La serie manga Cells at Work! di Akane Shimizu si concluderà a gennaio 2021

Cells at Work!

La divertente serie manga Cells at Work! creata da Akane Shimizu, il cui successo ha portato anche alla produzione di un adattamento anime di grande successo, si concluderà a gennaio 2021 sulle pagine della rivista Monthly Shonen Sirius di Kodansha.

Stando a quanto riportato dalla stessa rivista, l’ultimo capitolo della serie sarà incentrato sul COVID-19, rendendo così la serie attuale facendo uso della pandemia attualmente in corso. Chissà se i cari personaggi che la serie ci ha introdotto riusciranno a sopravvivere anche a questo pericolosissimo virus.

Lanciato in Giappone nel 2015, il manga Cells at Work! è arrivato in Italia grazie a Edizioni Star Comics con il titolo CELLS AT WORK! – LAVORI IN CORPO. L’anime invece ci è giunto per la visione in forma gratuita grazie Yamato Video attraverso il canale YouTube Yamato Animation. Qui potete trovare la playlist.

Se non conoscete la serie, ecco come ce la introduce Star Comics:

ESPLORANDO IL CORPO UMANO… IN VERSIONE MANGA!
Il corpo umano è una macchina complessa in cui una miriade di componenti deve svolgere il proprio compito in perfetta sincronia. Nel bel mezzo di quest’attività frenetica, un giovane e inesperto globulo rosso alle prese con la sua prima consegna di ossigeno scopre che uno degli incarichi più importanti è la difesa dagli aggressori esterni… il lavoro dei globuli bianchi!

Volete saperne di più riguardo a pneumococchi, allergia, influenza e abrasioni? Allora non perdetevi il primo, esilarante volume di questa serie-rivelazione che mescola ironia, azione e combattimenti in pieno stile shonen!

Fonte: Kodansha via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*