SCARLET NEXUS – Recensione

Affronta gli Estranei e salva la Terra da un futuro distopico in SCARLET NEXUS, in arrivo su PlayStation 5, Xbox Series X|S, PlayStation 4, Xbox One e PC

SCARLET NEXUS - Recensione

Gioco del mese giugno 2021: SCARLET NEXUSParte il conto alla rovescia per l’arrivo in tutto il mondo dell’attesissimo SCARLET NEXUS, titolo sviluppato da BANDAI NAMCO Studios e annunciato poco più di un anno fa. In questo nuovo franchise della software house, che darà vita parallelamente anche ad una trasposizione animata a cura di Sunrise, verremo trasportati in un futuro distopico in cui l’umanità è minacciata dalla presenza degli Estranei, grottesche forme di vita che piovono dal cielo. Nei panni dei cadetti Yuito Sumeragi e Kasane Randall dovremo scoprire il mistero che circonda questi nemici e salvare così il pianeta. Con un mix di azione frenetica, una storia avvincente e una direzione artistica di tutto rispetto, il titolo ha le carte in tavola per diventare un vero e proprio fenomeno di culto.

Ma sarà riuscita la software house a confezionare una nuova IP in grado di soddisfare gli appassionati di giochi di ruolo? Scopritelo all’interno della nostra recensione di SCARLET NEXUS!

Yuito e Kasane, i due protagonisti di SCARLET NEXUS

In un futuro distopico, la Terra è sull’orlo del declino. Duemila anni or sono, l’evento conosciuto come Alba dell’Estinzione ha portato sul pianeta delle creature deformi e grottesche chiamate Estranei. Nate dalla Fascia Estintiva che circonda l’atmosfera terrestre, queste creature si nutrono di cervelli umani diventando fin da subito un vero e proprio cataclisma da combattere. Nel corso di due millenni gli esseri umani rimasti in vita sono riusciti a sviluppare una tecnologia in grado di dotare l’umanità di poteri psionici, particolari abilità mentali utili per respingere gli attacchi degli Estranei. È così che nacque la Forza di Soppressione Estranei (FSE) che, nell’anno 2020 del nuovo calendario, sta per accogliere due nuovi cadetti: Yuito Sumeragi e Kasane Randall. Entrambi dotati di Psicocinesi, i due giovani si troveranno presto coinvolti in eventi più grandi di loro tra conflitti politici, discutibili scelte morali e la voglia di riportare il pianeta all’antico splendore. Un indissolubile filo rosso si è ormai messo in moto…

SCARLET NEXUS - Recensione

  • Titolo: SCARLET NEXUS
  • Piattaforma: PlayStation 5, Xbox Series X|S, PlayStation 4, Xbox One, PC
  • Versione analizzata: PlayStation 4 / PlayStation 5 (EU)
  • Genere: Action RPG
  • Giocatori: 1
  • Publisher: BANDAI NAMCO Entertainment
  • Sviluppatore: BANDAI NAMCO Studios
  • Lingua: Italiano (testi), Inglese o Giapponese (doppiaggio)
  • Data di uscita: 25 giugno 2021
  • Disponibilità: retail, digital delivery
  • DLC: acquistando il gioco potremo ottenere armi esclusive e una serie di oggetti cosmetici come costumi e accessori che varieranno in base all’edizione scelta. In futuro potrebbero essere annunciati ulteriori contenuti aggiuntivi
  • Note: del titolo sarà disponibile anche una trasposizione animata, potrete trovare il primo episodio all’interno del nostro precedente articolo

Abbiamo recensito SCARLET NEXUS con un codice PlayStation 4/PlayStation 5 fornitoci gratuitamente da BANDAI NAMCO Entertainment.

Dal punto di vista del gameplay SCARLET NEXUS va a combinare tre elementi principali: l’azione frenetica dei combattimenti, un sistema di esplorazione impreziosito grazie all’utilizzo dei poteri psionici e una narrazione che prende in prestito elementi visual novel. All’inizio del gioco ci verrà affidata una scelta ardua, quella tra Yuito e Kasane, e da essa dipenderà quale delle due trame affronteremo per prima. I due ragazzi saranno infatti affidati a plotoni diversi, e le loro avventure si svolgeranno parallelamente permettendoci così non solo di vivere eventi completamente diversi, ma anche di scoprire informazioni differenti sul mondo di gioco e i suoi abitanti in base al protagonista scelto. In questo modo solamente terminando entrambe le storie riusciremo a capire al meglio gli eventi narrati all’interno del titolo.

