialmente anche il problema della telecamera durante i combattimenti.

Infine, ho trovato che alcuni elementi di gioco, come i tatuaggi di Hikage o alcune porzioni di sfondo nelle mappe, hanno delle texture di risoluzione più bassa che cozzano con tutto il resto. Seppur migliorata da SHINOVI ho trovato che la telecamera fosse imprecisa e che non permettesse di combattere al meglio nelle mappe strette. Dall’altra parte rispetto ai problemi sopra elencati abbiamo un doppiaggio ai massimi livelli nella categoria e filmati ben riusciti con azzardi di fusione tra 2D e 3D in cel shading che riescono a rendere le atmosfere frizzanti dell’estate. Il tutto anche grazie al filmato introduttivo dove le ragazze ballano in riva al mare con in sottofondo SUNSHINE FES, brano in stile idol cantato dalle doppiatrici di Asuka e Yumi.

A chi consigliamo SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS PC?

Tutti coloro che hanno già apprezzato i capitoli precedenti sia sulle console portatili che fisse non potranno di certo farsi sfuggire SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS, che conferma la bontà della saga e l’impegno degli sviluppatori a mantenere alto il livello del prodotto offerto. Mi sento di consigliarlo anche a coloro che cercano un gioco umoristico e che non richiede troppo impegno nelle battaglie ma ne stiano lontani coloro che non apprezzano il fanservice eccessivo dal momento che le funzioni della Dressing Room o le Purupuru Finish non sono per tutti. Acquistalo su Steam.

  • Discretamente longevo
  • Fanservice in abbondanza
  • Personaggi numerosi e ben caratterizzati
  • Grandi possibilità di personalizzazione

  • Assai ripetitivo
  • Alcune shinobi sono frustranti da utilizzare
  • Può risultare instabile
  • Bloccato sui 60 fps
SENRAN KAGURA ESTIVAL VERSUS PC
3.9

Un raffreddamento liquido è tutto ciò che vi serve

Mi sono ritrovato tra le mani un bel gioco che riesce a mantenere alto il nome della saga di SENRAN KAGURA. Kenichiro Takaki si è impegnato molto per differenziare il capitolo dagli altri e offrire non poche novità anche nel tentativo di imbarazzare i giocatori che si approcciano al genere per la prima volta. Purtroppo come spesso succede con la maggior parte dei porting è impossibile giocare con la tastiera, cosa che non apprezzo particolarmente. Sommando a questo (tipico) difetto dei porting il fatto che la possibilità di cambiare le impostazioni grafiche è ridotta all’osso, con gli FPS sono bloccati a 60 nonché varie instabilità riscontrate durante le partite, mi trovo a rimpiangere una maggior cura nel portare questo capitolo su PC. Fortunatamente Marvelous! ha provveduto a correggere gli svariati problemi che affliggevano il gameplay, il che mi porta a sottolineare come questi developer tengano al fatto di offrire la migliore esperienza per la propria utenza. Good Job!

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Lorenzo Rodio
Nato nel 1993, è disperso dal 2006, l’anno in cui ha scoperto i manga. Ricompare durante il periodo del liceo quando scopre che la mano destra si può usare anche per disegnare. Dopo il liceo smette di dormire. Perché la giustizia non dorme mai.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games