Jirō Ono perde le sue tre stelle Michelin

Jirō Ono perde le sue tre stelle Michelin

È da poco disponibile la nuova e aggiornata Guida Michelin relativa ai ristoranti di Tokyo. Ciò che spicca in questa edizione 2020 è la totale assenza del celeberrimo SUKIYABASHI JIRO, il ristorante di Jirō Ono protagonista del documentario di David GelbJiro e l’arte del sushi”, considerato uno dei migliori locali dove gustare sushi al mondo.

Il sushi-ya di Jirō i trova nei pressi della stazione di Ginza a Chūō, Tōkyō, e si era guadagnato le leggendarie tre stelle dalla guida Michelin nel 2008, consentendo al maestro di entrare nel Guinness dei Primati come cuoco più anziano fregiato con tale privilegio (Jirō ha da poco compiuto 94 anni). Perché privarlo della sua onorificenza? Semplicemente perché SUKIYABASHI JIRO non è più presente nella guida, perché ormai considerato impossibile da raggiungere dai “comuni mortali”. Il menù degustazione, l’Omakase Tasting Menu, costa 40.000 Yen a persona (circa 332 €), ma prenotare un posto al ristorante risulta pressoché impossibile: ormai riescono a gustare le sue prelibatezze solamente persone di una certa importanza sociale, chi ha conoscenze dirette all’interno del ristorante oppure chi soggiorna presso hotel di lusso convenzionati con esso.

Se volete capire cosa significa gustare un suo pasto, vi consigliamo di visitare l’apposita pagina “Dining at Jiro” sul sito ufficiale del ristorante (in lingua inglese). Se capitate in Giappone, noi di Akiba Gamers vi consigliamo di visitare un altro ottimo ristorante di sushi praticamente sconosciuto ma dall’indubbia qualità: si trova a Mitaka, Tōkyō a queste coordinate su Google Maps.

Fonte: Munchies Italia

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Alessandro Semeraro
Trent’anni passati a inseguire il sogno giapponese, fra un episodio di Gundam e un match a Street Fighter II. Adora giocare su console e nelle sale giochi di Ikebukuro che ormai, per quanto lontana, considera una seconda casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

ilCirox Channel - Memes, offerte e games