GUNDAM: i primi passi dell’RX-78-2 ritarderanno causa COVID-19

GUNDAM FACTORY YOKOHAMA

Mentre tutto il mondo, specialmente i fan della serie Mobile Suit Gundam, sono in attesa di poter ammirare il mastodontico RX-78-2 muovere i primi passi in quel di Yokohama, dal Giappone arriva la brutta (ma abbastanza telefonata NdR) notizia del posticipo delle operazioni.

Causa COVID-19, lo stesso che nella migliore delle ipotesi ha richiesto a tantissimi eventi o appuntamenti di ritardare il loro svolgimento, mentre nella peggiore si parla di cancellazione, il team dietro questo ambizioso piano ha deciso di rinviare a data da destinarsi sia lo Special Experience, l’appuntamento di pre-apertura che sarebbe dovuto iniziare a luglio, che l’inaugurazione vera e propria dell’imponente mecha presso lo Yamashita Pier di Yokohama, fissato invece per l’1 ottobre.

Nonostante questo, si spera di poter comunque dare il via a tutto in qualche punto sempre del 2020.

Ci sarà quindi da aspettare ancora un po’ prima di vedere il progetto prendere finalmente vita e realizzare così in parte i sogni più bagnati dei tantissimi fan della serie sparsi per il mondo.

Fonte: Gundam.info via Anime News Network

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Roberto Fuccini
Prestigiatore, ballerino di break dance, produttore cinematografico, fondatore di Akiba Gamers: un curriculum da fare invidia a Johnny Sins, ma che non regge il confronto con la sua smodata passione per i giochi d’importazione e per i tegolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*