ONE OK ROCK: auto-parodia di Kanzen Kankaku Dreamer contro il COVID-19

ONE OK ROCK: auto-parodia di Kanzen Kankaku Dreamer contro il COVID-19

Questo mese ci sarà l’anniversario dei dieci anni del rilascio di Kanzen Kankaku Dreamer, popolare hit della band giapponese ONE OK ROCK.

Per festeggiare, nonostante il periodo di pandemia globale, la band ha ricreato il celebre video della canzone cambiando il titolo della stessa, da “Kanzen Kankaku Dreamer” (“Complete Sensation Dreamer”) a“Kanzen Zaitaku Dreamer” (“Complete Stay Home Dreamer”).

Il video parodia inoltre ci mostra, oltre a una modifica del testo, anche il cantante Takahiro Moriuchi cantando con un telecomando della TV oppure il batterista Tomoya Kanki utilizzare una batteria giocattolo a tema Anpanman, popolare super eroe giapponese amato dai bambini.

Il video, oltre a servire nozioni su come prevenire il contagio del COVID-19 come quella di lavarsi energicamente le mani o fare esercizio fisico in totale sicurezza, rimane una delle più belle canzoni della band.

Vi lasciamo quindi sia al video della popolare “Kanzen Kankaku Dreamer” e alla nuova rielaborazione “Kanzen Zaitaku Dreamer” augurandovi come al solito una buona visione!

ONE OK ROCK – Kanzen Zaitaku Dreamer

ONE OK ROCK – Kanzen Kankaku Dreamer

Fonte: ONE OK ROCK via SoraNews24

Supporta Akiba Gamers

Ti piace Akiba Gamers e vorresti vederlo crescere? È possibile anche grazie al tuo supporto. Puoi condividere i nostri articoli sui social network tramite gli appositi link che trovi sul sito, fare del passaparola fra i tuoi amici, oppure effettuare una donazione tramite PayPal.

Effettua una donazione
Riccardo Piras
Ha reagito all'annuncio di Bloodstained: Ritual of the Night come Paolo Brosio con il Papa. Termina Golden Axe almeno una volta al mese. Da dieci anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico.I campi obbligatori sono contrassegnati con *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*