Monster Hunter: World, tantissimi nuovi dettagli

Monster Hunter: World / CAPCOM / open beta

Arekkz Gaming ha intervistato il team di sviluppo di Monster Hunter: World, in arrivo nei primi mesi del 2018 su PlayStation 4 ed Xbox One e, in seguito, anche su PC.

Lo Youtuber, durante la gamescom 2017, ha intervistato il producer Ryozo Tsujimoto e il direttore Yuya Tokuda che hanno svelato tantissimi dettagli sui contenuti e la mole di gioco. Scopriamoli insieme.

Monster Hunter: World – intervista gamescom 2017

Sulla dimensione dell’open world

Tokuda: quando abbiamo iniziato a sviluppare il gioco non c’erano così tanti titoli open world sul mercato, lo sviluppo è iniziato molto prima che Zelda: BoTW venisse lanciato sul mercato. Per molti di questi giochi il punto di forza è l’ampiezza delle mappe, che però spesso risultano vuote e scarne. Il nostro lavoro è diverso, noi non abbiamo un’unica gigantesca mappa vuota ma tante mappe curate nel minimo dettaglio e collegate tra loro.

Sui Rank delle missioni

Tokuda: anche in questo titolo abbiamo un sistema di missioni di Low Rank e di High Rank ma, a differenza degli altri titoli della saga dove una volta arrivati ai ranghi più alti la storia non era più presente, in Monster Hunter: World vogliamo essere sicuri che la storia prosegua anche con l’aumentare della difficoltà. La più grande novità e che non ci sarà più la distinzione tra Village Hall e Gathering Hall, ma i giocatori potranno scegliere liberamente se affrontare una missione da soli o cooperando con altri;

Ryozo: credo che siamo riusciti a creare una storia davvero ricca, che possa essere goduta per tutta la durata del gioco. Sarà davvero uno spasso.

 Sul limite di quattro giocatori

Ryozo: il gioco è stato concepito per quattro giocatori. Non c’è una modalità segreta da otto giocatori, ma stiamo mettendo nei nostri trailer degli indizi su qualcosa che sveleremo solamente nel futuro.

Sulle missioni DLC

Ryozo: continueremo a seguire la tradizione della saga rilasciando contenuti aggiuntivi gratuiti, ma sulle console casalinghe ci saranno anche tante novità. Ad esempio avremo l’opportunità di creare delle missioni a tempo in cui i giocatori dovranno connettersi in determinati orari per affrontarle, cosa impossibile fin’ora viste le precedenti piattaforme. Abbiamo a nostra disposizione dei modi più creativi per rilasciare contenuti aggiuntivi.

Sulle collaborazioni

Tokuda: abbiamo tantissime idee brillanti per le collaborazioni, ma le annunceremo solo quando saremo pronti.

Sui mostri con cui potremo allearci temporaneamente

Tokuda: in questo titolo, a differenza dei precedenti capitoli, avremo un solo Palico a nostra disposizione. Ma nel mondo di gioco troveremo una razza di felini autoctoni che potranno fare amicizia col nostro Palico e insegnargli il linguaggio di alcuni mostri. Una volta ottenute alcune parole il Palico potrà riuscire a far si che un piccolo nemico diventi un nostro alleato temporaneo;

Ryozo: essendo un’alleanza temporanea dovremo stare attenti a sfruttarli finché ci seguiranno.

Sulla lobby da 16 giocatori

Tokuda: la lobby è da 16 giocatori, ci sarà una sala dove potremo vedere gli altri giocatori, con il loro equipaggiamento. Quando non saremo in questa stanza la chat sarà comunque attiva e, anche se non li vedremo, potremo comunicare con loro. Tramite la lobby potremo incontrarli, parlare e scegliere quale quest affrontare insieme.

Sulla possibilità di implementare una stanza per provare le armi

Ryozo: chi può dirlo…

Tokuda: sappiamo che è importante per i giocatori prendere confidenza con un’arma, è qualcosa che abbiamo pensato.

Sulle missioni per le uova

Tokuda: ovviamente saranno presenti le missioni per le uova, ma il modo in cui potremo trasportarle sarà differente. Nei precedenti capitoli queste missioni erano frustranti visto che il giocatore non poteva compiere altre azioni mentre trasportava le uova. In Monster Hunter: World ci sarà un sistema differente che ci consentirà di non perdere l’azione del gioco.

Sulla personalizzazione dei personaggi

Ryozo: abbiamo implementato le barbe… Non possiamo promettervi che riuscirete a riprodurre una persona al 100%, ma ci saranno un sacco di opzioni. Il sistema di creazione personaggi sarà più dettagliato che mai. Non lo abbiamo ancora mostrato ma presto avremo la possibilità di farvi vedere le differenze con il sistema dei precedenti capitoli.

Sulle nuove mosse preferite

Ryozo: ci sarà una nuova mossa per l’Hammer in cui, se caricheremo un colpo mentre scivoliamo da un pendio, potremo scatenare un potentissimo attacco;

Tokuda: mi piace il fatto che con la Switch Axe, quando useremo una fiala, dovremo davvero immergere la nostra arma.

Fonte: CAPCOM via Gematsu

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Federico Schirru
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.
ilCirox Channel - Memes, offerte e games