Yuito Sumeragi, protagonista maschile di SCARLET NEXUS

Questa dualità si rifletterà anche all’interno del gameplay. Il plotone a cui faranno parte i due protagonisti principali sarà composto da alleati con poteri Psionici differenti, e ciò farà si che sia durante l’esplorazione che in combattimento avremo a nostra disposizione abilità totalmente diverse con cui affrontare l’avventura. Grazie al sistema SAS infatti i protagonisti avranno modo di prendere in prestito i poteri dei propri alleati, e sfruttarli sia in combattimento che per risolvere puzzle ambientali. Ad esempio Yuito potrà contare sull’aiuto di Tsugumi e della sua Chiaroveggenza per vedere nemici capaci di nascondersi agli occhi umani, mentre Kasane avrà nel suo party Kagero che, grazie alla sua Invisibilità, ci permetterà di attraversare tranquillamente percorsi altrimenti a noi chiusi.

Tra un capitolo e l’altro della trama principale si svolgeranno le Fasi di Attesa, durante le quali potremo migliorare il Legame con i nostri compagni di squadra. Potremo gradualmente scoprire nuovi lati del carattere dei nostri alleati, andando a svelarne sia il passato che le ambizioni per il futuro. E non è tutto. Durante queste fasi potremo infatti consegnare loro dei regali, permettendoci così di aumentare la nostra affinità e di conseguenza le loro abilità psioniche in battaglia. Non solo accresceremo il tempo a disposizione per prendere in prestito i loro poteri, ma andremo a sbloccare nuove funzioni e attacchi unici.

Due destini

Il sistema di combattimento di SCARLET NEXUS è quanto di più frenetico ci si possa immaginare, grazie soprattutto all’enfasi posta sia nei movimenti che nella possibilità di sfruttare al meglio gli oggetti che ci circondano. In battaglia infatti sia Yuito che Kasane avranno modo di sfruttare la Psicocinesi, ovvero l’abilità di muovere gli oggetti con la mente. Questi potranno essere lanciati ai nemici in modo da stordirli, e potranno essere concatenati con attacchi normali per creare delle combo davvero devastanti. Sul campo di battaglia saranno inoltre presenti oggetti speciali che, se utilizzati, avranno sia la possibilità di infliggere danni ingenti che quella di garantire uno status negativo all’avversario.

Kasane Randall, protagonista femminile di SCARLET NEXUS

Se riusciremo ad abbassare le difese di un nemico e a stordirlo potremo sfruttare l’Annientamento Neurale, spettacolare mossa finale con cui potremo sconfiggere immediatamente un nemico. Queste avranno effetto ridotto sui boss, che riceveranno comunque un quantitativo di danni decisamente più alto del normale. Andando avanti nella storia sbloccheremo due abilità differenti: il Brain Drive e il Campo Neurale. La prima è un vero e proprio potenziamento delle nostre abilità fisiche, e si attiverà automaticamente grazie a una piccola barra che si riempirà sia subendo che effettuando danni. La seconda invece ci trasporterà per pochi secondi in una vera e propria dimensione parallela in cui i nostri poteri Psicocinetici saranno estremamente più potenti, ma dovremo usarla con cautela dato che sfruttarla troppo a lungo si trasformerà in un Game Over.

Potremo migliorare ulteriormente le abilità di Yuito e Kasane grazie alla Mappa Neurale, un vero e proprio albero delle abilità in cui potremo usare i Punti Neurali per apprendere sia nuove tecniche che abilità passive. All’inizio avremo a nostra disposizione solamente tre rami: Espansione, con il quale potremo ad esempio aumentare il numero degli attacchi effettuabili o di salti consecutivi, Supporto, che ci garantirà dei bonus come l’autoguarigione fuori dal combattimento, e Potenziamento, attraverso il quale potremo ad esempio aumentare la barra dei poteri psionici. Ad essi si uniranno poi due rami interamente dedicati a Brain Drive e Campo Neurale.

Cara dolce Kyoka

Dal punto di vista tecnico SCARLET NEXUS riesce a stupire grazie a una direzione artistica davvero formidabile. Il comparto grafico è infatti caratterizzato da colori accesi e vividi, capaci di farci immergere in un’atmosfera futuristica fatta di neon e poteri psionici. Il tutto è completamente in contrasto con le ambientazioni di gioco, devastate dal passaggio degli Estranei, e dalle creature stesse che sono caratterizzate da un aspetto grottesco perfettamente in linea con la distopia che hanno creato. Come anticipato dal director Anabuki-san, il titolo godrà di un frame rate di 60 FPS su console di nuova generazione e PC, mentre sull’attuale generazione ci dovremo accontentare di un comunque godibilissimo 30 FPS.

Un'amichevole competizione tra i due plotoni

L’eccellenza tecnica di SCARLET NEXUS si fa sentire grazie anche ad un superbo comparto sonoro, grazie a una colonna sonora di ottima fattura impreziosita maggiormente dalla presenza dei THE ORAL CIGARETTES e la loro spettacolare “Dream in Drive”. Menzione d’onore inoltre al doppiaggio, disponibile sia in lingua giapponese che in inglese ed entrambi realizzati magistralmente.

Dal punto di vista narrativo SCARLET NEXUS è un titolo davvero interessante, capace di unire tematiche come la morale scientifica e intrighi politici, il tutto mentre ci troviamo ad affrontare un futuro distopico. I protagonisti del gioco rispecchieranno alcuni archetipi visti nell’animazione giapponese, dall’atteggiamento materno di Kyoka Eden ai modi sfaticati di Arashi Spring, che verranno usati sapientemente all’interno della narrazione. Inoltre i colpi di scena saranno all’ordine del giorno, con capitolo dopo capitolo che ci terranno incollati allo schermo per riuscire a capire la prossima mossa prevista dagli sceneggiatori. Per aumentare la longevità del titolo, oltre alla trama principale saranno disponibili anche delle missioni secondarie di diverso tipo: dal raccogliere oggetti sparsi per il mondo di gioco allo sconfiggere determinati nemici utilizzando abilità specifiche. Si tratta però di missioni non esattamente entusiasmanti, e le ricompense ottenute per averle portate a termine saranno tutte ottenibili anche in modi differenti non incentivando dunque il giocatore a risolverle.

SCARLET NEXUS sarà disponibile dal 25 giugno 2021 per Xbox Series X|S, Xbox One, PlayStation 5, PlayStation 4 e PC Digital. Scopri la storia da due punti di vista diversi! Inizia la tua avventura nei panni di Yuito Sumeragi, una vivace recluta proveniente da una prestigiosa famiglia del mondo politico, o in quelli di Kasane Randall, una misteriosa esploratrice i cui incredibili poteri e abilità le hanno procurato una certa notorietà tra i ranghi delle FSE. Mentre le loro diverse esperienze si intrecciano, scoprirai tutta la storia, portando alla luce i misteri di SCARLET NEXUS sempre in bilico tra tecnologia e abilità psichiche. SCARLET NEXUS sarà disponibile nelle edizioni Standard, Deluxe e Guardians con uno speciale bonus per la prenotazione. Il gioco è ora prenotabile negli store digitali e in tutti i rivenditori partecipanti.

Prenota SCARLET NEXUS per PlayStation 4PlayStation 5 o Xbox seguendo questo link al prezzo di 69,99 €. Uscita prevista per il 25 giugno 2021Sostieni Akiba Gamers acquistando il gioco su Amazon attraverso questo link!

A chi consigliamo SCARLET NEXUS?

Chi è alla ricerca di un titolo che racchiude in sé un gameplay divertente e una trama ricca di suspense e forti emozioni troverà in SCARLET NEXUS pane per i propri denti. Non solo il titolo è estremamente interessante da giocare, ma ci terrà incollati allo schermo per ben due volte grazie alla dualità di scelta tra i protagonisti con le loro storie parallele e complementari. Grazie agli elementi RPG e ad una curva dell’apprendimento progressiva, anche chi è meno avvezzo all’azione potrà gustarsi il titolo nel modo migliore.

L'inizio di una nuova minaccia per il pianeta

  • Direzione artistica davvero fantastica
  • Estremamente divertente da giocare
  • La trama principale ci riserverà tantissime sorprese…

  • …Ma le missioni secondarie sono meno ispirate
  • Poca rigiocabilità finite entrambe le storie
  • Alcune ambientazioni sono un po’ ripetitive
SCARLET NEXUS
4.5

Un esordio entusiasmante

Se ripenso all’annuncio di SCARLET NEXUS, avvenuto poco più di un anno fa, ricordo che rimasi colpito e allo stesso tempo vagamente spaventato nel vedere il primo trailer. Il titolo infatti sembrava più simile a CODE VEIN e GOD EATER, titoli con cui purtroppo non ho una grossa affinità. Andando avanti coi mesi son rimasto sempre più incuriosito dal titolo, sia per il coinvolgimento del team di TALES of VESPERIA che per una direzione artistica che mi è sempre sembrata superlativa. Fortunatamente le aspettative sono state totalmente ripagate, SCARLET NEXUS è infatti un titolo davvero intrigante in cui il dinamismo la fa da padrone sia nel gameplay che nella trama. Saranno infatti tantissimi i colpi di scena pronti ad arrivare quando meno ce lo aspettiamo, con una sceneggiatura scritta davvero egregiamente e che si apre a futuri approfondimenti. Come già detto nella recensione il gameplay è quanto di più divertente potremo trovare, l’azione frenetica unita all’utilizzo di poteri psionici diversi rende l’esperienza di gioco intrigante sia nei panni di Yuito che in quelli di Kasane. In definitiva SCARLET NEXUS è un titolo che riuscirà sicuramente a colpire in positivo i giocatori, un JRPG di qualità altissima capace di affiancarsi senza troppi problemi ad altri esponenti del genere.

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Raro esemplare di panda sardo cresciuto a bambù e JRPG. Soffre di sindrome di Stoccolma nei confronti di SQUARE ENIX, ed è disposto a privarsi del sonno pur di spulciare all’inverosimile ogni titolo gli capiti fra le mani.

Akiba Gamers su Twitch

Scopri il palinsesto settimanale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*